10 dei migliori anime yaoi da vedere assolutamente

dei migliori anime yaoi da vedere assolutamente

Gli anime BL offrono storie coinvolgenti e relazioni così dolci da far arrossire chiunque! Ecco 10 dei migliori anime Yaoi da vedere

Gli anime romantici fanno sciogliere i cuori da sempre, e poi ci sono gli anime yaoi o BL (Boys Love) , il cugino sfrontato del genere romantico. Gli anime BL esplorano le vite amorose dei personaggi maschili e, pur essendo da sempre un successo in Giappone, ora sono adorati in tutto il mondo. Perché? Perché è come se Cupido si scatenasse nel mondo delle storie LGBTQ+. L’anime BL propone storie coinvolgenti, personaggi indimenticabili e relazioni così dolci da far arrossire un dentista. Quindi, se qualcuno ha voglia di storie d’amore con un pizzico di risate e una spolverata di arcobaleno, gli anime BL lo soddisferanno!

Correlato: 10 dei migliori anime slice of life che dovresti vedere

Hitorijime My Hero (2017)

Hitorijime My Hero
Hitorijime My Hero

Masahiro Setagawa, uno studente delle superiori, è sottoposto a vessazioni e sfruttamenti incessanti da parte dei bulli della sua zona. Tuttavia, la sua vita prende una svolta quando incontra un vigilante noto come “killer degli orsi”, che viene in suo soccorso. Una volta entrato al liceo, Masahiro è scioccato nello scoprire che l’assassino di orsi è, in realtà, il suo insegnante di matematica, Kosuke.

Hitorijime My Hero è il punto di partenza ideale per i neofiti del genere anime BL. Sebbene manchi di uno sviluppo innovativo dei personaggi, incarna gli elementi essenziali di BL, rendendolo un’ottima introduzione agli anime Boys Love. Pertanto, Hitorijime My Hero è adatto ai principianti che si avvicinano al mondo del BL.

Antidote (2020)

Antidote
Antidote

Cheng Ke, proveniente da una famiglia benestante, compie un passo audace per separarsi e fuggire dalla sua vita privilegiata. Per uno scherzo del destino, durante questo periodo tumultuoso incrocia il minaccioso leader di una gang, Jiang Yuduo. Quando Cheng Ke si stabilisce nella sua nuova residenza, scopre che il suo padrone di casa non è altro che lo stesso boss della banda che ha incontrato in precedenza.

A differenza delle tipiche ambientazioni degli anime yaoi nelle scuole o nei luoghi di lavoro, Antidote offre un viaggio esilarante ambientato in una comunità devastata dalla guerra. Grazie a un solido sviluppo dei personaggi e a una trama avvincente, riesce ad affascinare continuamente il pubblico. Inoltre, la sua colonna sonora ben realizzata contribuisce al piacere complessivo di questo anime d’amore per ragazzi, rendendolo assolutamente da vedere.

Sekaiichi Hatsukoi (2011)

Sekaiichi Hatsukoi
Sekaiichi Hatsukoi

Questo adattamento anime della serie manga ruota attorno a Ritsu Onodera, un editore letterario che lavora per la casa editrice del padre. Pur sopportando il risentimento di colleghi invidiosi che credono che sia lì solo per nepotismo, Ritsu Onodera si dimette e si trasferisce a casa sua. Frustrato, si dimette e ricomincia da capo come redattore di manga alle prime armi in una nuova società. Qui incontra il suo ex amore del liceo, Masamune Takano, il caporedattore.

Il loro incontro inaspettato riaccende i sentimenti di Ritsu per Takano e l’anime esplora altre due relazioni romantiche all’interno dell’industria dei manga. Sekaiichi Hatsukoi è un anime BL semplice e spensierato, incentrato su relazioni multiple, che offre momenti piacevoli senza una trama complessa.

Junjou Romantica (2008)

Junjou Romantica
Junjou Romantica

Junjou Romantica è l’adattamento anime del manga di Shungiku Nakamura, Junjou Romantica: Pure Romance, e approfondisce gli intrecci romantici di tre coppie distinte. Queste relazioni sono piene di drammi, emozioni intense, desiderio e, naturalmente, romanticismo.

Sebbene la trama centrale possa sembrare un po’ banale, l’anime incorpora magistralmente tutti gli elementi BL per eccellenza, attirando gli spettatori nel suo mondo. Vanta un cast eterogeneo di personaggi, ognuno con le proprie qualità relazionabili, che catturano gli spettatori con le loro affascinanti interpretazioni.

Mignon (2023)

Mignon
Mignon

Mignon è l’ultima novità del genere anime yaoi che si è guadagnato rapidamente una schiera di fan. A differenza di molte serie BL, Mignon è una creazione originale sudcoreana piuttosto che un adattamento da manga, manhwa o manhua, il che la rende un’aggiunta rinfrescante al genere.

La sua avvincente trama ruota attorno a Mignon, un pugile, e Young-on-Oh, un medico vampiro, che esplorano le complessità della loro relazione accattivante ma non convenzionale. I fan di Hyperventilation saranno lieti di sapere che gli stessi creatori sono dietro a questa serie visivamente stupefacente, rendendola imperdibile senza alcuna esitazione.

Classmates (2016)

Classmates
Classmates

Basato sulla serie manga di Asumiko Nakamura, questo film è incentrato su Rihito Sajou, uno studente del secondo anno accademicamente dotato, e Hikaru Kusakabe, un rocker spensierato che frequenta lo stesso anno. Le loro strade si incrociano quando Haikaru si offre di aiutare Rihito a cantare per un festival imminente. Nonostante le loro forti differenze, sboccia un legame profondo che li porta a provare emozioni nascenti.

Questo film anime BL ha ottenuto un notevole successo, classificandosi tra i più votati nella My Anime List. Il suo stile di animazione distintivo e accattivante lo contraddistingue, offrendo un’esperienza visiva unica. L’elemento di spicco, tuttavia, è costituito dai suoi personaggi sinceri e da una narrazione romantica semplice ma toccante.

Sasaki and Miyano (2022)

Sasaki and Miyano
Sasaki and Miyano

Una gemma relativamente nuova nel mondo degli anime è Sasaki and Miyano. Questa serie vanta un approccio unico, rompendo la quarta parete. Miyano, un individuo timido che tiene segreta la sua passione per i manga BL, inavvertitamente ne parla con il fastidioso Sasaki. Quando Sasaki mette le mani su uno dei manga di Miyano, il loro rapporto prende una piega inaspettata.

Sasaki e Miyano esplorano magnificamente il legame che sboccia tra questi due personaggi, offrendo una deliziosa miscela di umorismo e momenti commoventi. Per una perfetta esperienza di anime Yaoi, questa serie deve essere in cima alla lista.

Yuri!!! On Ice (2016)

Yuri On Ice
Yuri On Ice

Yuri!!! On Ice, anime sportivo adattato dall’omonimo manga di Mitsurou Kubo, è realizzato dallo studio MAPPA. La trama dell’anime segue Yuuri Katsuki, un talentuoso pattinatore artistico che decide di ritirarsi dallo sport dopo una cocente sconfitta in finale. Tuttavia, la sua vita subisce una svolta drammatica quando il pattinatore russo Victor Nikiforov si interessa a lui come allenatore, con l’obiettivo di far risorgere la carriera di Yuuri.

Questa serie BL si pone come una voce di spicco nel gioco dello sport, offrendo un’esperienza sfaccettata agli spettatori. Ritrae con delicatezza le relazioni romantiche tra i suoi personaggi centrali, offrendo al contempo accattivanti esibizioni di pattinaggio sul ghiaccio, spesso descritte come romantiche ed eteree. Le danze meticolosamente realizzate e le canzoni straordinarie aggiungono un ulteriore livello di brillantezza a questo fantastico anime.

The Stranger by the Shore (2020)

The Stranger by the Shore
The Stranger by the Shore

Questo film anime racconta le vite intrecciate di Shun Hashimoto e Okinawa. Shun, uno scrittore di romanzi, ha affrontato il rifiuto e il disconoscimento da parte dei suoi genitori al momento del coming out. Okinawa, invece, è uno studente liceale orfano che trova conforto in riva al mare. Il destino li fa incontrare un giorno, accendendo un profondo legame tra loro.

Questo anime è un capolavoro di un’ora, rinomato per le sue splendide immagini. Presenta personaggi accattivanti che intraprendono un viaggio dai primi incontri alla crescita del loro legame. Per gli appassionati di storie di vita quotidiana, The Stranger by the Shore è un film imperdibile di Boys Love, che offre un’esperienza toccante e visivamente incantevole.

Given (2019)

Given
Given

Questa serie racconta la vita di Mafuyu Satou, che si incrocia con quella del compagno di studi Ritsuka Uenoyama. Uenoyama rimprovera Mafuyu per aver trascurato la sua chitarra, ma Mafuyu è impressionato dall’abilità chitarristica di Uenoyama e lo implora di diventare il suo mentore nel suonare la chitarra. Questa richiesta porta Mafuyu a unirsi alla rock band di Uenoyama. È l’inizio di un incantevole viaggio musicale.

Correlato: 10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Oltre alla musica, Given esplora magnificamente i legami romantici che sbocciano tra i compagni di band. Questo dramma della band liceale offre una miscela ideale di personaggi indimenticabili, storie d’amore accattivanti e musica eccezionale. Tra le offerte del genere Yaoi, Given non dovrebbe essere trascurato.

Fonte

Monsters – Rivelato primo trailer per il nuovo anime del creatore di One Piece Eiichiro Oda

Monsters Rivelato primo trailer per il nuovo anime del creatore di One Piece Eiichiro Oda

Netflix ha rilasciato il primo trailer di Monsters: 103 Mercies Dragon Damnation, un nuovo anime del creatore di One Piece Eiichiro Oda.

Condiviso in un post su X/Twitter (qui sotto), il trailer offre ai fan una prima occhiata a Monsters, l’anime dell’universo di One Piece, in vista della sua anteprima il 21 gennaio. Il trailer mostra il protagonista Ryuma mentre incontra ogni sorta di personaggi selvaggi e stravaganti e combatte persino contro un drago.

Correlato: Dorohedoro – È stata annunciata la seconda stagione dell’anime

Monsters racconta la storia del giovane samurai Ryuma che si reca in una città distrutta da un drago e si imbatte in una giovane cameriera di nome Flare e in un sacco di guai. Se il nome del samurai suona familiare ai fan di One Piece, è perché Monsters è canonico rispetto a One Piece.

Basato su un manga singolo pubblicato da Oda prima della creazione della sua opera più famosa, l’autore ha riportato il personaggio come zombie nella saga di One Piece Thriller Bark. Oda ha dichiarato che i personaggi sono la stessa persona in un segmento di One Piece: Volume 47, anche se i fan hanno a lungo discusso sulla corrispondenza o meno di alcuni elementi.

In ogni caso, Netflix non ha lesinato di collegare i due personaggi. ” Monsters: 103 Mercies Dragon Damnation di Eiichiro Oda racconta la storia di Ryuma, il leggendario spadaccino che proviene dalla Terra di Wano in One Piece”, si legge nel post di annuncio. Questo si riferisce a un’area visitata da Luffy e dalla banda di One Piece più avanti nella storia.

Correlato: Come guardare Dragon Ball in ordine

Forse l’adattamento dell’anime metterà a posto alcuni dettagli incerti o preparerà le cose per il remake completo dell’anime di One Piece.

Fonte

Dorohedoro – È stata annunciata la seconda stagione dell’anime

Dorohedoro E stata annunciata la seconda stagione dellanime

È stato appena rivelato che è finalmente in produzione la seconda stagione dell’anime di Dorohedoro basato sull’omonimo manga dark fantasy

I fan di Dorohedoro hanno atteso con ansia la notizia di una seconda stagione dell’anime d’azione dark fantasy da quando la serie ha debuttato su Netflix nel 2020. Dopo quattro lunghi anni, l’attesa è finalmente finita: martedì il sito ufficiale di Dorohedoro ha annunciato che una seconda stagione dell’anime è finalmente in produzione. Oltre all’annuncio è stata rilasciata una nuova key art della serie, con i protagonisti Caiman e Nikaido che attraversano la porta del ristorante Hungry Bug.

Correlato: Netflix – In arrivo l’anime del manga “Monsters” di Eiichiro Oda

Basato sul manga dark fantasy di Q Hayashida, Dorohedoro segue la storia di un mercenario smemorato di nome Caiman che, dopo essere stato trasformato in una creatura dalla testa di rettile da uno stregone, si risveglia nella megalopoli distopica nota come Hole. Con l’aiuto di Nikaido, proprietaria di un ristorante locale, Caiman intraprende una missione personale per rintracciare e uccidere lo stregone responsabile della sua trasformazione, al fine di curarsi.

Correlato: Netflix annuncia il remake anime “The One Piece” con il primo studio di AoT

Non sono stati rilasciati altri dettagli sulla produzione della seconda stagione di Dorohedoro. MAPPA, lo studio di animazione giapponese che ha prodotto la prima stagione dell’anime, non è più presente nella biografia dell’account ufficiale di Dorohedoro X e al momento non è stata annunciata alcuna data di debutto. L’account ufficiale X del creatore della serie Q Hayashida ha annunciato che l’autore avrà un “ruolo importante” nella prossima continuazione dell’anime.

Fonte

Netflix annuncia il remake anime “The One Piece” con il primo studio di AoT

Netflix annuncia il remake anime The One Piece con lo studio di AoT

Netflix collaborerà con lo Studio Wit per adattare nuovamente la prima saga del manga in un nuovo remake anime: “The One Piece”!

Netflix ha annunciato che pubblicherà un remake anime della prima saga di One Piece, intitolandolo The One Piece, e che ad occuparsi della produzione sarà uno dei migliori studi di animazione in circolazione.

Di recente, Netflix ha pubblicato un video di un minuto e mezzo per celebrare il 25° anniversario dell’anime One Piece, rivelando che lo Studio Wit, il team dietro Spy x Family e le prime tre stagioni di Attack on Titan, sta producendo “un nuovissimo adattamento anime del manga One Piece a partire dall’iconica Saga del mare orientale”.

Correlato: I 10 Manga più venduti della storia

Il nuovo adattamento uscirà su Netflix, anche se la compagnia non ha parlato di date. Da notare che la Saga del mare orientale è la prima saga sia del manga che dell’anime di One Piece, un arco che copre rispettivamente 100 capitoli e circa 60 episodi.

Il remake di Netflix è un adattamento anime della versione manga della Saga, il che significa che probabilmente si discosterà dall’adattamento anime di One Piece attualmente in corso.

Correlato: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Al di là dell’annuncio in sé, Netflix non ha rivelato molto altro, perciò, oltre alla data di uscita, non sappiamo nemmeno come si comporterà Netflix in merito al casting di doppiatori.

Ecco il video annuncio di Netflix! Cosa ne pensate della notizia?

Fonte

Dragons of Wonderhatch – Nuovo trailer per la serie anime e live-action

Dragons of Wonderhatch Nuovo trailer per la serie anime e live action

La Disney ha rilasciato un nuovo trailer per “Dragons of Wonderhatch”, la serie di prossima uscita che fonde anime e live-action!

Disney+ e Kodansha stanno collaborando a una serie che fonde elementi anime e live-action, e adesso possiamo dare una nuova occhiata a cosa aspettarci da Dragons of Wonderhatch grazie a un nuovo trailer.

La serie, uno dei tanti progetti legati alla collaborazione Disney – Kodansha, è stata annunciata per la prima volta l’anno scorso, ma sarà un prodotto completamente diverso da quello che il pubblico si aspettava. Si tratterà infatti di una serie live-action che presenterà anche segmenti interamente animati.

