Zelda Breath of the Wild Nuovo trailer annuncia il titolo
Zelda Breath of the Wild Nuovo trailer annuncia il titolo
in , , ,

Zelda: Breath of the Wild 2 – Nuovo trailer annuncia il titolo

Un nuovo trailer mostrato al Nintendo Direct rivela titolo e data di uscita del capitolo 2 di “The Legend of Zelda: Breath of the Wild”!

Il seguito di Breath of the Wild si chiamerĂ  ufficialmente The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom ed uscirĂ  il 12 Maggio 2023.

Il titolo è stato rivelato insieme ad un nuovo trailer presentato al Nintendo Direct di oggi, che ha mostrato anche la possibilità di esplorare, i nuovi poteri stasis e molte immagini di Hyrule in frantumi, ancora senza spiegazione, presenti nel sequel.

Simile: D23 Expo – Tutti i prossimi rilasci Disney (poster e trailer)

Il comunicato stampa del gioco include poi una descrizione che conferma che le isole fluttuanti sopra Hyrule offriranno un nuovo spazio verticale da esplorare nell’open world: “Oltre alle vaste terre di Hyrule, l’ultimo capitolo della epica serie Legend of Zelda vi porterĂ  in cielo ed in un mondo espanso che va ben oltre!”.

Iniziando con una serie di incisioni murali che presumibilmente offrono indizi sulla misteriosa storia del gioco, vediamo Link aprire delle enormi porte, correre verso il bordo di un’isola galleggiante e saltare giĂą per iniziare a fare skydiving.

Vediamo poi quello che sembra essere il mezzo con cui Link può tornare sopra le nuvole (un masso che fluttua in aria), la possibilitĂ  di arrampicarsi sulle radici degli alberi ai lati di un’isola e quello che sembra essere un uccello di pietra che può essere usato per volare.

Simile: Munchkin Digital – Il GdR arriva su Steam e mobile

The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2, originariamente previsto per il 2022, si è trovato poi posticipato al 2023. Il produttore della serie Eiji Aounuma ha dichiarato nell’annuncio che “per rendere l’esperienza di questo gioco qualcosa di speciale, l’intero team di sviluppo sta continuando a lavorare diligentemente a questo gioco, quindi per favore aspettate ancora un po'”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

PubblicitĂ