The Boys 5 – La quinta stagione sarà anche l’ultima

The Boys La quinta stagione sara anche lultima

È stato appena rivelato su X dallo showrunner e creatore della serie, che la stagione 5 di The Boys, sarà anche l’ultima della saga

Eric Kripke, showrunner e creatore di The Boys, ha confermato che la serie di Amazon Prime Video si concluderà con la stagione 5. Kripke ha annunciato la notizia martedì via X, in anticipo rispetto alla première della stagione 4 del 13 giugno, con uno screenshot redatto del copione del finale della stagione immediatamente successiva.

Leggi anche: Il Pinguino – La serie ha ora una finestra di uscita per questo 2024

“La stagione 5 sarà la Stagione Finale!” Kripke ha dichiarato: “È sempre stato il mio piano, dovevo solo essere cauto finché non avessi avuto l’ok finale da Vought”. Guardate il tweet qui sotto e scoprite che la stagione 4 si concluderà – spoiler – con qualcosa che avrà luogo di notte.

Ancora all’inizio di giugno, Kripke aveva dichiarato in alcune interviste che The Boys avrebbe potuto non terminare dopo la quinta stagione, ma la parte inferiore della pagina del copione qui sopra indica che non è così. Le speculazioni sulla fine della serie sono aumentate quando Amazon ha rinnovato The Boys per una quinta stagione poco prima del tour promozionale della quarta stagione. Kripke ha dichiarato a Empire di avere in mente un finale per The Boys, un’inevitabile risoluzione del conflitto centrale tra Billy Butcher e Homelander. “Non si può costruire uno show che parla di queste due forze, Homelander e Butcher, che si avvicinano lentamente l’una all’altra senza arrivare a una conclusione”, ha detto Kripke. “Ogni volta che si verifica l’ultimo episodio, so cosa succede”.

The Boys, che ha debuttato nel 2019, è ambientata in un mondo dominato dalla corporazione di supereroi Vought. La serie segue il conflitto tra i superpoteri “supes” e The Boys, un gruppo di civili umani le cui vite sono state influenzate negativamente dai supes. Il cast comprende Karl Urban, Jack Quaid, Antony Starr, Erin Moriarty, Jessie T. Usher, Laz Alonso, Chace Crawford, Tomer Capone, Karen Fukuhara, Colby Minifie, Claudia Doumit e Cameron Crovetti.

Leggi anche: Arcane 2 – La seconda stagione sarà l’ultima, rivelato insieme ad un nuovo trailer

La quarta stagione di The Boys debutta il 13 giugno con tre episodi, seguiti da uscite settimanali. La sinossi ufficiale rivela che Victoria Neuman è più vicina allo Studio Ovale sotto l’influenza di Homelander, mentre Butcher e la sua squadra affrontano una posta in gioco più alta per salvare il mondo. Potete vedere il trailer qui.

Fonte

Il Pinguino – La serie ha ora una finestra di uscita per questo 2024

Il Pinguino La serie ha ora una finestra di uscita per questo

La serie DC, che uscirà su Max, del Il Pinguino con Colin Farrell, ha ricevuto una finestra di uscita più specifica!

Una delle serie DC più attese da Max è Il Pinguino, con Colin Farrell che riprende il suo ruolo da The Batman. La serie è stata confermata per l’uscita nel 2024, e ora il capo della HBO Casey Bloys ha rivelato una finestra di uscita più specifica per Il Pinguino.

Leggi anche: Arcane 2 – La seconda stagione sarà l’ultima, rivelato insieme ad un nuovo trailer

Bloys ha dichiarato a Variety che il Pinguino arriverà a settembre. Bloys non ha avuto molto da dire sulla serie in sé, ma ha detto che “è fantastica”.

Questa è la prima serie autonoma del Pinguino. Oltre a Farrell nel ruolo del protagonista, la serie è interpretata da Cristin Milioti nel ruolo della figlia di Carmine, Sofia Falcone; Michael Zegen nel ruolo del figlio di Carmine, Alberto Falcone; e Clancy Brown nel ruolo del mafioso rivale Salvatore Maroni. È lui che notoriamente attacca Harvey Dent con l’acido, trasformandolo in Due Facce.