Simile: 10 dei migliori anime da vedere su Netflix

In Dragons of Wonderhatch, una ragazza del mondo reale di nome Nagi (Sena Nakajima) incontra un ragazzo di un altro mondo di nome Tyme (Daiken Okudara). Il mondo “anime” di Tyme, dove persone e draghi lavorano insieme, sta cominciando a entrare in contatto col mondo “live-action” di Nagi.

Dragons of Wonderhatch uscirà in Giappone su Disney+ il 20 dicembre, ma non si sa ancora se e quando uscirà in Italia. Kentaro Hagiwara è il regista delle parti live-action della serie, mentre Takashi Otsuka si occupa della regia delle parti anime (prodotte dalla Production I.G.).

Simile: Dandadan – Un anime sul famoso manga è in lavorazione presso Science Saru

Posuka Demizu, artista di The Promised Neverland, ha contribuito allo sviluppo del mondo e del design dei personaggi della serie, mentre Kyota Fujimoto, Takamasa Oe e Anna Kawahara hanno scritto le sceneggiature.

Anche il cast di Dragons of Wonderhatch è diviso tra la parte live-action e quella anime della serie. Tra i protagonisti figurano Sena Nakajima nel ruolo di Nagi, Daiken Okudaira nel ruolo di Tyme, Yoshito Emmanuelle nel ruolo di Son, Mackenyu nel ruolo di Akuta, Kenjiro Tsuda nel ruolo di Gyro.

Simile: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Vedremo inoltre Shunsuke Takeuchi nel il ruolo di Gafin, Rena Tanaka nel ruolo di Hana. Masaki Miura nel ruolo di Taichi, Riko Narumi nel ruolo di Ayana Nijisaki, SUMIRE nel ruolo di Saira. Yu Shimamura nel ruolo di Kate, Kenta Miyake nel ruolo di Byce, Jun Fukuyama nel ruolo di Gatz e Shimba Tsuchiya nel ruolo di Maul.

Fonte

I 25 Pokémon Leggendari più potenti

I Pokémon Leggendari più potenti

Ecco una lista dei 25 Pokémon leggendari più potenti tra i vari titoli della serie! Quale vorreste in squadra con voi?

Charizard e Pikachu guidano la classifica delle creature più popolari tra i Pokémon, ma, se parliamo delle creature più potenti del franchise, i due si trovano molto più in basso nella graduatoria. Quest’ultima è infatti dominata dai numerosi Pokémon Leggendari della serie.

Correlato: I 10 giochi Pokémon più venduti di sempre

Introdotti per la prima volta nei videogiochi di prima generazione, i Pokémon Leggendari sono così potenti che, in una gara di statistiche, la maggior parte dei Pokémon non leggendari non è in grado di competere. Al di là delle Megaevoluzioni e di altre trasformazioni non permanenti, i Pokémon più forti rientrano tutti nell’etichetta “Leggendario”.

25. Kyogre (670)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Grazie soprattutto alla sua fantastica abilità Zampillo, Kyogre è una scelta solida per chi cerca un potente Pokémon di tipo Acqua per completare la propria squadra. Grazie soprattutto alla sua fantastica abilità Drizzle, Kyogre è una scelta solida per chi cerca un potente Pokemon di tipo Acqua per completare la propria squadra.

Naturalmente, anche le sue statistiche di base di 670 aiutano non poco in questo senso, con 150 di Attacco Speciale e 140 di Difesa Speciale che lo rendono incredibilmente difficile da battere.

Purtroppo, la sua Forma Primordiale, che vedeva le due statistiche speciali di Kyogre salire rispettivamente a 180 e 160 e l’attacco fisico aumentare da 100 a 150, non è più disponibile. Nonostante ciò, Kyogre rimane uno dei Pokémon più potenti della serie e vale la pena cercarlo in tutti i giochi in cui può essere catturato.

24. Groudon (670)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Come il suo analogo Leggendario della terza generazione, Groudon era quasi inarrestabile nella sua Forma Primordiale. Tuttavia, ciò era dovuto sia all’incredibile statistica base di 770 che alla sua abilità principale, Terra Estrema.

Questa abilità annullava tutti gli attacchi di tipo Acqua mentre era attiva, il che significava che bisognava preoccuparsi solo degli attacchi di tipo Terra, rendendolo un Pokémon molto difficile da contrastare.

Correlato: Le 12 carte Pokémon più costose di tutti i tempi

Anche senza la sua forma Primordiale, tuttavia, Groudon rimane uno dei Pokemon Leggendari più forti della serie, grazie soprattutto alle sue statistiche elevatissime. Mentre Kyogre è specializzato in Attacco Speciale e Difesa, Groudon è un asso nel Fisico: 150 di Attacco e 140 di Difesa.

23. Koraidon (670)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Oltre a essere un Pokemon esclusivo della versione Pokémon Scarlatto, è il Pokémon più forte che si possa catturare nel gioco al momento del lancio, anche se si potrà effettivamente combattere con lui solo dopo aver completato la storia principale.

Koraidon è un tipo Lotta/Drago con una velocità impressionante e un’alta statistica di Attacco Fisico. Come il suo compagno mascotte, Miraidon, può essere potenziato per migliorarne il valore come cavalcatura.

22. Miraidon (670)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Mentre chi gioca a Pokémon Scarlatto si troverà a girare per Paldea in sella a Koraidon, chi gioca a Violetto avrà invece accesso a Miraidon quando inizierà la sua avventura.

Non sorprende che, per quanto riguarda le statistiche base, i due Pokémon mascotte siano incredibilmente simili, anche se Miraidon eccelle nel reparto degli Attacchi Speciali piuttosto che Fisici ed è di tipo Elettro/Drago anziché Lotta/Drago.

Simile: Saldi Autunnali di Steam 2023 – Ecco alcune delle migliori offerte!

Solo alla fine del gioco si sbloccherà la sua forma da battaglia, e a quel punto si potrà ottenere un secondo Miraidon scendendo nella Voragine di Paldea, come per Koraidon.

21. Regigigas (670)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Introdotto per la prima volta nei giochi Pokemon della quarta generazione, Regigigas è il creatore dei leggendari Titani. Per questo motivo, non deve sorprendere che sia più forte di tutti gli altri Regis, ognuno dei quali vanta una statistica base di 580, mentre Regigigas ha un’impressionante statistica di 670.

Nonostante le sue grandi dimensioni, Regigigas è in realtà un Pokemon abbastanza veloce, con una velocità base di 100. Le sue Difese Fisiche e Speciali, così come i suoi PV, tutti pari a 110, gli permettono di resistere a una discreta quantità di colpi.

Il vero punto di forza di Regigigas, tuttavia, è la sua statistica Attacco Fisico, che ammonta a ben 160 e contribuisce a rendere Regigigas uno dei Pokémon più potenti in circolazione.

20. Lunala (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Come Solgaleo, Lunala è un Pokémon Leggendario piuttosto insolito, in quanto si ottiene attraverso un’evoluzione. Sebbene l’idea sia stata usata più spesso a partire dai giochi di settima generazione, nel 2016 è stata una sorpresa: bisognava evolvere prima Cosmog e poi Cosmoem per riuscire ad ottenerlo.

Come ci si potrebbe aspettare da un Pokémon mascotte, Lunala è uno dei Pokémon più forti della serie, con una statistica di base di 680. Una buona parte di queste statistiche è dovuta ai suoi PV e al suo Attacco Speciale, entrambi pari a 137, mentre il resto delle sue statistiche si aggira intorno ai 100 punti.

Simile: I migliori sconti su Instant Gaming per il Black Friday

Ciò rende Lunala uno dei Pokémon Leggendari più equilibrati e una scelta solida per chi cerca un Pokémon potente di tipo Spettro.

19. Calyrex (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Che sia Sia nella sua Forma Cavaliere Glaciale o Cavaliere Spettrale, Calyrex è uno dei Pokémon più forti introdotti nella serie fino ad oggi.

È anche uno dei Pokémon Leggendari più recenti, avendo debuttato per la prima volta nei giochi dell’ottava generazione. Col suo debutto, Calyrex ha reintrodotto la meccanica di fusione che era stata esplorata per la prima volta durante Pokémon Nero 2 e Bianco 2 nel 2012.

È interessante notare che, quando non è fuso con Glastrier o Spectrier, Calyrex è in realtà uno dei Pokemon Leggendari più deboli, con una statistica di base di 500.

Sebbene entrambe le fusioni offrano lo stesso totale di 680, Calyrex Cavaliere Spettrale è probabilmente in vantaggio rispetto alla sua controparte, grazie a una Velocità di 150 e a un Attacco Speciale di 165. Detto questo, Calyrex Cavaliere Glaciale è un po’ più massiccio e può colpire molto duramente con i suoi Attacchi Fisici.

18. Yveltal (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Prima dell’introduzione di Galarian Moltres nell’ottava generazione, Yveltal era l’unico Leggendario di tipo Buio della serie, il che lo rendeva incredibilmente utile in certe situazioni. Tuttavia, anche con la recente concorrenza, rimane più potente del suo simile di tipo Buio/Volante, con una statistica base di 100 punti.

Simile: 15 dei migliori videogiochi multiplayer da giocare con gli amici

Il Pokèmon mitico Darkrai può a volte essere più efficace perché è un tipo Buio puro e molto più veloce, ma, il più delle volte, Yveltal è l’opzione migliore per chi ha bisogno di un Pokémon di tipo Buio.

17. Reshiram (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Al giorno d’oggi ci sono moltissimi Pokémon Leggendari di tipo Drago, ma quando Reshiram è stato introdotto, nella quinta generazione, non c’era così tanta concorrenza. Nonostante sia passato più di un decennio, Reshiram vanta ancora uno dei design più iconici della serie e rimane l’unico Pokémon Leggendario di tipo Drago/Fuoco finora.

La statistica dell’Attacco Speciale di Reshiram, pari a 150, è di gran lunga il suo attributo più impressionante, ma è forte anche in quasi tutti gli altri settori. Diventa ancora più potente quando si fonde con Kyurem, ma anche da solo è più che in grado di tenere testa alla maggior parte degli altri Pokémon.

16. Solgaleo (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Introdotto per la prima volta nei giochi di settima generazione, Solgaleo è un Pokémon Leggendario di tipo Psico/Acciaio con elevate statistiche di Attacco e Attacco Speciale.

Sebbene sia in grado di fondersi con Necrozma, il Necrozma Criniera del Vespro che ne deriva vanta lo stesso totale di statistiche base della forma non fusa di Solgaleo, dimostrando quanto sia lui che Lunala siano forti.

Simile: 9 anime da vedere se vi è piaciuto Berserk

Anche se qualcuno potrebbe preferire Necrozma per la sua versatilità o Lunala per le sue statistiche incentrate sugli Attacchi Speciali, molti considerano Solgaleo il migliore del trio grazie al suo eccellente set di mosse e alle sue numerose resistenze e immunità.

15. Zekrom (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Come Reshiram, Zekrom vanta uno dei design più caratteristici della serie. È anche immensamente forte, con un totale di statistiche base di 680, di cui 150 solo per l’Attacco. Quando si fonde con Kyurem, questo valore sale a 170.

Con entrambe le statistiche difensive della sua Forma Normale pari o superiori a 100, Zekrom è in grado di resistere a un’enorme quantità di colpi e, allo stesso tempo, di infliggere seri danni con mosse come Oltraggio. Questo lo rende uno dei Pokémon più forti di tutti i tempi anche quando rimane nella sua forma non fusa.

14. Xerneas (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Essendo un’aggiunta più recente al franchise, i Pokémon di tipo Fata non sono così numerosi come i Pokémon degli altri tipi. Questo vale anche per i Pokémon Leggendari: solo pochi sono stati introdotti nelle prime otto generazioni, e il primo di questi è stato Xerneas.

Xerneas è stato una delle mascotte di Pokemon X e Y e ha avuto un ruolo di primo piano anche in New Pokemon Snap del 2021. Come la maggior parte degli altri Pokemon Leggendari, è specializzato nell’attacco piuttosto che nella difesa.

Simile: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Il fatto che sia un tipo Fata puro significa che è completamente immune agli attacchi di tipo Drago, il che, visto il numero di Pokémon di tipo Drago potenti che ci sono al giorno d’oggi, può renderlo un membro inestimabile di qualsiasi squadra.

13. Palkia (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Il doppio tipo di Palkia a volte può essere un’arma a doppio taglio, anche se il Pokémon si colloca tra i migliori sia nella categoria di tipo Acqua che in quella di tipo Drago.

Le sue statistiche sono distribuite in modo abbastanza uniforme, ma si orientano un po’ di più verso gli Attacchi Speciali piuttosto che verso gli Attacchi Fisici, in particolare quando Palkia è nella sua Forma Originale.

Palkia ha accesso ad alcune mosse basate su Attacchi Speciali incredibilmente potenti. Le migliori sono probabilmente Dragobolide e Idropompa, ma può anche infliggere danni di tipo Roccia e Terra con mosse come Gemmoforza e Geoforza.

12. Dialga (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Come il suo compagno Leggendario della quarta generazione, Dialga ha due tipi. Oltre a essere un Pokémon di tipo Drago, ha anche accesso alle mosse di tipo Acciaio ed è tra i migliori di entrambi i tipi.

Se il Pokémon dovesse mai ottenere una Megaevoluzione o una Forma Primordiale come quelle di Mystery Dungeon, si collocherebbe certamente tra i Pokémon più forti della serie.

Simile: Come guardare Dragon Ball in ordine

Come Palkia, Dialga predilige le mosse speciali basate sugli attacchi. In particolare, Fragortempo può essere letale, come alcune mosse di tipo Acciaio che può apprendere, come Cannonflash. La Forma Originale a cui ha accesso in Leggende Pokémon: Arceus non fa che migliorarlo.

11. Lugia (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Lugia è un Pokémon incredibilmente utile da avere in squadra, ammesso che si riesca a trovarne uno. Ha accesso ad alcune ottime mosse di tipo Psico e Volante, e può anche sferrare attacchi di tipo Acqua e Ghiaccio, se necessario.

Il punto di forza di Lugia, tuttavia, sono le sue eccellenti statistiche difensive: una parte significativa delle sue 680 statistiche base è infatti impiegata nella Difesa Fisica e Speciale. Ciò si abbina bene all’abilità nascosta di Lugia, Multisquame, che riduce i danni subiti del 50% quando viene attaccato mentre è al massimo della salute.

10. Giratina (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Sia nella sua Forma Originale che in quella Alterata, Giratina vanta un impressionante statistica base di 680. In realtà, è uno dei 16 Pokémon Leggendari che raggiungono questo risultato, anche se è probabilmente uno dei più efficaci del gruppo grazie alla sua impressionante versatilità in battaglia.

Simile: I 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Nella sua forma base, il Pokemon è specializzato nella difesa e ha una statistica di 120 per entrambe le categorie di Difesa Fisica e Speciale. Tuttavia, quando gli viene consegnata una Grigiosfera o si trova nel Mondo Distorto, le sue statistiche di attacco e di difesa si invertono: quest’ultima scende a 100 in cambio di una maggiore potenza di fuoco.

9. Ho-Oh (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Come molti dei primi Pokémon Leggendari della serie, Ho-Oh ha un totale di statistiche base pari a 680. Eccelle nel reparto Difesa Speciale, ma ha punteggi discreti anche nelle categorie Attacco e Attacco Speciale.

Ho-Oh detiene il primato di essere il primo Pokémon Leggendario ad apparire nell’anime, e si dice che sia il guardiano dei cieli e il maestro delle tre Bestie leggendarie. Molti lo considerano l’opposto di Lugia, che vanta anch’esso una statistica base di 680, ma che è il guardiano dei mari e il maestro dei tre Uccelli leggendari.

8. Mewtwo (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Insieme a Rayquaza, Mewtwo è considerato il Pokémon più potente ottenibile nella serie, almeno per quanto riguarda le Megaevoluzioni. Per impostazione predefinita, ognuno di loro ha un totale di statistiche base pari a 680, ma, nelle loro forme potenziate, questo sale a ben 780.

Simile: I 28 migliori anime mecha

Sebbene molti altri Pokémon abbiano la possibilità di Megaevolversi e beneficino dello stesso bonus di 100 punti dopo averlo fatto, Mewtwo e Rayquaza sono a pari merito quando si tratta dei Pokémon più forti che hanno accesso alla Megaevoluzione.

Mewtwo è anche uno degli unici due Pokémon con due Forme Mega distinte, insieme a Charizard.

7. Rayquaza (680)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Rayquaza non sarà il Pokémon più veloce in circolazione, ma le sue statistiche di Attacco Fisico e Speciale, pari a 150, sono tra le migliori. Rappresentano quasi la metà delle sue statistiche base, pari a 680, che salgono a 780 quando il Pokémon effettua la Megaevoluzione.

Rayquaza è l’unico Pokémon finora in grado di effettuare la Megaevoluzione senza l’uso di un oggetto. Gli basta infatti utilizzare la mossa Ascesa del Drago per Megaevolversi. Questo perché si dice che Rayquaza abbia mangiato numerosi meteoriti, dai quali è in grado di trarre l’energia necessaria per la sua trasformazione.

6. Eternatus (690)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Introdotto per la prima volta in Pokémon Spada e Scudo, Eternatus è un Pokémon incredibilmente potente, con un totale di 690 statistiche base. Può non sembrare molto, ma vale la pena notare che c’è solo un altro Pokémon che può raggiungere un totale più alto senza l’uso di un oggetto o di una tecnica di fusione.

Simile: I 10 combattimenti più difficili di Luffy in One Piece

Al culmine del gioco, i giocatori affrontano Eternamax Eternatus, che è di gran lunga il Pokémon più forte mai apparso nella serie. Le sue statistiche base di 1.125 lo rendono quasi due volte più potente del Pokémon più forte subito dopo di lui. Purtroppo, non esiste ancora un modo legittimo di accedere a questa forma per chi gioca.

5. Kyurem (700)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

L’innovativa meccanica di fusione introdotta nella quinta generazione dei videogiochi Pokémon non è stata utilizzata tanto quanto avrebbe meritato nei giochi successivi. Tuttavia, ha portato all’introduzione di Kyurem Nero e Kyurem Bianco.

Nella sua forma base, Kyurem è leggermente più debole rispetto ad altri Pokemon Leggendari della serie, a causa delle sue statistiche base di 660. Quando si fonde con Zekrom o Reshiram, però, la cifra sale a 700, rendendo Kyurem Nero e Bianco i Pokemon più forti di sempre al momento della loro nascita.

4. Zamazenta (700)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Proprio come Zacian, Zamazenta ha iniziato con un totale di statistiche base di 670, che poteva aumentare fino a 720 tramite l’utilizzo di un oggetto. Sfortunatamente, entrambi hanno subito un depotenziamento poco dopo l’uscita di Pokémon Scarlatto e Violetto, il che sembra un po’ ingiusto visto che era Zacian quello eccessivamente potente tra i due.

Simile: I 10 Combattimenti Anime Visivamente più Spettacolari

Tramite la sua abilità Scudo Saldo, sia la sua statistica Difesa che quella Difesa Speciale aumentano di 25 punti, anche se questo ha un prezzo: invece di aumentare di dieci come per Zacian, la sua velocità diminuisce, passando da 138 a 128 quando è in possesso dello Scudo rovinato.

3. Zacian (700)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Nella sua forma base “Eroe di Mille Lotte”, Zacian è in realtà un po’ più debole rispetto a molti altri Leggendari, soprattutto dopo che Zacian e Zamazenta hanno subito un depotenziamento in Scarlatto e Violetto.

Quando impugna la Spada rovinata, però, il totale delle sue statistiche base viene incrementato di 40 punti, portandolo a un valore comunque impressionante di 700.

La maggior parte di questo potenziamento va a favore del suo attacco fisico, che passa da un già impressionante 120 a un mostruoso 150. La sua velocità sale inoltre a 148, rendendolo uno dei Pokemon più veloci in circolazione, oltre che uno dei più potenti.

Anche le sue statistiche di difesa non sono male, sebbene i suoi PV rimangano un po’ bassi (92).

2. Zygarde (708)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Quando è stato introdotto in Pokemon X e Y, Zygarde non era niente di speciale. In Sole e Luna, però, è stata introdotta la Forma Perfetta del Pokémon, che lo ha catapultato ai vertici della classifica delle creature più potenti di tutti i tempi all’interno della serie.

Simile: I 25 migliori anime di sempre da vedere assolutamente

Nella sua Forma Perfetta, Zygarde è in realtà più lento di quando è nella sua Forma 50%, e la sua statistica di attacco speciale aumenta solo di +10. In compenso, i suoi PV aumentano a dismisura.

1. Arceus (720)

I Pokémon Leggendari più potenti
Edit cr: Popspace

Arceus è decisamente il Pokemon più potente se paragonato ad altri Pokémon nella loro forma normale, ma non solo: questa divinità ha anche battuto quasi tutte le Megaevoluzioni introdotte finora nella serie (tranne sei).

Ora che la Game Freak sembra aver eliminato le Megaevoluzioni dai giochi principali, sembra lecito affermare che Arceus è il Pokémon più forte in circolazione.

Arceus è un Pokémon singolare, in grado di cambiare il suo tipo elementale attraverso l’uso di piastre speciali, il che lo rende incredibilmente versatile in battaglia.

Le sue statistiche base sono inoltre perfettamente distribuite tra le sei categorie. Ciò significa che, per quanto non abbia particolari debolezze, a volte può mancare della potenza di fuoco necessaria per abbattere i nemici più coriacei. Tuttavia, in termini di sole statistiche, nessun Pokémon è più potente di Arceus.

Fonte

Se vi interessa trovare merchandise dei vostri fandom preferiti, come action figure o funko pop Pokemon o di altri anime e videogiochi, date un’occhiata a questo link e ai nostri articoli correlati!

Correlato: Le 10 Migliori Action Figure a tema One Piece

Dandadan – Un anime sul famoso manga è in lavorazione presso Science Saru

Dandadan Un anime sul famoso manga e in lavorazione presso Science Saru

È stato rivelato che la casa di animazione Science Saru adatterà in versione anime il famoso manga Dandadan

Finalmente sta accadendo! Le menti geniali di Science Saru si stanno preparando per un grande progetto. Dopo il successo di Scott Pilgrim Takes Off di Netflix, Science Saru ha annunciato il suo prossimo anime, e pare che Dandadan sia all’orizzonte.

Correlato: 10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Sì, proprio così. Dandadan avrà un anime tutto suo. Il manga di successo sarà adattato da Science Saru e lo studio ha confermato che il debutto dell’anime televisivo è previsto per il 2024.

Come potete immaginare, questa rivelazione ufficiale ha mandato in visibilio i fan, visto che le voci su Dandadan sono iniziate a circolare settimane fa. I rapporti sono stati diffusi suggerendo che un anime era in lavorazione, quindi non ci è voluto molto perché i fan speculassero sul suo progetto. Molti netizen hanno suggerito Science Saru per Dandadan, data la sua estetica unica. Altri fan si sono affrettati a proporre Studio Bones o David Production, ma alla fine sembra che Science Saru sia stato il vincitore.

Se non conoscete Dandadan, la serie di successo ha iniziato la sua corsa in Shonen Jump+ poco più di due anni fa. Creata da Yukinobu Tatsu, la commedia romantica soprannaturale è stata elogiata per il suo umorismo emozionante. Quindi, ovviamente, quale studio migliore di Science Saru può occuparsi di Dandadan?

Correlato: 9 anime da vedere se vi è piaciuto Berserk

Per chi volesse saperne di più su Dandadan, il manga è disponibile sull’applicazione Shonen Jump in inglese. Racconta la storia di una liceale di nome Momo Ayase che crede fermamente nei fantasmi. Fa una scommessa con il compagno di classe Okarun che crede nell’esistenza degli alieni ma non degli spiriti. Per scoprire chi ha ragione, i due studenti inizieranno a confrontarsi con la società occulta e scoprendo una verità sconvolgente: alieni e fantasmi esistono entrambi!

Fonte

Come guardare Dragon Ball in ordine

Dragon Ball Come guardare la serie in ordine

Come si fa a guardare una serie così vasta come “Dragon Ball” in ordine? Ecco due metodi: quello cronologico e quello canonico!

Dragon Ball è indubbiamente uno dei franchise anime più popolari, nonché più ampi, di tutti i tempi, e se non avete mai seguito le avventure di Goku può risultare un po’ difficile capire quale sia l’ordine migliore in cui guardare la serie.

Trasmessa per la prima volta nel 1986, la serie originale (basata sull’omonimo manga) ha generato un gran numero di spinoff e sequel dedicati al Super Saiyan, tra cui Dragon Ball Z, Dragon Ball Super e la più recente iterazione del franchise: Super Dragon Ball Heroes.

Correlato: I 10 migliori combattimenti di Dragon Ball

Oltre alla serie, ci sono anche una serie di film e speciali televisivi che contribuiscono a confondere ulteriormente le cose, e poi c’è la questione legata al fatto che non tutte le serie sono considerate “canoniche”. Tutto questo rende piuttosto difficile sapere come guardare la serie di Dragon Ball in ordine, proprio come con Naruto.

Ecco quindi due liste distinte dedicate all’ordine in cui guardare i contenuti di Dragon Ball, la prima dedicata al come guardare tutti i contenuti del franchise in ordine cronologico e la seconda riservata solo ai contenuti canonici! Buona lettura e buona visione!

Come guardare Dragon Ball in ordine cronologico

Anche se questo metodo potrebbe essere disapprovato dal pubblico più accanito del franchise, uno dei modi per guardare Dragon Ball in ordine è quello di seguire l’ordine cronologico in termini di sequenza temporale della storia.

Quest’ordine non tiene conto del fatto che ogni serie o film sia considerato canonico o meno (motivo per cui qualche fan potrebbe avere da ridire), e per questo motivo include molti contenuti.

Correlato: I 25 migliori anime di sempre da vedere assolutamente

NB: Questa lista include Dragon Ball Z ma non Dragon Ball Z Kai, in quanto le due serie sono essenzialmente la stessa cosa (Dragon Ball Z Kai è un remake della serie precedente, che racconta la stessa storia ma con meno filler, alcuni nuovi dialoghi e animazioni aggiornate).

  • Dragon Ball
  • Dragon Ball Z – La vendetta divina (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 1-86
  • Dragon Ball Z – Le origini del mito (speciale televisivo)
  • Dragon Ball Z, episodi 87-107
  • Dragon Ball – Episodio di Bardack (film)
  • Dragon Ball Z – Il più forte del mondo (film)
  • Dragon Ball Z – La grande battaglia per il destino del mondo (film)
  • Dragon Ball Z – La sfida dei guerrieri invincibili (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 108-123
  • Dragon Ball Z – La storia di Trunks (speciale televisivo)
  • Dragon Ball Z, episodi 124 e 125
  • Dragon Ball Z – Il destino dei Saiyan (film)

Correlato: I 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

  • Dragon Ball Z, episodi 126-146
  • Dragon Ball Z – I tre Super Saiyan (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 147-173
  • Dragon Ball Z – L’invasione di Neo Namek (film)
  • Dragon Ball Z – Il Super Saiyan della leggenda (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 174-194
  • Dragon Ball Z – La minaccia del demone malvagio (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 195-207
  • Dragon Ball Z – Sfida alla leggenda (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 208-250
  • Dragon Ball Z – L’irriducibile bio-combattente (film)
  • Dragon Ball Z, episodi 251-253
  • Dragon Ball Z – Il diabolico guerriero degli inferi (film)

Simile: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

  • Dragon Ball Z, episodi 254-288
  • Dragon Ball Z – L’eroe del pianeta Conuts (film)
  • Dragon Ball DAIMA
  • Dragon Ball Z, episodi 289-291
  • Dragon Ball GT, episodi 1-64
  • Dragon Ball Super, episodi 1-3
  • Dragon Ball Z – La battaglia degli dei (film)
  • Dragon Ball Super, episodi 4-18
  • Dragon Ball Z – La resurrezione di ‘F’ (film)
  • Dragon Ball Super, episodi 19-131
  • Dragon Ball Super – Broly (film)
  • Super Dragon Ball Heroes
  • Dragon Ball Super – Super Hero

Come guardare Dragon Ball in ordine “canonico”

Se volete saltare tutte le iterazioni di Dragon Ball non considerate canoniche, ovverosia le serie e i film che non seguono gli eventi del manga e sono stati realizzati senza alcun contributo da parte del creatore Akira Toriyama, c’è un ordine alternativo qui di seguito.

Simile: I 28 migliori anime mecha

Le storie considerate non canoniche includono la serie Dragon Ball GT e la maggior parte dei film. A questo punto bisogna anche scegliere se guardare Dragon Ball Z per un’esperienza più ampia o Dragon Ball Kai per un approccio più rifinito.

  • Dragon Ball, tutti gli episodi
  • Dragon Ball Z o Dragon Ball Kai, fino alla fine della Saga di Freezer
  • Dragon Ball Z – Le origini del mito (speciale televisivo)
  • Dragon Ball Z, fino alla fine della Saga di Cell
  • Dragon Ball Z – La storia di Trunks (speciale televisivo)
  • Dragon Ball Z, prima dell’inizio della Peaceful World Saga
  • Dragon Ball DAIMA
  • Dragon Ball Z, tutti i rimanenti episodi
  • Dragon Ball Super

Dove si colloca “Dragon Ball DAIMA”?

La serie più recente, annunciata dal creatore del manga Akira Toriyama al New York Comic Con 2023, Dragon Ball DAIMA, non ha ancora una collocazione temporale precisa.

Tuttavia, alcuni commenti di Toriyama e dei fan più attenti sono riusciti a capire che sembra essere ambientata qualche tempo prima della Peaceful World Saga, in Dragon Ball Z.

Di seguito trovate il trailer della serie, e se vi interessano delle action figure Dragon Ball o altri gadget dei dei vostri anime e franchise preferiti, date un’occhiata a questo link e ai nostri articoli correlati!

Correlato: Le 10 Migliori Action Figure a tema One Piece

Fonte

10 dei migliori anime da vedere su Netflix

dei migliori anime da vedere su Netflix

Per coloro che non sanno che anime vedere, eccovi la nostra lista dei 10 migliori anime da vedere assolutamente su Netflix

Dato che Netflix possiede un ampio catalogo di anime, a volte è più facile vedere rapidamente quali di essi sono considerati imperdibili. I migliori anime di Netflix abbracciano un’ampia gamma di generi e stili artistici, assicurando agli spettatori la migliore esperienza di visione dei vecchi classici e degli attuali beniamini della critica. Qualunque sia la scelta dello spettatore, è certo che non sentirà di aver sprecato il suo tempo.

Correlato: 9 anime da vedere se vi è piaciuto Berserk

La vasta libreria di anime di Netflix è sia una benedizione che una maledizione. Dopo aver scrollato le miniature e i titoli fantasiosi, la paralisi da indecisione sembra inevitabile. Tuttavia, i migliori anime su Netflix si distinguono da tutti gli altri, facendosi conoscere dal fandom grazie alle loro incredibili storie, stili artistici e personaggi.

Beastars

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Meglio descritto come “Animal Farm noir”, Beastars, come le migliori storie sugli animali, esamina quanto possano essere civilizzate le creature parlanti. In un mondo in cui carnivori ed erbivori umanoidi vivono in pace, Legoshi, un lupo mite, viene accusato di omicidio solo perché i suoi denti sono un’arma pericolosa. Questo pone le basi per un mistero di omicidio, mentre il lupo cerca di scagionare il suo nome. Lo Studio Orange è specializzato in animazioni 3D fluide e di alta qualità; anche se recentemente è stato lodato per il suo lavoro su Trigun: Stampede, è stato Beastars a farli conoscere, sfatando gli stereotipi sulla CGI a basso costo degli anime.