La serie di Max sul Pinguino sarà composta da otto episodi e sarà scritta e diretta da Lauren LeFranc, mentre il regista di The Batman Matt Reeves sarà il produttore esecutivo.

Farrell ha dichiarato che Il Pinguino è “molto oscuro e molto pesante”. L’attore nominato all’Oscar ha anche detto che la serie è “incredibilmente violenta” e “davvero contorta”.

Leggi anche: Wallace e Gromit: Vengeance Most Fowl – Annunciato nuovo film con il ritorno di Feathers McGraw

Oltre a Il Pinguino, Reeves tornerà a girare The Batman II, che vede il ritorno di Robert Pattinson nei panni del Crociato. Purtroppo, però, il film è stato recentemente rinviato al 2026.

Fonte

Arcane 2 – La seconda stagione sarà l’ultima, rivelato insieme ad un nuovo trailer

Arcane La seconda stagione sara lultima rivelato insieme ad un nuovo trailer

Oltre ad aver rivelato un nuovo trailer per Arcane 2, è stato anche rivelato che la seconda stagione sarà l’ultima della serie

Oggi, Netflix e Riot Games hanno rivelato il trailer ufficiale di Arcane 2, accompagnato da un paio di nuove immagini. Inoltre, con una notizia che potrebbe sorprendere i fan, i creatori della serie Christian Linke e Alex Yee hanno rivelato che la seconda stagione di Arcane sarà anche l’ultima, anche se forse non hanno ancora finito con la storia di League of Legends.

Leggi anche: Gainax – Lo studio di animazione dietro Evangelion è andato in bancarotta

Di seguito un avviso di spoiler per il finale della stagione 1 di Arcane.

La seconda stagione di Arcane riprende subito dopo la prima, dove l’attacco catastrofico di Jinx al Consiglio scatena una guerra totale tra le città diametralmente opposte di Piltover e Zaun. La squadra d’assalto di Pilltover è composta da Caitlyn Kirraman e Vi. La loro missione è la seguente: localizzare Jinx, smantellare gli impianti di produzione di scintillio e “neutralizzare” ogni devoto seguace di Silko, il criminale Kingpin di Zaun recentemente scomparso.

Mentre il teaser trailer evidenzia la ritrovata fedeltà di Vi a Piltover attraverso la sua uniforme da ufficiale e il riconoscimento della sorella come “Jinx” anziché Powder, non sono chiare le fedeltà di altri personaggi chiave del trailer, come Ekko e Heimerdinger. I personaggi Arcane che ritornano e la cui fedeltà non è in discussione sono il braccio destro di Silko, Sevika, e l’onnipotente matriarca di Noxus, Ambessa Medarda, che sembra più che desiderosa di rispondere all’ira di Jinx con la sua stessa furia. Considerando che la distruzione del Consiglio da parte di Jinx potrebbe aver causato la morte della figlia di Ambessa, Mel, di cui non si conosce la sorte, è difficile darle torto.

Anche se la seconda stagione di Arcane chiuderà la storia di Jinx e Vi, potrebbe non essere l’ultima volta che i fan di League of Legends vedranno il videogioco adattato in una serie animata. Oggi, durante un League Dev, il co-creatore di Arcane e direttore creativo di Riot Games, Christian Linke, ha dichiarato che Arcane è tutt’altro che l’ultima storia ispirata a League of Legends che il team vuole raccontare.

“Arcane è solo l’inizio del nostro viaggio narrativo più ampio e della collaborazione con il meraviglioso studio di animazione Fortiche”, ha detto Linke. “Fin dall’inizio, da quando abbiamo iniziato a lavorare a questo progetto, avevamo in mente un finale molto specifico, il che significa che la storia di Arcane si conclude con questa seconda stagione. Ma Arcane è solo la prima di molte storie che vogliamo raccontare in Runeterra”.

Il rilascio del teaser trailer della seconda stagione di Arcane arriva un giorno dopo che Gkids ha annunciato l’acquisizione dei diritti home video globali, fisici e digitali, della prima stagione di Arcane. Secondo Deadline, Gkids annuncerà le date di uscita in home video di Arcane – che include una versione in 4K – nel corso dell’anno.