Violet Evergarden

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

La Kyoto Animation ha la reputazione di concentrarsi su anime di genere “slice-of-life”, e Violet Evergarden è ciò che accade quando la loro esperienza si rivolge al dramma del dopoguerra. Ambientata nell’immaginaria Telsis, devastata dalla guerra, la serie segue la veterana Violet, emotivamente insensibile, che ora lavora come Auto-Memory Doll, una combinazione tra un’impiegata postale e una ghostwriter che consegna sia i messaggi che i loro sentimenti. Questa impostazione permette agli spettatori di esplorare il paese devastato dalla guerra, i suoi sopravvissuti e la bellezza e l’orrore della vita. Kyoto non lesina sulla qualità, disegnando campagne lussureggianti e città dettagliate per dare vita al mondo di Violet Evergarden.

Dorohedoro

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Questa commedia nera è la prova della grande capacità immaginativa degli anime. Caiman, un uomo la cui testa è stata sostituita da quella di una lucertola e che ha perso la memoria, vuole sconfiggere tutti gli stregoni dei bassifondi di Hole, anche a costo di finire nel mirino di una mafia magica. Questo grintoso fantasy post-apocalittico è pieno di dettagliati agglomerati urbani, personaggi bizzarri e poteri selvaggi. La CGI 3D di MAPPA potrebbe non essere un punto di forza, rendendo tutto l’anime un po’ rigido e piatto, ma le immagini inconfondibili e l’assurdità del mondo rendono Dorohedoro indimenticabile.

Evangelion

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Un classico degli anni 90, Evangelion è molto di più di un semplice anime sui Mecha. Considerato un must watch per chiunque desideri addentrarsi più in profondità nel mondo degli anime, Evangelion racconta la storia di Shinji e di come attraverso le sue capacità “innate” riesce a guidare l’Eva 01, un Mecha gigante. Con questo Robot Shinji dovrà potrebbe l’umanità dagli angeli, alieni misteriosi che puntano a distruggere l’umanità dalla faccia della Terra. Con un riscontro anche psicologico, Evangelion regala emozioni molto forti e a volte anche confuse che lo rendono un’anime imperdibile, anche se criticato per gli utlimi episodi della serie.

Correlato: 10 dei migliori anime slice of life che dovresti vedere!

Devilman Crybaby

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Anche la maggior parte dei migliori anime di Netflix oscilla un po’ sul limite del “buono per Netflix”. Ma questo non è affatto il caso di Devilman Crybaby, che non ha bisogno di tali eccezioni per descrivere la sua grandezza. Semmai, Devilman Crybaby potrebbe quasi essere descritto come “troppo buono per Netflix”. Definito da Crunchyroll l’anime dell’anno 2018, Devilman Crybaby potrebbe essere un po’ troppo folle, oscuro e cattivo per il tipico spettatore di anime su Netflix. Ma di certo ha contribuito ad annunciare che Netflix è un servizio in grado di offrire anime autentici e senza fronzoli, e si spera che abbia creato tanti nuovi fan degli anime tra gli abbonati a Netflix quanti ne ha accontentati di quelli già esistenti.

Vinland Saga

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Un racconto storico sulla vita e le avventure di un vichingo dell’XI secolo non è quello che ci si aspetterebbe da un anime, ma questo adattamento, curato sia dallo studio WIT che da MAPPA, era molto atteso per una buona ragione. Una metà della storia è un’implacabile storia di guerra in cui volano sangue e budella, mentre l’altra riguarda la crescita dolceamara di Thorfinn da bambino soldato a esploratore smaliziato. La Scandinavia medievale non è adatta ai deboli di cuore, ma per coloro che sono disposti ad affrontarla, Vinland Saga è un dramma unico che fa della vita di un uomo una grande epopea.

Cyberpunk: Edgerunners

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Questo pluripremiato anime è stato il beniamino della critica l’anno scorso; la sua accoglienza è stata così grande da salvare la reputazione del videogioco da cui è stato tratto. L’animazione di Studio Trigger, ad alto tasso di energia e a volte quasi folle, si sposa sorprendentemente con una storia breve e cupa. Grazie al loro lavoro, Night City diventa davvero il parco giochi capitalistico al neon che tenta David Martinez e molte altre vittime di trovare un modo per morire famosi, piuttosto che vivere bene. Con una breve durata di 10 episodi e un’ambientazione fantascientifica familiare, Cyberpunk: Edgerunners è un ottimo ingresso nell’anime, anche se viene vissuto come un’amara tragedia.

Made in Abyss

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Made in Abyss è un anime molto intrigante a causa della sua trama molto particolare e decisamente affascinante. Nella storia, un’enorme voragine chiamata “l’Abisso” è l’ultimo posto inesplorato del mondo. Nelle sue profondità si nascondono strane creature, insieme a preziose reliquie del passato, che affascinano gli esseri umani che si spingono a esplorarlo, soprannominati “Cave Raiders”. Una bambina orfana di nome Rico vive nella città di Ōsu sull’orlo dell’Abisso, e sogna di diventare una Cave Raider come sua madre, ma un giorno vede un robot dalle sembianze umane e da li partirà il suo viaggio all’interno dell’abisso. Un anime avvincente, crudo e spettacolare che si farà strada tra i vostri cuori!

Le bizzarre avventure di Jojo

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Come indica il titolo, le avventure multigenerazionali della famiglia Joestar raramente coinvolgono qualcosa di familiare o tipico, in quanto saltano epoche e paesi e coinvolgono cose come vampiri aztechi, duelli all’ultimo sangue a colpi di sasso-carta-forbice, descrizioni dettagliate di argomenti oscuri. Sebbene si tratti di ben 6 stagioni, la storia cambia abilmente il cast e la posta in gioco per ogni stagione, assicurando che la trama sia sempre fresca e autonoma. In tutto questo, si può notare quanto la David Productions sia diventata abile nel tradurre le assurdità del manga sullo schermo, con una combinazione di colori mutevole e doppiatori disposti a recitare nel modo migliore.

Correlato: I 28 migliori anime mecha

Cowboy Bebop

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Il western spaziale di Sunrise, infuso di jazz, è ancora oggi considerato uno dei migliori anime mai realizzati. Il suo mondo ricco e malinconico e il suo eclettico cast di cacciatori di taglie sfortunati rimangono ancora memorabili dopo tutto questo tempo grazie al suo stile impeccabile e alle storie forti di ogni episodio. Che si tratti di fantastiche scene di combattimento, di commedie taglienti come rasoi o del forte nucleo emotivo creato dal cast, tutto ciò che Cowboy Bebop offre è sempre di altissima qualità.

Con decine di anime nella sua libreria, anche il meglio del meglio è solo una goccia nel mare di ciò che Netflix ha da offrire. Molti fan potrebbero obiettare che qualche altra serie è più degna di essere guardata, il che dimostra come molte di esse meritino il tempo dei fan. Tuttavia, se il tempo a disposizione è poco, i migliori anime di Netflix meritano sicuramente di essere guardati. Non solo hanno storie divertenti, ma i loro stili artistici e le loro animazioni inventive faranno sì che i fan non si annoino. I migliori anime di Netflix sono davvero tra i migliori che il medium possa offrire.

Fonte

9 anime da vedere se vi è piaciuto Berserk

Anime da vedere se vi è piaciuto Berserk

Se vi è piaciuto l’anime di Miura e siete alla ricerca di anime simili da vedere, ecco una lista pensata per chi è fan di “Berserk”!

Diventato un classico di culto, Berserk di Kentaro Miura è stato serializzato per la prima volta nel 1988 e successivamente adattato in una serie animata nel 1997.

Qualche anno dopo è stata realizzata anche una serie di film, e nel 2016 è stato adattato un nuovo arco del manga. Questa serie seinen è rimasta sempre popolare per la sua narrazione e i suoi concetti unici e grotteschi.

Simile: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Ѐ possibile che chi è devoto al franchise si metta alla ricerca di un’altra serie anime da vedere che abbia degli elementi in comune con Berserk, come la riflessione sul concetto di moralità, la presenza di creature fantastiche e un’abbondante quantità di scene cruente. Se fate parte di questo gruppo di fan, ecco alcuni anime che potrebbero fare al caso vostro!

9. CLAYMORE

26 episodi

Seguendo il tema medievale di Berserk, la storia di CLAYMORE segue Clare, una donna Claymore che prende il nome dall’immensa spada che brandisce (altra somiglianza con Guts e la sua Ammazzadraghi).

Le Claymore sono ibridi umani/demoni o “Yoma” e usano la loro forza sovrumana e la loro arguzia per sconfiggere i demoni. Ci troviamo in un mondo pieno di demoni e spargimenti di sangue, con molti personaggi femminili forti.

8. Hellsing Ultimate

10 episodi

Hellsing Ultimate, la serie OVA che ha seguito fedelmente il manga di Kouta Hirano, è una delle serie che vengono subito in mente quando si pensa a sangue, gore e mostri. L’anime incorpora temi religiosi e paganistici e atti di liberazione del mondo da eretici e peccatori, oltre a temi espliciti in termini di linguaggio e di sesso.

Simile: 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente

Anche personaggi come Alexander Anderson, un prete del Vaticano che uccide i vampiri, e Seras, che utilizza una gigantesca arma da fuoco, rimandano molto all’universo di Berserk.

7. Gungrave

anime da vedere se vi è piaciuto Berserk
Gungrave

26 episodi

Gungrave, videogioco trasformato in anime, è stato descritto come “Berserk con le pistole”. La premessa della storia è condivisa da entrambi i protagonisti principali, Guts e Brandon Heat, noto anche come “Grave”. Entrambi, un tempo individui tranquilli, si sono trasformati in qualcosa di più sinistro a causa di tradimenti e perdite.

Sia Guts che Grave sono spinti dalla vendetta e usano qualsiasi mezzo necessario per ottenerla, come brandire armi estremamente potenti ed essere particolarmente spietati, soprattutto quando si tratta di salvare l’unica persona che dà ancora senso al loro mondo.

6. Bastard!! – L’oscuro dio distruttore

30 episodi

Bastard!!, in originale sottotitolato -Heavy Metal, Dark Fantasy-, è una cavalcata selvaggia e a sfondo sessuale che, come Berserk non lesina su temi maturi. Da una melma che deteriora i vestiti in zone molto suggestive a uomini muscolosi che fanno a pezzi sia demoni che uomini, Bastard!! e Berserk condividono molti aspetti.

Simile: 20 delle migliori serie animate su Netflix da vedere

Inoltre, entrambi gli anime si svolgono in epoca medievale e la magia è fortemente presente. Tuttavia, Bastard!! è più comico e a volte non così serio e morboso, anzi, decisamente più spensierato e romantico.

5. Devilman Crybaby

10 episodi

Devilman Crybaby, una serie originale Netflix basata sul manga di Go Nagai, presenta molte scene di nudità, gore e temi sessuali. Oltre a queste somiglianze con Berserk, la premessa segue due amici maschi, Akira e Ryo, che hanno una relazione paragonabile a quella tra Guts e Griffith.

I mostri grotteschi e l’uso della possessione umana in Devilman Crybaby ricordano il mondo maledetto con cui Guts ha a che fare quotidianamente. Nel complesso, questo anime sembra essere più basato sull’effetto shock piuttosto che sul dolore e sulla tragedia.

4. Ken il guerriero

anime da vedere se vi è piaciuto Berserk
Ken il guerriero

109 episodi

Ѐ difficile non conoscere, almeno per sentito dire, la serie di Ken il guerriero. L’anime riprende diversi tropi seinen, in particolare quello dell’uomo che salva la donzella indifesa. Tuttavia, racconta anche la storia di un uomo, Kenshiro, che cerca nella sua terra desolata post-apocalittica la sua fidanzata scomparsa, Yuria, portata via da un rivale geloso.

Simile: House of Lee – Annunciato il primo anime su Bruce Lee in arrivo nel 2024

Se pensiamo a Guts, che cerca ostinatamente di proteggere Casca dopo che questa ha perso la memoria, entrambe le serie presentano uomini decisamente muscolosi che mettono a repentaglio la propria vita per una donna che ha sofferto molto per mano di qualcuno di cui si fidava.

3. Vampire Hunter D: Bloodlust

Film

Bloodlust, secondo film d’animazione della serie Vampire Hunter D, è considerato un cult e uno dei film d’animazione più belli degli anni 2000. Narra il viaggio del dhampir (mezzo vampiro e mezzo umano) errante D, alle prese con la ricerca di un vampiro che ha rapito una giovane donna.

Simile: Dampyr – Prime impressioni dall’anteprima mondiale – No spoiler

La premessa è principalmente una storia d’amore con esseri soprannaturali e spargimenti di sangue, ma la narrazione è profonda e cupa come quella di Berserk. Sia Guts che D sono di poche parole, riservati, estremamente abili e devoti al loro obiettivo. Se siete fan dell’occulto, questa serie potrebbe fare per voi.

2. Blade of the Immortal

13 episodi

Un’altra serie nota per il suo gore è Blade of the Immortal, tratta dall’omonimo manga. Questa storia di samurai ha come protagonista Manji, un uomo maledetto dall’immortalità. Per liberarsi da questo inferno, deve prima prendere mille vite.

Simile: Onimusha – Anime ispirato ai giochi Capcom in arrivo su Netflix

Questa serie contiene un senso di tragedia e di moralità cupa pari a quello di Berserk, dove anche Guts è afflitto da una maledizione ricevuta durante l’Eclissi. Blade of the Immortal è stato adattato due volte, prima nel 2008 e più recentemente nel 2019.

1. X

anime da vedere se vi è piaciuto Berserk
X/1999

24 episodi

Basato sul manga X/1999, questo anime è un classico del gruppo di disegnatori di manga noto come CLAMP. Sebbene tecnicamente appartenga al genere shoujo, X presenta numerosi elementi che potrebbero attirare chi è fan di Berserk.

Simile: I 28 migliori anime mecha

Un esempio è l’elemento dark fantasy, con i Draghi della Terra e del Cielo che lottano per il futuro dell’umanità e l’incombente Armageddon. L’opprimente senso di terrore e le sfumature religiose si sposano bene con il mondo di Berserk, e dimostrano che non tutti gli shoujo sono allegri e spensierati.

Fonte

Netflix – La serie anime di Pluto ha ora una data di uscita!

Netflix La serie anime di Pluto ha ora una data di uscita

Netflix ha appena rivelato che la sua prossima serie anime, Pluto, che riprende una delle storie più famose di urawasa, ha una data di uscita

Se state aspettando impazientemente la nuova serie anime Pluto, non dovete perdervi questa! Pluto, serie divisa in otto episodi, ha ora una data di uscita su Netflix, il 27 ottobre. L’adattamento tratta di un mistero internazionale di omicidio in un mondo di nobili robot e umanità imperfetta, basato sul manga di Naoki Urasawa e Takashi Nagasaki.

Correlato: 10 dei migliori anime slice of life che dovresti vedere!

Nei fumetti americani, l’idea di uno dei migliori creatori moderni che rivisita il lavoro di un grande del fumetto della metà del secolo scorso è un’idea che si è fatta strada nella pratica. Ma nella tradizione del fumetto giapponese, queste cose sono un po’ più singolari. Pluto si colloca indiscutibilmente in cima a queste iniziative, in quanto è una rivisitazione della storia di Astro Boy “Il più grande robot della Terra”, di Osamu Tezuka, il “Padre dei Manga”.

In poche parole, la storia segue l’ispettore Gesicht, detective robotico di fama internazionale, alla ricerca dell’autore di una serie di omicidi che sembrano prendere di mira i robot più potenti del mondo e i più famosi sostenitori dei diritti dei robot. Ma in modo più ampio, Urasawa tocca la capacità di guerra e di pregiudizio dell’umanità e la tragedia di creare robot pensanti che siano contemporaneamente i nostri eroi e le nostre armi – qualcosa che sta molto a cuore a chiunque sia cresciuto con il leggendario e superlativamente influente Astro Boy di Tezuka.

Correlato: I 28 migliori anime mecha

L’adattamento di Netflix è un vero e proprio kolossal, composto da otto episodi della durata di un’ora, lo stesso numero di volumi del manga stesso. La serie arriverà sul servizio di streaming giovedì 26 ottobre.

Fonte

10 dei migliori anime slice of life che dovresti vedere!

dei migliori anime slice of life che dovresti vedere!

Se cerchi anime rilassanti, pieni di sentimenti e anche divertenti questi 10 dei migliori anime slice of life fanno al caso tuo!

Mentre si celebrano spesso gli anime Shōnen più classici come Dragon Ball, Naruto e One Piece, c’è un altro genere incredibilmente popolare di anime che viene spesso citato quando si parla delle migliori serie di tutti i tempi. Le storie “slice of life” sono sempre state incredibilmente popolari nello spazio degli anime, le storie insolitamente fredde si concentrano sugli avvenimenti quotidiani della vita dei loro personaggi piuttosto che su un grande viaggio dell’eroe. Ma questo non significa che non siano esilaranti, divertenti e spesso completamente originali. Dalle bizzarrie di un negozio di dolciumi a un caffè gestito da animali, da un anime su una band con un fandom decennale a un dolce ragazzino che vive da solo, c’è una tradizione eclettica di anime slice of life e questi sono 10 dei migliori slife of life che ti consigliamo di vedere.

Correlato: 10 dei migliori film anime della storia del cinema

Shirokuma Cafe

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Questa serie anime, amatissima ed estremamente accogliente, è tratta dall’omonimo manga di Aloha Higa. L’idea è semplice: cosa succederebbe se un orso polare gestisse un caffè? È affascinante come sembra e introduce gli spettatori a una deliziosa serie di animali interessanti e divertenti che lavorano e frequentano il locale. Il nostro personaggio principale è il tranquillo Panda, che si imbatte nel caffè mentre è alla ricerca di un lavoro e sebbene non finisca per lavorare al Polar Bear Cafe, trova impiego nel vicino zoo. Nonostante la serie sia popolata da animali, è ricca di una scrittura introspettiva e interessante e di personaggi adorabili a cui ci si affeziona. Inoltre, se la vostra idea di relax comprende creature carine e caffè, siete fortunati!

Maison Ikkoku

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Creato da Rumiko Takahashi, Maison Ikkoku è uno dei più famosi – e migliori – slice of life manga di tutti i tempi. L’anime adatta il suo classico in modo delizioso: conosciamo la nuova direttrice di una pensione e tutti i suoi strani ed eccentrici inquilini. Lo studente in difficoltà Yusaku Godai vive nell’edificio e sta pensando di andarsene quando incontra la nuova direttrice, una giovane e sorprendentemente bella donna di nome Kyoko Otonashi. Il loro rapporto e la loro nascente storia d’amore sono probabilmente al centro di ciò che rende grande Maison Ikkoku, ma questo non è solo un anime romantico. Pieno di umorismo oltraggioso, di scappatelle esilaranti – e comprensibili per chiunque abbia già vissuto una vita in comune – e di tanta bella arte, questo è un ottimo esempio di quanto possa essere divertente e piacevole un anime di genere “slice of life”.

Kotaro abita da solo

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Kotaro abita da solo, uno degli elementi più strazianti della nostra lista, è una visione davvero unica del genere “slice of life”. Non solo la storia è caratterizzata da un’impostazione relativamente improbabile – un bambino piccolo che ottiene un appartamento tutto suo – ma è anche molto più triste della maggior parte delle storie slice of life. Nonostante tutto, però, si tratta di una storia di speranza, di famiglia e di amicizia ritrovata. Tutto inizia quando un ragazzino di nome Kotaro si trasferisce in un condominio senza adulti. I suoi vicini si insospettiscono e iniziano a prendersi cura del ragazzo come se fosse loro. Sebbene si tratti di un’idea divertente e originale, nel corso della stagione impariamo che le ragioni per cui Kotaro vive da solo sono devastanti. Si tratta di un viaggio emozionante, ma che vale la pena di affrontare.

Dagashi Kashi

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

L’ultima cosa che Kokonotsu Shikada vuole fare è continuare l’attività di famiglia, gestendo il negozio di dolciumi del padre. Trascorre invece il suo tempo sognando di diventare un mangaka (un artista di manga). Ma la sua vita viene stravolta dall’arrivo di Hotaru Shidare, una giovane e bellissima donna di una delle più famose società di snack del Giappone. Ben presto i due iniziano un viaggio attraverso il delizioso mondo dei dolci, mentre Hotaru cerca di convincere Kokonotsu che continuare la tradizione di famiglia è il suo destino. Pieno di cibo delizioso, animazioni splendide e avventure davvero folli, Dagashi Kashi è uno dei titoli più sciocchi e meravigliosi della nostra lista. Sebbene si diverta molto a giocare con le aspettative e a superare i limiti, Dagashi Kashi è uno show davvero esilarante sulle realtà non così semplici della gestione di un negozio di dolci.

Nana

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Il manga fondamentale di Ai Yazawa e il suo amato adattamento anime continuano a crescere di popolarità nel corso degli anni. La storia di due giovani donne, entrambe di nome Nana, che si uniscono per destino in questo classico a ritmo lento, con un’abbondanza di sentimenti e un’atmosfera agrodolce unica. Nana O. non desidera altro che diventare una rockstar nella sua band Black Stones, mentre Nana K. desidera raggiungere i suoi amici e il suo fidanzato nella grande città. Ben presto le due si ritrovano a vivere insieme, attraversano la vita, l’amore e l’amicizia, i loro vent’anni. L’estetica super cool, i personaggi memorabili e il rifiuto di evitare gli aspetti più duri della vita ne fanno una delle storie slice of life preferite e di maggior impatto. Ma attenzione: sia l’anime che il manga sono incompiuti e i fan di tutto il mondo attendono con ansia la continuazione della storia!

Correlato: I 28 migliori anime mecha

Honey & Clover

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Quando tre giovani uomini, Yūta Takemoto, Takumi Mayama e Shinobu Morita, si trasferiscono insieme nello stesso piccolo complesso di appartamenti, la loro vita sembra essere semplice: bisticciano per il cibo, si prestano denaro a vicenda e passano lunghe serate a ricordare. Ma quando entra in scena una giovane donna bella e talentuosa, Hagumi “Hagu” Hanamoto, le loro vite cambiano. Questa storia nostalgica e lenta cattura le difficoltà di un giovane amore sullo sfondo dello studio, dell’amicizia e della scoperta di sé. Cupo e romantico, Honey and Clover è un racconto tenero e spesso un po’ triste, che probabilmente risulterà molto simile a chiunque sia stato giovane e innamorato.

Flying Witch

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Siete alla ricerca di un’anime rilassante? Allora probabilmente non c’è esperienza di vita più rilassante di Flying Witch. La serie, composta da 12 episodi, segue una giovane strega, Makoto Kowata, che lascia la frenesia di Yokohama per vivere con i suoi cugini in una prefettura rurale giapponese. Ogni episodio segue la loro vita quotidiana, mentre la ragazza impara a conoscere i dettagli dell’essere una strega. Questo è il tipo di anime che dà molto tempo per respirare e introduce un paesaggio e uno spazio in cui si desidera trascorrere del tempo. Se siete fan della cucina negli anime, ci sono alcune sequenze di cibo deliziose mentre Makoto e la sua famiglia trascorrono il loro tempo insieme. La magia c’è, ma è intrecciata alla natura riconoscibile del nostro mondo.

Nichijou

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Questo spassoso e infantile racconto slice of life gli eccentrici abitanti di una piccola città. Se all’inizio le cose sembrano normali quando incontriamo il trio di liceali Mio Naganohara, Yuuko Aioi e Mai Minakami, che vivono a Tokisadame, presto impariamo che le cose non sono sempre come sembrano. Tra i vicini ci sono un gatto parlante, un robot e un genio. Questo è un luogo dove ogni giorno è divertente e pieno di umorismo, senza mai un momento di noia. Molti amanti degli anime considerano Nichijou uno degli anime più divertenti di tutti i tempi. Inoltre, con soli 26 episodi, questo è un anime relativamente facile da recuperare o da guardare durante un fine settimana fiacco!

Un marzo da leoni

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Dopo aver perso i genitori e la sorella da piccolo, Rei Kiriyama si è ritrovato alla deriva. Dopo essere stato cresciuto da un amico di famiglia, ha faticato a inserirsi nella società, ma alla fine riesce a prendere il largo da solo. Questo inizio malinconico conduce a uno studio psicologico e commovente sul personaggio di Rei che trova i suoi amici e la sua famiglia mentre persegue la sua carriera di giocatore professionista di Shogi. Fondendo in modo unico sport, romanticismo e vita quotidiana, questo anime acclamato dalla critica vi catturerà mentre seguite Rei che cerca di superare il suo trauma e di trovare il suo posto nella vita.

Correlato: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Clannad

Copia di Aggiungi unintestazione
10 dei migliori anime slice of life

Probabilmente uno degli anime slice of life più ben congegnati di tutti i tempi, Clannad è basato su una popolare visual novel ed è stato adattato in quattro serie manga, due popolari serie anime e un film d’animazione nel corso degli anni. La storia segue Tomoya Okazaki, un giovane delinquente che fatica a studiare e a trovare l’ispirazione. Tutto cambia quando una giovane donna eccentrica, Nagisa Furukawa, fa amicizia con lui mentre va a scuola. Ben presto si trova coinvolto nella sua vita quotidiana, aiutandola anche a far rinascere il club teatrale della scuola. Insieme a un gruppo di giovani donne, Tomoya inizia a trovare un senso e un’amicizia in questa storia commovente e sincera. Ma attenzione: se guardate il sequel Clannad: After Story, preparatevi ad avere il cuore spezzato. È uno degli anime più tristi che possiate mai vedere.

Fonte

Attack on Titan: fuga di notizie sulla stagione finale

Attack on Titan

La stagione 4 di Attack on Titan darà un finale degno di nota all’intera storia. Un leak sembra aver rilasciato la data di uscita finale.

Abbiamo aspettato per anni la stagione finale dell’anime AOT. La stagione finale di Attack on Titan ha debuttato nel 2020 e da allora è andata avanti. Ma grazie ad un’apparente fuga di notizie, potremmo finalmente sapere quando arriverà il vero finale.

Secondo la fuga di notizie, Attack on Titan Final Season: The Final Chapters Special 2 debutterà apparentemente il 4 novembre, segnando finalmente la fine del lungo anime e chiudendo la storia.

La fuga di notizie arriva tramite un video YouTube della società di media giapponese Pony Canyon, che è stato notato dall’utente Twitter kles7_. Sembra che il video contenga nella descrizione un poster teaser con la data di uscita effettiva. Sebbene non sia ancora arrivata alcuna notizia ufficiale, questa data sembra certamente plausibile.

Correlato: House of Lee – Annunciato il primo anime su Bruce Lee in arrivo nel 2024

La stagione finale è stata divisa in tre parti separate. Le prime due funzionavano per lo più come le normali stagioni degli anime, ma la terza parte è stata divisa in due episodi extra lunghi chiamati Attack on Titan Final Season: The Final Chapters Special 1 e Special 2. Nel frattempo, il manga di Attack on Titan è terminato nell’aprile 2021.

Non sappiamo esattamente a che ora andrà in onda The Final Chapters Special 2, se uscirà davvero il 4 novembre o anche dove potrebbe essere trasmesso. La location più probabile sarebbe Crunchyroll, dove sono stati presentati in anteprima i precedenti episodi della stagione finale e dove il doppiaggio inglese dello Speciale 1 è iniziato in streaming domenica, ma non sapremo nulla con certezza fino a quando non verrà annunciato ufficialmente.

Seguiteci per ulteriori aggiornamenti.

Fonte: Polygon

I 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

I nemici più forti di tutto Dragon Ball

Goku e i suoi alleati hanno combattuto contro molti cattivi nel franchise di Dragon Ball. Ecco i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Uno degli anime più apprezzati, Dragon Ball ha aperto la strada a una pletora di serie. Ha introdotto l’idea di “potenziare” e diventare più forti grazie alla rabbia, all’allenamento e a comodi espedienti di trama. Senza Dragon Ball e Dragon Ball Z, non esisterebbero serie come Naruto, Bleach, Yu Yu Hakusho e molte altre. Con l’atteso ritorno del manga Dragon Ball Super, sembra che il franchise non finirà mai.

Goku e il resto dei combattenti Z non sono gli unici ad arricchire la serie: con un’incredibile rogues gallery composta da alieni bizzarri e mostri interdimensionali, non manca mai qualcuno da combattere. Nel corso degli anni, per intrattenere sempre di più il pubblico, i combattimenti di Goku sono diventati sempre più estremi. Una volta la preoccupazione più grande di Goku era affrontare qualcuno abbastanza potente da distruggere una città, mentre adesso ha a che fare con nemici abbastanza forti da distruggere l’universo. Chi sono i nemici di Dragon Ball più forti che Goku e i suoi amici hanno affrontato finora?

Correlato: I 10 migliori combattimenti di Dragon Ball

20. Imperatore Pilaf

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

L’Imperatore Pilaf è di gran lunga il cattivo più debole del franchise di Dragon Ball. Tuttavia, Pilaf, Mai e Shu non sono mai stati pensati per essere “forti” nel senso convenzionale del termine. L’Imperatore Pilaf cercava le Sfere del Drago con l’intenzione di dominare il mondo. Infatti quando il personaggio è stato introdotto, Dragon Ball non era una serie su alieni divini che cercavano di distruggere l’universo.

Dragon Ball era una serie d’avventura scritta come una commedia. Quando Goku e i suoi alleati sono diventati più potenti, la serie ha abbandonato Pilaf e le sue buffonate. Il cattivo e i suoi partner tornano spesso in Dragon Ball Super, per lo più per ridere.

19. L’Armata del Red Ribbon

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Agli inizi di Dragon Ball, gli elementi soprannaturali erano ancora pochi e poco diffusi. Le trasformazioni e il ki erano ancora presenti, ma non erano così abbondanti, ciò significava che un potente esercito umano poteva rappresentare una vera minaccia.

L’Armata del Red Ribbon originale è composto per lo più da nemici umani le cui abilità impallidiscono rispetto a Goku, ad eccezione di alcuni come il Mercenario Tao e il Generale Blue. L’Armata del Red Ribbon ha continuato a rimanere in agguato, prima grazie al continuo sviluppo dell’Androide del Dr. Gero e poi quando l’organizzazione è stata completamente rianimata da Magenta in Dragon Ball Super: Super Hero.

18. Re Piccolo

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

L’anime originale di Dragon Ball è stato piuttosto spensierato per le prime due stagioni: i primi episodi si incentravano meno sui cazzotti e più su Goku che incontrava i suoi migliori amici e si avventurava alla ricerca delle Sfere del Drago, introducendo i fan nel suo incredibile mondo. Il tono della serie cambia radicalmente quando entra in scena Re Piccolo.

Re Piccolo riesce a conquistare il mondo, utilizzando un esercito di scagnozzi e mostri, sconfiggendo Goku e uccidendo persino Krillin. Goku deve scatenare tutta la sua potenza per sconfiggere Re Piccolo, ma non prima che il re giochi un’ultima carta, creando un uovo contenente la sua progenie.