Arcane è considerato uno dei migliori adattamenti di videogiochi di tutti i tempi. Tra gli illustri riconoscimenti di Arcane figurano la vittoria di quattro Emmy, di cui è stata la prima serie in streaming a vincere un premio come Outstanding Animated Program, la vittoria di cinque Annie Awards e il premio The Game Award come miglior adattamento nel 2022.

Leggi anche: Xbox – Phil Spencer suggerisce che l’azienda stia lavorando ad un nuovo hardware, probabilmente una nuova console portatile

Arcane 2 debutterà su Netflix a novembre.

Fonte

Netflix – Annunciata nuova serie animata su Minecraft

Netflix Annunciata nuova serie animata su Minecraft

Netflix ha annunciato e rilasciato un breve teaser trailer per una serie animata di Minecraft in arrivo “presto” sul servizio di streaming.

Annunciata durante le celebrazioni per il 15° anniversario dell’amato gioco sandbox di sopravvivenza, la serie animata di Minecraft conterrà una storia originale, nuovi personaggi e mostrerà il mondo di Minecraft sotto una nuova luce.

Leggi anche: Gli Anelli del Potere 2 – Tom Bombadil, uno dei personaggi preferiti dai fan, comparirà nella seconda stagione della serie

WildBrain, lo studio dietro altri show di Netflix come Sonic Prime, Ninjago: Dragons Rising e Carmen Sandiego, creerà la serie animata in computer grafica.

Il breve teaser trailer, qui sopra, non svela molto, ma si apre con la mascotte più iconica della serie: un Creeper appare sullo schermo prima di esplodere. La telecamera si muove poi attraverso flussi di lava nell’oceano prima di emergere in una caverna dove il logo di Netflix si trova in cima a una roccia, con i suoni di altre bestie di Minecraft come ragni e zombie in sottofondo.

Sullo schermo appare la scritta “Netflix x Minecraft”, seguita da “serie animata” e “prossimamente”. Non è chiaro quando sarà questo “presto”, ma i precedenti di Netflix indicano fino a due anni.

Leggi anche: Sakamoto Days – Rivelato anime in uscita a gennaio

Minecraft è arrivato nel 2009 ma rimane incredibilmente popolare, con l’editore Microsoft che continua ad aggiornarlo con nuove funzionalità e opzioni come l’abbonamento in stile Game Pass.

Fonte

Gli Anelli del Potere 2 – Tom Bombadil, uno dei personaggi preferiti dai fan, comparirà nella seconda stagione della serie

Gli Anelli del Potere Tom Bombadil uno dei personaggi preferiti dai fan comparira nella seconda stagione della serie

Per la prima volta, Tom Bombadil sarà rappresentato in un adattamento delle opere di Tolkien, in questo caso nel Gli Anelli del Potere

Tom Bombadil è stato una delle principali omissioni dai precedenti adattamenti de Il Signore degli Anelli di J. R. R. Tolkien, essendo stato escluso sia dalla trilogia live-action di Peter Jackson che dal film animato di Ralph Bakshi del 1978. Anche lo stesso Tolkien sembrava avere difficoltà a inserire questo enigmatico personaggio nella sua storia, dato che era potente e immune alla tentazione dell’Unico Anello. Ora, Tom Bombadil è finalmente pronto a fare il suo debutto cinematografico in Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere Stagione 2.

Leggi anche: FURIOSA: A MAD MAX SAGA – [Recensione]

Secondo Vanity Fair, Rory Kinnear interpreterà Tom Bombadil in Gli Anelli del Potere. I ruoli precedenti di Kinnear includono Bill Tanner negli ultimi quattro film di James Bond, oltre al Creature in Penny Dreadful di Showtime.

“Non ha una funzione drammatica chiara che giustificherebbe la sua inclusione in un grande adattamento cinematografico,” ha spiegato Patrick McKay, co-showrunner di Gli Anelli del Potere. “È stravagante e magico, quasi al limite del buffo. Ma ha anche la saggezza delle ere, la musica delle sfere e profondi pozzi emotivi di storia e mito antichi, e la sua concezione e funzione sono legate ai miti norreni e hanno radici profonde nelle fiabe europee. Quindi stranamente, è una delle cose più Signore degli Anelli nel Signore degli Anelli, e anche la prima cosa che taglieresti se lo adattassi come film. Ma abbiamo il vantaggio di una serie televisiva, e quindi troveremo un modo per attingere a tutto ciò.”

McKay e il suo co-showrunner J.D. Payne hanno anche spiegato come Bombadil si inserisca nella storia della Stagione 2 e il suo eventuale incontro con lo Straniero (Daniel Weyman).

“Nella nostra storia, è andato nelle terre di Rhûn, che scopriamo erano una sorta di Eden verde e bello, ma ora è una sorta di deserto morto,” ha detto Payne. “Tom è andato lì per vedere cosa è successo durante i suoi vari vagabondaggi.”

“Quando finalmente incrocia lo Straniero, si potrebbe dire che ha il desiderio di cercare di impedire che la distruzione avvenuta lì si diffonda nelle sue amate terre a ovest,” ha aggiunto Payne. “Spinge lo Straniero lungo il suo viaggio, che sa che alla fine proteggerà il più grande mondo naturale a cui tiene. Quindi direi che il nostro Tom Bombadil è leggermente più interventista di quanto lo vedi nei libri, ma solo del 5% o 10%.”

Nonostante fosse assente dai film, Bombadil è un personaggio amato dai lettori dei libri di Tolkien. È apparso nei videogiochi de Il Signore degli Anelli, così come nel libro autonomo di Tolkien, Le Avventure di Tom Bombadil. Per Gli Anelli del Potere, la presenza di Bombadil fungerà da contrappunto al tono complessivamente più oscuro della seconda stagione.

“La Stagione 1 ha disposto i pezzi sulla scacchiera, e nella Stagione 2 i pezzi sono in movimento e riguarda veramente i cattivi,” ha detto Payne. “Davvero, Tom è una sorta di curiosità all’interno di quella struttura perché, sebbene sia più oscura, Tom Bombadil canta e dice battute che potrebbero essere filastrocche di poesie per bambini. Quindi in qualche modo sfida il cambiamento tonale del resto della stagione ed è un vero punto di luce in un mare altrimenti oscuro.”

Leggi anche: Knives Out 3 – Rivelati trailer, data di uscita e titolo

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere Stagione 2 debutterà su Prime Video il 29 agosto.

Fonte

Netflix – Rivelato primo sguardo a The Witcher 4, con Liam Hemsworth nei panni di Geralt

Netflix Rivelato primo sguardo a The Witcher con Liam Hemsworth nei panni di Geralt

Netflix ha appena pubblicato un primo sguardo alla nuova stagione 4 di The Witcher con il nuovo attore Liam Hemsworth come Geralt di Rivia

Dopo che le foto trapelate dal set di The Witcher Stagione 4 hanno rivelato un primo sguardo al Geralt di Rivia interpretato da Liam Hemsworth, Netflix ha pubblicato la prima foto ufficiale che mostra l’attore nell’iconico ruolo.

Leggi anche: Disney+ – Rivelato il cast della serie di Skeleton Crew

Netflix ha pubblicato il filmato teaser, qui sotto, che mostra la star di Hunger Games e Independence Day: Resurgence nei panni di Geralt con un’espressione tipicamente lunatica.

“Il suo look è stato sviluppato per oltre un anno, quindi è emozionante poter finalmente condividere un’anteprima ufficiale di Liam Hemsworth nei panni di Geralt di Rivia”, ha dichiarato la showrunner di The Witcher Lauren S. Hissrich a Entertainment Weekly.

“Il cast e la troupe sono rimasti colpiti dalla passione, dall’energia e dall’incarnazione che Liam ha portato al personaggio fin dal primo giorno – barba incolta, cicatrice iconica e tutto il resto! Ci stiamo divertendo tantissimo a girare la quarta stagione e siamo entusiasti di accogliere i fan in questo viaggio con noi”.