17. Piccolo

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Un beniamino dei fan, Piccolo ha fatto parte di Dragon Ball Z e Dragon Ball Super fin dagli ultimi anni di Dragon Ball. Suo padre, Re Piccolo, è stato uno dei nemici più duri di Goku, dando all’eroe bambino la battaglia più difficile della sua giovane carriera. Dopo una brutale battaglia, Goku uccide Re Piccolo, ma prima di morire, il signore dei demoni da alla luce Piccolo, infondendogli tutto il suo odio, affinché un giorno possa uccidere Goku e sottomettesse l’umanità.

Quando Piccolo incontra per la prima volta Goku nel Torneo Mondiale di Arti Marziali, ha tutte le intenzioni di farlo.

Nonostante gli anni di addestramento che Goku aveva ricevuto da Kami, Piccolo si dimostra quasi più che all’altezza del giovane guerriero. Solo grazie a trucchi e un po’ di fortuna Goku riusce a prevalere. In seguito, dopo aver allevato il figlio di Goku, Gohan, in vista dell’arrivo dei Saiyan, Piccolo diventerà uno dei più stretti e forti alleati di Goku.

16. I Saiyan

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Dopo l’arrivo di Raditz, il fratello Saiyan di Goku, si apre un mondo completamente nuovo in Dragon Ball Z. Goku scopre di appartenere a una razza di guerrieri super potenti che non solo hanno trascorso una vita a conquistare mondi, ma sono tra le specie più forti del cosmo. Costretto a combattere contro suo fratello dopo che Raditz ha rapito Gohan, Goku si allea con Piccolo. Insieme, sconfiggono Raditz, ma a costo della vita di Goku. Un anno dopo Nappa e Vegeta arrivano sulla Terra.

Anche in questo caso, l’arrivo di Vegeta segna una pietra miliare in Dragon Ball Z, e negli anime in generale, in quanto favorisce l’idea di iniziare come nemici per poi passare ad amichevoli rivali per tutta la vita. Tuttavia, prima che Goku e Vegeta sviluppino un rispetto reciproco e diventino alleati, Vegeta e Nappa uccidono la maggior parte degli amici di Goku.

15. La Ginyu Force

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Dopo che Goku ha combattuto contro Vegeta, ci si è chiesti chi o cosa potesse venire dopo. Dopotutto, Vegeta si era vantato di essere in grado di distruggere un pianeta. Questo ha dato il via alla serie: chiunque si fosse trovato ad affrontare avrebbe dovuto essere un distruttore di pianeti e oltre. Durante la ricerca del pianeta Namek per ottenere le sfere del drago, Gohan, Crilin e Bulma vengono a conoscenza del malvagio dittatore intergalattico Freezer. Scoprono anche che ha ingaggiato la Ginyu Force per acquisire le sfere mistiche e sebbene Freezer sia considerato il più potente dell’universo, delega le uccisioni a coloro che sono sotto di lui.

I Combattenti Z formano una tenue alleanza con Vegeta e nonostante sia più forte di quando ha combattuto per la prima volta contro Goku, Vegeta perde contro i Ginyu. La Ginyu Force surclassa Vegeta, Gohan e Crilin, dando vita ad alcuni dei combattimenti più brutali di Dragon Ball fino a quel momento. Solo un Goku appena potenziato può batterli e Ciononostante, ogni membro della Ginyu Force viene ucciso da Vegeta.

14. Garlic Jr.

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Garlic Jr. è degno di nota per avere una saga anime che funge da sequel di un film. Garlic Jr. ha fatto il suo debutto in DBZ nel primo film di DBZ, Dead Zone. In Dead Zone, ambientato prima della Saga dei Saiyan, Garlic Jr. desidera vendicarsi del fatto che Kami ha imprigionato suo padre. Per ottenere questa vendetta, Garlic Jr. raccoglie le sfere del drago e desidera l’immortalità.

Garlic Jr. è stato imprigionato alla fine di Dead Zone, tuttavia, è tornato in un episodio filler dell’anime. La Saga di Garlic Jr, ambientata tra le saghe di Freezer e Trunks, coinvolge Garlic Jr. che fugge dalla Dead Zone e fa precipitare il mondo in un’apocalisse di “zombie” con la Black Water Mist. Senza l’aiuto di Goku e Vegeta, Gohan, Piccolo e Crilin riescono a rispedire Garlic Jr. nella Dead Zone.

Correlato: I 25 migliori anime di sempre da vedere assolutamente

13. Cooler

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Si discute spesso se Cooler, il fratello di Freezer, sia canonico o meno. Se Cooler è canonico, è un’opportunità per scoprire un altro lato della famiglia disfunzionale di Freezer. Da giovani, Freezer e Cooler si odiavano, ma dopo aver saputo che Freezer era morto per mano di un Saiyan della Terra, Cooler aveva bisogno di vendicare la sua famiglia.

Al suo arrivo, l’aspetto di Cooler era quasi identico a quello del fratello. Nel combattimento in questa forma, Goku resiste bene al nuovo nemico, ma Cooler rivela che, a differenza del fratello, può trasformarsi ancora una volta e per non soccombere Goku si trasforma in Super Saiyan. Sopraffatto, proprio come il fratello prima di lui, Cooler si rifiuta di arrendersi e per poco non distrugge la Terra con una Death Ball, che viene respinta dalla Kamehameha di Goku.

12. Gli androidi del dottor Gero

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

L’arrivo di Trunks ha creato le premesse per alcuni dei momenti più importanti di Dragon Ball Z. Dopo aver viaggiato nel tempo, Trunks avverte Goku e i suoi amici che tra tre anni una coppia di androidi li ucciderà. Prendendo a cuore l’avvertimento, Goku e gli Z Fighters si allenano più duramente che mai per prepararsi alla minaccia.

I primi androidi ad apparire sono l’androide 19 e l’androide 20. Anche se Goku perde, a causa di problemi cardiaci preesistenti, Vegeta e Piccolo battono il duo meccanico, anche se gli eroi non sanno che Trunks ha inavvertitamente sbagliato linea temporale e che gli androidi 19 e 20 non sono la vera minaccia. Quella vera in realtà sono gli androidi 17 e 18 che una volta attivati, uccidono il dottor Gero e sconfiggono il resto degli Z Fighters prima di essere assorbiti da Cell.

11. Broly (Dragon Ball Z)

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Spesso definito il Super Saiyan leggendario, la potenza di Broly era sbalorditiva anche quando era solo un bambino. Vegeta aveva sempre sentito parlare del mito del Super Saiyan Leggendario e pensava che non fosse altro che un racconto.

Quando incontra il temibile cattivo, Vegeta cambia completamente idea e sprofonda nella paura, rendendosi conto che nonostante lui, Goku, Gohan e Trunks siano tutti in grado di diventare Super Saiyan, non sono nulla di fronte a Broly. Apparentemente più forte a ogni secondo che passa, i limiti di Broly non sono del tutto noti. Solo grazie agli stratagemmi di DBZ, con i combattenti Z che prestano la loro energia, Goku riesce a vincere.

10. Cell

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Gli Androidi possono essere stati pericolosi, ma non sono nulla in confronto a Cell e alla sua potenza impressionante. Creato dal Dr. Gero, Cell possiede il DNA di Goku, Vegeta, Piccolo, Freezer e altri grandi guerrieri. Sebbene questo lo renda temibile, l’assorbimento da parte di Cell degli androidi 17 e 18 gli permette di raggiungere la sua forma Perfetta, trasformandolo in un essere in grado di spazzare via sistemi solari.

Con Cell non è in gioco solo il pianeta, ma l’universo. Se gli Z Fighters avessero perso, Cell avrebbe distrutto il mondo e si sarebbe spostato nel cosmo, distruggendo un mondo dopo l’altro. All’inizio sembrava che nessuno potesse fermarlo, ma la macchinazione di Cell alla fine ha portato alla luce il potere latente di Gohan, che si è trasformato in un Super Saiyan 2. In ogni caso, Cell sfiora la vittoria; il suo potere ha posto l’asticella per tutti i personaggi a venire.

9. Janemba

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Potente quasi quanto Majin Bu, Janemba è letteralmente la definizione vivente del male. Antagonista centrale del film Dragon Ball Z: Fusion Reborn, Janemba è una piaga non solo per la Terra, ma la sua esistenza minaccia tutta la realtà, compreso l’aldilà.

Janemba ha due forme e, sebbene Goku sia riuscito a sconfiggere la prima trasformandosi in Super Saiyan 3, la seconda forma di Janemba si è rivelata comunque troppo per lui e per Vegeta. Con la capacità di manipolare la realtà, usando essenzialmente il tempo e lo spazio come armi, Janmeba è incredibilmente temibile e la sua unica vera debolezza erano gli insulti che gli venivano lanciati, che lo coglievano temporaneamente di sorpresa. Se Goku e Vegeta non si fossero fusi in Gogeta, avrebbe distrutto l’universo. I Saiyan fusi riescono a distruggere il demone purificando la sua energia malvagia con un attacco speciale.

8. Majin Bu

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Creato dal malvagio mago Bibidi, Majin Bu è un djinn malvagio e il cattivo più potente di tutto Dragon Ball Z. Dopo essere stato resuscitato dal figlio di Bibidi, Babidi, Bu si scatena, distruggendo i protettori della Terra. Il potere di Bu è così grande che uccide Vegeta, Super Saiyan 2, distrugge la Terra e Goku è costretto a diventare Super Saiyan 3 per la prima volta.

Mentre gli spettatori hanno già visto altri cattivi con la capacità di trasformarsi, il potere di Bu è particolarmente unico. Bu assorbe i suoi sfidanti, aumentando la sua forza e alterando il suo aspetto e il suo stato mentale, riuscendo a diventare così più forte del Super Saiyan 3 Goku, costringendo Goku e Vegeta a fondersi in Vegito. Nonostante tutto, Goku ha dovuto caricare la più grande Spirit Bomb che avesse mai prodotto per porre fine al più forte cattivo di DBZ.

7. Goku Black

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Dalla sua orribile e intensa introduzione, Goku Black ha segnato un cambiamento più oscuro in Dragon Ball Super. Goku Black era l’apprendista del Supremo Kai del 10° Universo, Zamasu, proveniente da una linea temporale principale non modificata. Zamasu ha usato le Super Sfere del Drago per rubare il corpo di Goku di quella linea temporale e diventare Goku Black. Goku Black si allea poi con il suo sé futuro, Future Zamasu, e tenta di spazzare via tutti i mortali del multiverso.

Avendo preso il controllo del corpo di Goku, il potere di Goku Black è una combinazione del potere di un Kai Supremo e della forza di un Saiyan. Questo gli permette di diventare più forte a un ritmo molto più veloce di qualsiasi Saiyan. Pur non potendo trasformarsi in un Super Saiyan tradizionale, Goku Black possiede una propria variante della tecnica, ovvero la trasformazione in un Super Saiyan Rose. Questa singola trasformazione era tranquillamente in grado di affrontare Goku o Vegeta in Super Saiyan Blue, la loro forma più forte.

Correlato: Le 10 migliori serie manga da recuperare assolutamente

6. Cell Max

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Il film Dragon Ball Super: Super Hero ha introdotto molti nuovi elementi nel mondo di Dragon Ball, tra cui nuovi androidi, nuove trasformazioni e persino un nuovo Cell. L’Esercito del Nastro Rosso resuscita una versione mostruosa di Cell e a peggiorare le cose, Goku e Vegeta sono via ad allenarsi con Beerus, Whis e Broly. Questo porta Gohan e Piccolo a fare un passo avanti e a ottenere ciascuno una nuova forma.

Cell Max è ancora più forte del Perfect Cell originale e richiede a Gohan di attingere a un’altra forma nascosta per sconfiggerlo. Cell Max ha anche pochissime debolezze, a parte la sommità della sua testa a cui gli eroi mirano.

5. Freezer

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Freezer è riapparso nel franchise di Dragon Ball in varie occasioni. È “morto” già due volte, ma ogni volta gli sceneggiatori hanno escogitato modi ingegnosi per riportarlo in vita. Quando gli scagnozzi di Freezer lo resuscitano, il signore della guerra interstellare vuole uccidere Goku. Rendendosi conto che il suo nemico è più forte che mai, Freezer decide di allenarsi per la prima volta in vita sua.

Quando Freezer attacca la Terra una seconda volta, si presenta con una nuova trasformazione, che lo trasforma in Freezer d’Oro. Goku, ora in grado di trasformarsi in Super Saiyan Blu, viene colto di sorpresa. Quasi sconfitto dalla potenza di Frieza, Goku riesce a prevalere su Freezer ingannandolo e facendoli spendere inutilmente la sua energia. Freezer, pur conservando il suo corpo nell’aldilà perché incapace di arrendersi alla sconfitta, continua ad allenarsi mentalmente, il che lo aiuta a diventare un personaggio chiave nel Torneo del Potere.

4. Broly (Dragon Ball Super)

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Il Broly apparso nel film Super Saiyan Leggendario non è mai stato considerato canonico, come la maggior parte dei film di DBZ. Tuttavia, nel 2018, con l’uscita di Dragon Ball Super: Broly, Akira Toriyama ha introdotto un nuovo Broly, ritrattando la vecchia versione.

Questo nuovo Broly ha combinato i poteri della forma scimmiesca del Saiyan con il Super Saiyan, ottenendo una trasformazione più potente delle forme Super Saiyan Blue di Goku o Vegeta. Broly è alimentato da una rabbia inflessibile, ma questa è anche la sua rovina. Ciò che ha in forza grezza, gli manca in intelligenza e strategia e dopo che Goku e Vegeta si fondono in Gogeta, il combattimento è incredibilmente unilaterale a favore degli eroi. Tuttavia, il potenziale di Broly è evidente e Goku e Vegeta cercano di coltivarlo sotto forma di alleato potente e affidabile.

3. Zamasu fuso

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Il potere di Zamasu fuso è così grande che la sua forza non solo minaccia una realtà, ma si diffonde anche in altre dimensioni e linee temporali, minacciando di spazzarle via tutte. Dopo che Zamasu e Goku Black hanno combattuto contro Goku e Vegeta, il duo malvagio ha capito che non doveva più sottovalutare i suoi avversari e si è fuso. Rivelando che la loro arma segreta era un set di orecchini Potara, diventarono l’essere conosciuto come Fused Zamasu.

Affrontando l’assalto combinato di due Super Saiyan Blu, Fused Zamasu domina Goku e Vegeta con uno sforzo minimo. La situazione sembra essere senza speranza, poiché nulla, nemmeno il Super Saiyan Blu Vegeto o la Spirit Bomb Sword di Trunk, può abbatterlo definitivamente. Anzi, distruggere il suo corpo non faceva altro che liberare una potenza maggiore. Solo Zen-Oh, che è a tutti gli effetti un Dio, è stato in grado di ucciderlo, cancellando ogni traccia del cattivo dall’esistenza.

2. Beerus

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

Il primo nemico di Goku in Dragon Ball Super è stato Beerus, il Dio della Distruzione. Quando Beerus viene a sapere che Goku è riuscito a battere Freezer e a diventare Super Saiyan, il dio spera che il guerriero sia in grado di saziare la propria voglia di combattere. Volendo trovare il Dio Super Saiyan, sulla base di un sogno fatto, Beerus affronta Goku. Dopo aver battuto Goku in soli due colpi, Beerus si dirige verso la Terra e decima il resto dei combattenti Z.

Dopo essersi ripreso dal primo incontro, Goku affronta nuovamente Beerus. Questa volta, grazie al Drago Eterno e all’energia presa in prestito dai suoi amici e familiari Saiyan, raggiunge il livello di Super Saiyan God e combatte contro Beerus. Anche con la nuova potenza e lanciando pugni in grado di essere percepiti in tutto l’universo, Goku perde. Dopo il combattimento, Beerus afferma di essersi trattenuto per tutto il tempo e di volersi semplicemente divertire. Attualmente non si sa se Goku sia più forte di Beerus, nonostante sia diventato molto più forte.