Netflix ha annunciato nel novembre 2022 che The Witcher sarebbe proseguito senza il suo protagonista, dato che Henry Cavill se ne è andato dopo tre stagioni. L’attore non ha fornito una ragione esplicita per l’abbandono, anche se nel novembre 2021 ha dichiarato di essere assolutamente impegnato per una serie di sette stagioni di The Witcher “finché potremo continuare a raccontare grandi storie che onorano il lavoro di Sapkowski”.

La co-protagonista Freya Allan, che nello show interpreta Ciri, la figlia adottiva di Geralt, ha dichiarato di essere dispiaciuta per Hemsworth che si trova ad affrontare una “situazione non ideale”, ma spera che i fan gli diano una possibilità.

Leggi anche: Dune: Prophecy – Rivelato primo trailer di debutto della serie spin-off

La showrunner Lauren Hissrich ha detto che la serie avrebbe potuto concludersi o andare avanti senza Geralt dopo la partenza di Cavill, ma Netflix non era disposta a farlo perché “ci sono ancora troppe storie da raccontare”.

Fonte

Le Migliori Action Figure di Masters of the Universe

Le Migliori Action Figure di Masters of the Universe

Masters of the Universe, insieme alle sue action figure, è stato un franchise che a molti ha accompagnato durante l’infanzia.

Negli anni ’80, chiunque fosse cresciuto in quel periodo ricorda con affetto la linea di giocattoli di He-Man e di Masters of the Universe. Questi personaggi, con i loro muscoli impossibili, colori vivaci, nomi punitivi e poteri bizzarri, erano inconfondibili e hanno lasciato un segno indelebile. La linea di giocattoli, lanciata da Mattel, ha ottenuto un successo straordinario, battendo record di vendite per diversi anni consecutivi e introducendo costantemente nuovi personaggi memorabili. Uno degli aspetti più affascinanti di questa linea era l’uso di stampi riciclati: praticamente ogni figura condivideva lo stesso stampo del torso e inizialmente c’erano solo tre set di braccia e gambe. Nonostante ciò, i giocattoli erano incredibilmente coinvolgenti. Ecco una panoramica delle migliori action figure dei Masters of the Universe che hanno resistito alla prova del tempo.

Leggi anche: I Pilastri più Forti di Demon Slayer

10. King Hiss

Aggiungi unintestazione

King Hiss era un personaggio straordinario che combinava elementi di He-Man e Transformers. Leader dei Snake Men, King Hiss sembrava un uomo in armatura serpentina, ma rimuovendo le coperture delle braccia e del torso, rivelava il suo vero aspetto: un uomo-serpente con un corpo superiore composto interamente da serpenti. Questo design ingegnoso lo rendeva uno dei personaggi più unici della serie.

9. Faker

Aggiungi unintestazione

Faker, un robot malvagio creato da Skeletor per ingannare gli amici di He-Man, era una figura ridicola ma affascinante. Con la pelle blu, un’armatura simile a quella di Skeletor e un registratore visibile sul petto (grazie a un adesivo), Faker era una palese riutilizzazione di un giocattolo esistente. Nonostante l’idea assurda, l’aspetto di Faker era incredibilmente accattivante.

8. Mer-Man/Stinkor

Aggiungi unintestazione
Aggiungi unintestazione

Mer-Man era un personaggio subacqueo con armatura squamosa, ma Mattel lo trasformò in Stinkor semplicemente dipingendolo di nero e bianco e aggiungendo un odore putrido. Stinkor era un uomo-puzzola il cui aspetto contraddiceva il suo nome, ma il suo design e il suo odore lo rendevano memorabile. Nonostante la chimica svanisse col tempo, Stinkor rimase uno dei preferiti.

7. Modulok

Aggiungi unintestazione

Modulok era una delle figure più spettacolari della serie, con 22 pezzi intercambiabili che permettevano di creare varie configurazioni. Introdotto nel cartone di She-Ra, Modulok era un ibrido alieno/arachnide che poteva assumere diverse forme, rendendolo uno dei personaggi più creativi della linea.