Correlato: I 10 manga più venduti dal 2010 a oggi

1. Jiren

Copia di Aggiungi unintestazione
i 20 nemici più forti di tutto Dragon Ball

A differenza di quasi tutti i personaggi, Jiren è l’unico antagonista che non è un cattivo. Attualmente è l’essere più forte che Goku abbia mai combattuto, come si è visto nel Torneo del Potere di Dragon Ball Super. L’esistenza di Jiren è stata una leggenda in altri universi; è considerato l’unico mortale che un Dio della Distruzione non può sconfiggere. Jiren ha un elenco incredibilmente lungo di imprese incredibili.

La sua presenza ha scatenato un ki così intenso da scuotere l’intero Mondo del Vuoto, un regno di dimensioni infinite. Ha sconfitto facilmente ogni forma dell’arsenale di Goku, ha deviato la Spirit Bomb dell’Universo 7 di Goku con un semplice sguardo ed è uscito dalla prigione temporale di Hit con una semplice mossa, osservando che il potere di Jiren trascende il tempo stesso. Goku, nella sua forma di Ultra Istinto, sconfigge Jiren, ma solo temporaneamente. Goku, Freezer e l’Androide 17 ormai esausti sconfiggono un Jiren altrettanto esausto, vincendo per un pelo il torneo.

Fonte

I 28 migliori anime mecha

I migliori anime mecha

Se siete fan dei combattimenti tra mecha e siete alla ricerca di nuovi anime da guardare, ecco i migliori titoli che uniscono i due generi!

Se si pensa al successo di film come Transformers, è evidente che la gente ama vedere i robot combattere tra di loro. Il genere anime offre questo genere di storie d’azione epiche e sopra le righe fin dall’uscita di Super Robot 28, nel lontano 1963.

Alcuni anime mecha storici, come UFO Robot Goldrake e Il Grande Mazinga, continuano a ispirare il genere ancora oggi, mentre serie più recenti cercano di innovarlo con nuove forme di narrazione e azione.

Prima di addentrarci nella lista dei 24 migliori anime mecha di tutti i tempi, ecco dunque due menzioni d’onore, dedicate ad anime in uscita proprio questa estate.

Synduality: Noir

In un futuro lontano, una pioggia tossica ha costretto l’umanità a ritirarsi in città sotterranee, che offrono un certo grado di sicurezza. Tuttavia, bisogna ancora affrontare i regolari attacchi dei mostri, e questa responsabilità ricade sulle spalle di pochi eletti in grado di pilotare piccoli robot. Poiché si tratta di un processo difficile, questi umani sono aiutati da IA umanoidi che fungono loro da partner.

Simile: I 10 migliori Anime Horror secondo IMDB

Kanata ha sempre sognato di diventare uno di questi combattenti, ma ha faticato a superare il test per qualificarsi per questo ruolo. Un giorno, trova un misterioso umanoide di nome Noir e i due stringono rapidamente un rapporto di amicizia e collaborazione. Le dinamiche che si instaurano tra i due costituiscono il punto chiave di Synduality: Noir; per questo motivo, l’aspetto mecha è per ora passato generalmente in secondo piano, nonostante le avvincenti scene di battaglia.

Kyoukai Senki: Kyokko No Souki

Come sequel di Amaim Warrior at the Borderline (2021), Kyoukai Senki: Kyokko no Souki sarà una serie ONA in 6 parti. La serie originale della Sunrise Beyond raccontava una storia di mecha convenzionale, che traeva ispirazione da Gundam e Code Geass: Lelouch of the Rebellion, anche per l’esplorazione di temi politici legati all’oppressione.

Pur chiaramente ispirata da questi titoli, è riuscita comunque a offrire azione e colonna sonora efficaci. Al momento non si sa molto del sequel, se non che sembra incentrato sulle isole dei Mari del Sud.

Per chi vuole immergersi nell’universo degli anime mecha con dei classici, ecco alcuni dei migliori da cui iniziare.

28. Knights Of Sidonia

Debuttando come primo anime originale Netflix, Knights of Sidonia ha presentato da subito una barriera dovuta all’esclusività della sua piattaforma e all’animazione 3D in computer grafica. Quest’ultima tende a non essere il medium preferito di molte persone, ma questo stile artistico si adatta bene a un anime mecha fantascientifico ambientato nella dura freddezza dello spazio.

Simile: 20 delle migliori serie animate su Netflix da vedere

Knights of Sidonia racconta una storia piuttosto convenzionale sotto molti punti di vista: un emarginato ha un talento per un marchio antiquato di mecha, il quale si rivela la linea di difesa più affidabile contro una minaccia aliena. Naturalmente, questo porta a una serie di impressionanti sequenze di combattimento.

Per quanto questo aspetto della narrazione sia divertente, Knights of Sidonia basa la maggior parte dei suoi intrighi sull’esplorazione dello sviluppo dell’umanità. I resti della Terra hanno messo radici su un asteroide, creando una colonia basata su incredibili conquiste tecnologiche e su un fragile squilibrio di potere.

27. Giant Robot – Il giorno in cui la Terra si fermò

I migliori anime mecha
Giant Robot – Il giorno in cui la Terra si fermò

Giant Robo è un anime mecha un po’ insolito, dato che, nonostante il titolo, l’omonimo Giant Robo passa in secondo piano per lunghi tratti della serie OVA.

L’anime immagina un mondo ridefinito da una fonte di energia fantastica e da un conflitto segreto decennale tra il malvagio Big Fire e gli eroici Experts of Justice. Questi eroi sono i più grandi guerrieri della Terra e un ragazzo in grado di controllare il mecha titolare.

26. Gargantia On The Verdurous Planet

Gargantia on the Verdurous Planet immagina un futuro in cui l’umanità ha abbandonato la Terra morente e ha preso il volo. Una volta tra le stelle, gli umani hanno formato un’alleanza che fa il lavaggio del cervello ai propri soldati per farli concentrare esclusivamente sulla lotta contro una minaccia aliena.

Simile: 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente

Un giorno, un soldato di nome Ledo si schianta sulla Terra e scopre che sul pianeta ricoperto d’acqua c’è ancora vita. Incontrando gli abitanti del luogo, Ledo inizia a mettere in discussione la sua programmazione.

25. Star Driver: Kagayaki no Takuto

I migliori anime mecha
Star Driver: Kagayaki no Takuto

Siamo su un’isola che ospita eleganti mecha conosciuti come Cybodies, i quali possono essere utilizzati solo in un regno unico al di fuori della realtà. Qui, un’organizzazione segreta cerca di distruggere il sigillo dell’ultima fanciulla del santuario per poter utilizzare queste potenti macchine ovunque voglia. Fortunatamente per la fanciulla, Takuto Tsunashi arriva giusto in tempo per agire come suo spensierato cavaliere.

La maggior parte degli episodi segue la formula di Takuto che combatte contro i membri di questa organizzazione. L’animazione, la colonna sonora e i simpatici personaggi principali ne compensano la ripetitività.

24. Sōkyū no Fafner

I migliori anime mecha
Sōkyū no Fafner

Fafner è un anime sorprendentemente lungo, che ha debuttato nel 2004 e ha prodotto stagioni sequel e persino una serie di film. Ambientato decenni dopo che gli alieni hanno invaso e distrutto il Giappone, Fafner segue un gruppo di adolescenti incaricati di pilotare robot giganti per combattere queste minacce, mentre sono sostenuti dalle loro famiglie.

Simile: 10 dei migliori film anime della storia del cinema

L’inclusione di quest’ultimo elemento contribuisce a distinguere questa storia da molte altre serie di mecha, poiché l’anime dedica una quantità significativa di tempo all’esplorazione del rapporto tra i piloti e i loro genitori, e queste dinamiche sono generalmente rappresentate in una luce più positiva rispetto ad altre serie come Neon Genesis Evangelion.

23. Densetsu kyojin Ideon

i migliori anime mecha
Densetsu kyojin Ideon

Esordito nel 1980, Densetsu kyojin Ideon è caduto nell’oblio dopo aver terminato la sua corsa con il film del 1982 The Ideon: Be Invoked. Questo anime di super robot ruota attorno al conflitto dell’umanità con una razza aliena nota come Buff Clan incontrata sul pianeta Solo. Questo mondo contiene una potente fonte di energia su cui la gente farebbe di tutto per mettere le mani.

L’anime ha un tono cupo e tenebroso fin dall’inizio e raramente lo abbandona. Poiché sono passati più di 40 anni dalla messa in onda della serie, questo anime degli anni ’80 è inevitabilmente datato sotto molti aspetti, ma la sua storia e i suoi temi reggono.

22. SSSS.Gridman

SSSS.Gridman tende a essere polarizzante, poiché il fascino dell’anime si riduce a uno dei suoi antagonisti centrali: Akane Shinjou. Questo personaggio non solo è al centro dell’attenzione, ma attraversa anche l’arco più significativo della storia e porta avanti la trama.

Simile: I 10 Combattimenti Anime Visivamente più Spettacolari

L’anime contrappone l’omonimo mecha a una pletora di kaiju creativi in battaglie epiche. Naturalmente, questi combattimenti sono tutti caratterizzati da animazioni e musiche avvincenti.

21. Getter Robot – The Last Day

I migliori anime mecha
Shin Getter Robot

Le storie di super robot combinano tipicamente mecha e superpoteri (o origini mitiche), e Getter Robo è stato il pioniere di questo sottogenere. Debuttando come anime e manga nel 1974, la serie originale è influente e importante, anche se un po’ datata. Ha ottenuto alcune serie OVA più accessibili agli spettatori moderni, e un buon punto di partenza per chi vuole approcciarsi al franchise potrebbe essere Shin Getter Robot del 2004.

Questo anime ruota attorno alla battaglia dell’umanità contro gli Invasori, una minaccia aliena che può assumere una vasta gamma di forme. Con la Terra ridotta essenzialmente a una landa desolata, la squadra Getter vaga per l’apocalisse alla ricerca di nemici da combattere.

20. The Big O

The Big O è un caso di anime che ha trovato un pubblico più vasto nei paesi occidentali che in Giappone. Non è difficile capire perché: l’estetica neo-noir e il protagonista della serie erano perfetti per un decennio che aveva già generato Batman: The Animated Series.

Simile: 10 dei migliori adattamenti anime da manga popolari

La serie si svolge in una città con una popolazione di amnesici. Queste persone hanno continuato a vivere per decenni senza conoscere la loro storia comune, esistendo in una metropoli senza futuro, che tende a servire da campo di gioco per battaglie tra enormi robot.

19. Promare

Promare, film del 2019, immagina un mondo diviso dalla discriminazione nei confronti di un gruppo noto come “Burnish”, e due persone di estrazione opposta devono unirsi quando il destino del pianeta è in gioco.

18. Bokurano

i migliori anime mecha
Bokurano

Bokurano è un anime di mecha “realistico”, nel senso che cerca di rappresentare, nel modo più concreto possibile, la reazione del mondo a battaglie massicce che coinvolgono mostri e robot. In questo universo, i bambini devono pilotare un mecha per proteggere la Terra da creature mortali. Il problema è che… moriranno.

17. Yūsha Ō Gaogaigar

i migliori anime mecha
Yūsha Ō Gaogaigar

Yūsha è stato il tentativo di Sunrise e Takara di creare un sostituto per i Transformers, la cui popolarità è andata scemando negli anni Novanta. Suddiviso in otto serie, ognuna delle quali si svolge in linee temporali separate, l’anime non ha fatto centro fino alla sua ultima versione, Yūsha Ō Gaogaigar. Dopo che un bambino è stato inviato sulla Terra grazie a un mecha leone, Gaogaigar vede il protagonista e un gruppo di altri eroi proteggere il pianeta da un’invasione aliena.

Simile: I 10 migliori combattimenti di Dragon Ball

L’anime ha prodotto uno spin-off intitolato Betterman e una serie OVA sequel intitolata The King of Braves GaoGaiGar Final.

16. FLCL

Commedia surreale e ricca di spunti filosofici, l’anime è un’opera d’avanguardia (o un assurdo trip) che rimane uno degli anime di mecha più importanti di tutti i tempi. Basti pensare che in questo OVA degli anni 2000 i mecha escono dalla fronte del protagonista.

15. I cieli di Escaflowne

L’anime trae ispirazione da diversi generi per creare un’esperienza familiare e originale al tempo stesso. Mescolando fantasy, romanticismo e azione mecha, l’anime isekai è incentrato su Hitomi, una ragazza con il potere unico di prevedere il futuro, che viene portata nel mondo fantastico di Gaea dal re Van. Una volta lì, viene coinvolta in un intenso conflitto che determinerà il destino del pianeta. Questa guerra coinvolge anche Van, che utilizza un potente mecha chiamato Escaflowne.

14. Patlabor

Patlabor è stato un grande successo tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, con la produzione di OVA, serie TV e due film. Il franchise si svolge in una realtà alternativa in cui i robot da lavoro sono comuni, per cui è naturale che ci sia una task force che tenga sotto controllo queste entità tecnologiche. Questa divisione della Polizia Metropolitana di Tokyo è dotata a sua volta di mecha, chiamati Patlabor.

13. Punta al top! – GunBuster

i migliori anime mecha
GunBuster

GunBuster è stato il debutto alla regia di Hideaki Anno, il quale ha poi diretto Nadia: Il mistero della pietra azzurra e Neon Genesis Evangelion. La serie OVA mescola l’azione robotica fantascientifica con personaggi sfaccettati, temi sociali intriganti e persino elementi slice of life.

12. Break Blade

Composto da sei OVA, Break Blade riprende il concetto tradizionale di un eroe che pilota un mecha per proteggere una nazione da una potente forza d’invasione e aggiunge un piacevole tocco di novità grazie all’inclusione di un sistema di magia.

Simile: Le 10 Migliori Action Figure a tema One Piece

L’anime dedica anche una discreta quantità di tempo allo sviluppo delle relazioni fondamentali che definiscono i personaggi e i conflitti principali della storia. Nonostante questo, non mancano le battaglie, che sono brillanti, viscerali e punitive.

11. Full Metal Panic!

La popolarità di Full Metal Panic! è stata piuttosto altalenante nel corso degli anni. La serie originale e Full Metal Panic! The Second Raid sono apprezzati come anime mecha degli anni 2000, ma i film del 2017 e la serie Full Metal Panic! Invisible Victory del 2018 sono passati per lo più inosservati.

Sebbene i suoi temi politici e sociali siano molto interessanti, la serie tende a dare il meglio di sé in termini di azione.

10. Magic Knight Rayearth

i migliori anime mecha
Magic Knight Rayearth

Immaginate delle ragazze magiche che si trasformano in mecha: benvenuti a Magic Knight Rayearth! La serie è rimasta fedele al materiale di partenza (a parte l’aggiunta di un personaggio inedito di nome Inouva), con tre ragazze che vengono trasportate a Cephiro per liberare una principessa imprigionata e salvare il regno.

Simile: I 10 combattimenti più difficili di Luffy in One Piece

Magic Knight Rayearth ha anche vinto il premio per la migliore sigla ai primi Animation Kobe Awards, quindi preparatevi ad un pezzo davvero forte.

9. Sōkō kihei Votoms

i migliori anime mecha
Sōkō kihei Votoms

Non sono molti gli anime mecha che hanno dato vita a serie di lunga durata, ma Ryousuke Takahashi è riuscito a farlo con Sōkō kihei Votoms. Pubblicato nel 1983, lo show è stato il primo vero tuffo nel sottogenere realistico degli anime mecha. La trama si concentra molto di più sui personaggi che sulle guerre in corso, offrendo una prospettiva diversa rispetto agli altri anime sui mecha.

8. Fortezza superdimensionale Macross

i migliori anime mecha
Fortezza superdimensionale Macross

C’è un motivo se Macross ha continuato a ricevere sequel fino al 2016, nonostante l’originale sia uscito più di trent’anni fa. Questa storia di come la Terra scopra di non essere veramente sola e delle avventure che accadono dopo che l’equipaggio dell’astronave innesca una guerra galattica è senza tempo.

Simile: 15 dei migliori film d’animazione su Netflix

L’originale è uscito nel 1982, a soli due anni di distanza dal Gundam originale. Il fatto che una serie che ha definito il genere sia uscita così presto dopo l’anime che ha inaugurato il genere è davvero notevole.

7. Eureka Seven

Gli spettatori dovranno sospendere la propria incredulità per immaginare un ragazzo di quattordici anni che vuole unirsi a un gruppo di mercenari, ma questa è la premessa di Eureka Seven. La fortuna arriva per lui sotto forma di un robot chiamato Light Finding Operation, pilotato da una giovane ragazza di nome Eureka.

La serie ha vinto più di sei premi, tra cui quello per il Miglior Personaggio Femminile, per il Miglior Character Design e per la Miglior Sceneggiatura quando è terminata, nel 2006.

6. 86 – Eighty-Six

86 ha entusiasmato il pubblico fin dalla sua uscita, nel 2021. In un periodo di rinnovate tensioni nella Striscia di Gaza, lo spettacolo ha esaminato cosa significhi considerare un altro gruppo di persone come feccia rispetto alle élite superiori.

Simile: Le 10 migliori serie manga da recuperare assolutamente

La serie ha avuto un tale successo che è la seconda stagione è stata confermata prima della conclusione della prima. 86 è probabilmente uno dei più noti anime mecha moderni.

5. Gundam

Gundam ha dato il via a una delle più grandi serie di anime di tutti i tempi. È difficile credere che questa serie, ormai popolarissima, sia stata un tale fallimento durante la sua messa in onda iniziale da rischiare di venire cancellata dopo soli 39 episodi. Ad oggi, il franchise di Gundam ha generato decine di sequel anime, di giochi, manga e film live-action.

La serie ha rivoluzionato il suo settore e ha ispirato tutti gli anime mecha che sono venuti dopo. Vale la pena dare un’occhiata alla serie originale del 1979 per confrontarla con le sue controparti moderne e rendersi conto di quanta strada abbia fatto il genere.

4. Neon Genesis Evangelion

Neon Genesis Evangelion è una delle serie anime più iconiche di tutti i tempi. Ha ispirato innumerevoli film, un gioco per N64 e molteplici versioni alternative e spinoff.

Simile: L’anime migliore dell’anno dal 2010 al 2019 [MyAnimeList]

La storia di Shinji che si trova a dover sopportare il peso del mondo è un fantastico dramma psicologico che ancora oggi è rimasto impresso ai fan. Inoltre, chi può dimenticare la memorabile sigla, “Cruel Angel’s Thesis”?

3. Code Geass: Lelouch Of The Rebellion

Non capita spesso che anime originali riescano a diventare opere che definiscono il genere, ma Code Geass è un’eccezione. Sebbene le inclinazioni politiche dello show lascino tuttora perplessi i fan (alcuni sostengono che presenti un’ideologia fascista e altri che elogi gli ideali di sinistra), la serie contiene una storia innegabilmente avvincente.

Lelouch, dopo aver acquisito il potere del Geass che gli permette di controllare chiunque desideri, si mette alla testa di un assalto al Sacro Impero di Brittania. Vedere un giovane con un potere così impensabile combattere contro i conquistatori imperialisti suscita molta tensione e commenti sociali che tengono gli spettatori con il fiato sospeso.

2. Ghost In The Shell: Stand Alone Complex

Il film originale di Ghost in the Shell è considerato uno dei migliori di tutti i tempi, perciò quando nel 2002 fu annunciata l’uscita di una serie basata su di esso, molti fan erano scettici. Con la produzione di Yutaka Maseba, l’uomo dietro anime iconici come Akira, Trigun e Sailor Moon, non avevano motivo di esserlo.

Simile: 41 delle Migliori Serie su Netflix da vedere tutte d’un fiato

Stand Alone Complex si è rivelato un grande successo, in quanto il pubblico ha apprezzato le avventure della Sezione 9, una forza speciale di polizia che cercava di sconfiggere cattivi unici, tra cui “The Laughing Man”. Ha ispirato la creazione anche di diversi sequel e spinoff.

1. Sfondamento dei cieli Gurren Lagann

Gurren Lagann è ricco di azione, devastante, filosofico e molto altro. L’anime mecha vede l’umanità cercare di liberarsi dalle proprie prigioni sotterranee, un’impresa alimentata dall’infinitamente carismatico Kamina e dal suo protetto, Simon. Per realizzare questo sogno è necessario affrontare i Beastmen, un processo che diventa fattibile solo quando gli eroi ottengono i loro robot.

Correlato: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

L’anime è diviso in tre archi distinti che si integrano l’uno con l’altro in termini di temi e crescita dei personaggi. Anche chi non ama particolarmente gli anime mecha, dovrebbe comunque dare una chance a Gurren Lagann.

Fonte

migliori anime mecha. anime mecha migliori. migliori anime mecha. anime migliori mecha. migliori anime mecha. anime migliori mecha. migliori mecha anime.

10 dei migliori film anime della storia del cinema

dei migliori film anime della storia del cinema

L’animazione giapponese ha regalato e regala, emozioni sempre forti nei loro film, ecco infatti 10 dei migliori film anime mai fatti

Gli Academy Awards hanno storicamente ignorato gli anime, nonostante i molti film che ne valgono la pena escano ogni anno. Nei novant’anni trascorsi dall’inizio degli Oscar, solo un film anime è stato premiato con l’Oscar e, dato che alcuni anni hanno rinunciato a nominare qualsiasi film anime, è improbabile che la situazione cambi presto. Tuttavia, questo non significa che non ci sia una vera e propria cornucopia di film anime amati da spettatori e critici. Da storie indipendenti come la filmografia dello Studio Ghibli a film spinoff di spettacoli esistenti, gli anime meritano un maggiore riconoscimento nel mondo del cinema ed eccovi 10 dei migliori film anime della storia!

Correlato: 15 dei migliori film d’animazione su Netflix

10. Il mio vicino Totoro (1988)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Quando le giovani sorelle Mei e Satsuki si trasferiscono in campagna per essere più vicine all’ospedale della madre malata, si lanciano nell’esplorazione della loro nuova casa. Le ragazze incontrano e fanno amicizia con alcuni iconici spiriti della foresta, primo fra tutti il massiccio e amichevole Totoro. Gli spiriti non solo mostrano loro meraviglia e divertimento, ma sono pronti ad aiutarle quando la famiglia entra in crisi.

Gli spettatori moderni potrebbero rimanere scioccati nell’apprendere che il terzo film di Hayao Miyazaki è stato originariamente distribuito come doppio film insieme a un’altra potenza del 1988: Una tomba delle lucciole di Isao Takahata. Il mio vicino Totoro è un gigante culturale per una buona ragione, e il suo impatto e il suo significato storico meritano di essere visti e compresi da tutti.

9. Akira (1988)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Neo Tokyo è un posto difficile in cui crescere. L’orfano Tetsuo Shima è cresciuto idolatrando il suo amico più forte Kaneda, ma non sopporta di vivere all’ombra di Kaneda e di fare affidamento sulla sua protezione. Tutto cambia quando l’influenza del bambino psichico Akira risveglia in Tetsuo nuovi e terrificanti poteri, trasformando per sempre lui, Kaneda e tutta Neo Tokyo.

Akira è stato un importante punto di svolta nella crescita della popolarità degli anime presso il pubblico occidentale. La sua storia sconvolgente e le sue immagini create con nuove tecniche di animazione all’avanguardia, impressionanti ancora oggi, hanno preso d’assalto il mondo del cinema. La sua influenza è visibile ancora oggi sia nei film d’animazione che in quelli live-action, e il famoso momento della “scivolata in moto” è solo la punta dell’iceberg. Con la sua animazione impareggiabile e i suoi temi letterari, Akira è stato uno dei film più importanti del 1988.

8. Evangelion 3.0 + 1.0: Thrice Upon A Time (2021)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

A differenza di molti dei migliori remake e reboot di anime, il remake del classico degli anni Novanta Neon Genesis Evangelion è stato realizzato in una serie di lungometraggi. Il ciclo cinematografico di Rebuild of Evangelion si è concluso con questo quarto film. Nella sua prima uscita nelle sale, è diventato il film del regista Hideaki Anno che ha incassato di più in assoluto.

Shinji Ikari e i suoi compagni vagano sulla Terra in rovina dopo il Fourth Impact, scongiurato per un pelo. Lui e Asuka, gli ultimi piloti di Eva rimasti, devono usare i loro nuovi poteri per porre fine al caos e a Gendo Ikari, che sta ancora cercando di distruggere il mondo per raggiungere la sua meta. Anche se ciò significa che tutto ciò che conoscono viene distrutto, Shinji è ancora determinato a liberarli tutti dal loro ciclo doloroso. Sebbene non abbia lo stesso impatto della serie anime di cui è il remake, Evangelion 3.0 + 1.0 è un risultato artistico sbalorditivo.

7. Il castello errante di Howl (2004)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

La vita tranquilla di Sophie viene sconvolta quando si scontra con la Strega delle Lande e viene maledetta in un corpo anziano. Sebbene non sia terribilmente infastidita dalla maledizione in sé, ritiene che debba essere spezzata e si reca dal mago Howl per chiedere aiuto. Howl, imperscrutabile ed eccessivamente drammatico, non è affatto come Sophie si immaginava e, mentre viene trascinata nel suo mondo magico, si rende lentamente conto che potrebbe essere la chiave per salvarlo.

Il film è basato sul pluripremiato romanzo omonimo del 1986 di Diana Wynne Jones. È stato candidato all’Oscar per il miglior film d’animazione alla cerimonia degli Oscar 2005, ma ha perso contro Wallace & Gromit: La maledizione del coniglio mannaro. Sebbene questa sconfitta sia stata dolorosa per i fan dell’anime e dello Studio Ghibli, ciò non diminuisce la bellezza della trasposizione di Miyazaki dell’amato romanzo di Diana Wynne Jones.

6. Principessa Mononoke (1997)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Ultimo principe della tribù degli Enishi, in via di estinzione, Ashitaka è costretto a lasciare per sempre la sua casa quando viene maledetto per difenderla. Il suo esilio lo porta a Iron Town, un nuovo villaggio industriale. Prima di potersi liberare dalla sua maledizione, deve trovare un modo per fare pace tra Iron Town e gli spiriti della foresta, indignati per la distruzione della loro terra, in particolare San, un umana ferocemente protettiva cresciuta tra loro.

Principessa Mononoke è stato in particolare il primo film dello Studio Ghibli a ricevere una classificazione PG-13 negli Stati Uniti per le scene di violenza e gore. Tuttavia, gli spettatori non dovrebbero lasciarsi scoraggiare: il film è molto più famoso per la sua bellezza e complessità.

Correlato: 25 dei migliori film d’animazione da vedere

5. Una tomba per le lucciole (1988)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Il 1988 è stato un anno importante per i film anime, e Una tomba per le lucciole è tra le offerte più celebri del medium. I giovani fratelli Seita e Setsuna rimangono orfani negli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale. Mentre le bombe cadono sul Giappone e il cibo scarseggia, Seita lotta per mantenere in vita se stesso e la sorellina.

Il film è basato sul racconto semi-autobiografico di Akiyuki Nosaka. Si attiene strettamente al commento di Nosaka sul contrasto tra i comportamenti dei giovani in tempo di guerra e quelli in tempo di pace, sugli obblighi reciproci delle famiglie e sul trauma della guerra a cui sono sottoposti bambini innocenti. Ancora oggi uno dei film anime più difficili da vedere, Una tomba per le lucciole sarebbe adatto all’Academy per la sua visione profondamente empatica del costo umano della guerra.

4. Perfect Blue (1997)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

La cantante idol Mima Kirigoe sogna di liberarsi della sua immagine carina e innocente e di intraprendere una vera carriera di attrice. Ma quando ci prova davvero, quello che deve fare per essere presa sul serio è peggio di quanto si aspettasse. E come se non bastasse, il fan ossessionato e furioso per l’abbandono di se stesso sta per dare il via a una vendicativa serie di omicidi.

Capolavoro del celebre regista Satoshi Kon, Perfect Blue è uno dei migliori thriller psicologici di tutti i tempi. Lo stress e l’angoscia che Mima sperimenta sono strazianti e comprensibili per chiunque sia alle prese con una carriera artistica. Ciò che questo film fa così bene è trasformare il tutto in un’intensa lotta mentale per ricostruire e recuperare non solo la sua identità, ma anche la sua stessa sanità mentale. La prova più evidente che Perfect Blue è da Oscar è il fatto che il suo regista Satoshi Kon ha ispirato candidati all’Oscar come Darren Aronofsky e Christopher Nolan.

3. Paprika – Sognando un sogno (2006)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Atsuko Chiba è una psicoterapeuta che cura i traumi dei suoi pazienti interagendo direttamente col loro mondo onirico. La terapia è in grado di penetrare i sogni e di esplorare l’inconscio mediante il DC-Mini, un dispositivo che apre incredibili prospettive nel trattamento dei disturbi psichici. Prima ancora di essere brevettato, il congegno rivoluzionario viene trafugato e il Dottor Shima, direttore e mentore di Atsuko, imprigionato nel sogno dissennato e delirante di un folle. Il misterioso nemico ha deciso di interferire con i sogni degli uomini, di manipolarli e di governare sul mondo sognato e su quello reale.

Paprika è un’opera metacinematografica, un’apocalisse onirica che confonde magnificamente i piani del reale, del sogno, del fantastico e del cinematografico. Satoshi Kon replica la magia di Perfect Blue, disegnando un nuovo psyco-thriller animato che unisce al realismo del disegno la libertà immaginativa delle trame, senza temere di deludere le aspettative di estimatori e spettatori.

2. The End Of Evangelion (1997)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Per concludere Neon Genesis Evangelion nel modo in cui l’aveva sempre immaginato, Hideaki Anno aveva bisogno di più tempo di quello concesso da due episodi televisivi. Così arrivò questo film, che fungeva da finale alternativo alla serie originale. Traumatizzato dopo essere stato costretto a uccidere Kaworu, Shinji si è chiuso mentalmente, ma con l’incombere del Third Impact è costretto ad agire e la sua scelta finale deciderà il destino dell’umanità.

The End of Evangelion era in forte competizione con Perfect Blue per essere il film anime più surreale e inquietante del 1997. Le sue famose scene d’azione e l’immaginario apocalittico sono elettrizzanti, e se alcuni spettatori hanno trovato i suoi segmenti filosofici superficiali o confusi, altrettanti li hanno trovati profondi. Dopo tanto accumulo, l’accettazione da parte di Shinji della vita per quello che è può essere incredibilmente catartica.

Correlato: 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente

1. La città incantata (2001)

Aggiungi unintestazione
10 dei migliori film anime

Forse il più famoso dei film innovativi di Hayao Miyazaki è una storia di crescita, di rapporto degli esseri umani con il mondo naturale e di folklore tradizionale giapponese. Quando i suoi genitori intrappolano involontariamente la famiglia nel mondo degli spiriti, la giovane Chihiro deve trovare un modo per liberarli tutti. Fa amicizia con alcuni spiriti e ne sconfigge altri, diventando alla fine del suo viaggio una persona più forte e sicura di sé.

Le immagini mozzafiato di La città incantata e le bellissime relazioni tra i personaggi ne fanno uno dei film d’animazione più amati e di successo di tutti i tempi. Rimane l’unico film non in lingua inglese ad aver vinto il premio per il miglior film d’animazione agli Academy Awards ed è stato il film giapponese con i maggiori incassi di sempre per diciannove anni, fino a quando un altro film anime fantasy – Demon Slayer – The Movie: Mugen Train – l’ha detronizzato nel 2020.

Fonte