6. Skeletor

Aggiungi unintestazione

Skeletor, il principale antagonista di He-Man, era un villain iconico con il suo bastone a forma di testa di ariete e il suo aspetto scheletrico. Nonostante la sua rappresentazione buffa nel cartone animato, Skeletor era un personaggio fondamentale con un design distintivo.

5. Stratos

Aggiungi unintestazione

Stratos, con la sua capacità di volare e il suo design unico, era uno dei personaggi più amati. La sua armatura veniva in due varianti di colore, aggiungendo ulteriore interesse. Stratos, trovato nella calza di Natale nel 1982, rimane un personaggio affascinante e misterioso.

4. Man-E-Faces

Aggiungi unintestazione

Man-E-Faces, con il suo gioco di parole evidente, aveva tre volti intercambiabili: umano, robot e mostro. Questo personaggio rappresentava la prima figura d’azione con un disturbo di personalità multipla, rendendolo unico e intrigante nonostante la sua logica discutibile.

3. Trap Jaw

Aggiungi unintestazione

Trap Jaw, con la sua mascella metallica a morsa e il braccio meccanico intercambiabile, era uno dei cattivi più temibili della serie. Le sue capacità di intercambiare gli attacchi e di usare un filo per zipline lo rendevano un personaggio estremamente versatile e pericoloso.

2. Beast Man

Aggiungi unintestazione

Beast Man, l’assistente di Skeletor, era un personaggio feroce e imponente. Con la sua armatura rossa spinata e il frustino, Beast Man era uno dei personaggi più memorabili e il primo giocattolo di un cattivo della serie posseduto da molti fan.

1. He-Man

Aggiungi unintestazione

He-Man, il protagonista della serie, era il personaggio più iconico e possente. Con la sua forza sovrumana e il design muscoloso, He-Man incarnava l’ideale del guerriero invincibile. Nonostante alcune scelte discutibili nell’adattamento animato, He-Man rimane una leggenda nell’universo dei giocattoli.

Leggi anche: I migliori film di Johnny Depp

Questi personaggi, con i loro design unici e le loro storie avvincenti, hanno definito un’epoca e continuano a essere amati da fan di tutte le età. Che sia per nostalgia o per la loro intrinseca creatività, le action figure dei Masters of the Universe rimangono un capolavoro del mondo dei giocattoli.

Fonte

Disney+ – Rivelato il cast della serie di Skeleton Crew

Disney Rivelato il cast della serie di Skeleton Crew

I fan di Star Wars hanno avuto modo di vedere per la prima volta il cast principale di Skeleton Crew, la prossima serie Disney+.

La rivelazione del cast di Skeleton Crew non avviene però attraverso un trailer o un poster ufficiale della Disney, bensì attraverso un primo pezzo di merchandising che rivela i quattro bambini al centro della serie ispirata ai Goonies.

Leggi anche: Disney+ – La serie su Ironheart debutterà nel 2025

Disponibile tramite Fanattik, lo Skeleton Crew Official Ingot presenta un’incisione del gruppo, ma la sua scatola offre un vero e proprio sguardo ai loro personaggi in carne e ossa. Solo tre dei quattro sembrano umani, mentre il quarto è un alieno dall’aspetto elefantiaco, non dissimile da Max Rebo di Star Wars: Episodio 6 – Il ritorno dello Jedi.

Aggiungi unintestazione

La Disney è stata insolitamente silenziosa riguardo a Skeleton Crew sin dal suo annuncio nel maggio 2022, nonostante le riprese dello show siano terminate nel gennaio 2023. Alcuni fan hanno avuto un’anteprima incredibilmente breve alla Star Wars Celebration 2023, ma con la rivelazione del merchandise, è la prima volta che la maggior parte del fandom vede i personaggi.

Aggiungi unintestazione

“Un’epica storia di amicizia e determinazione ci attende”, si legge nel testo ufficiale del lingotto, senza però offrire ulteriori dettagli sulla serie. L’incisione presenta anche quello che sembra essere un personaggio droide, ma è impossibile ricavare qualcosa di più (e l’anteprima della Star Wars Celebration 2023 ha già mostrato il personaggio di Law come umano).

Leggi anche: Dune: Prophecy – Rivelato primo trailer di debutto della serie spin-off

La Disney potrebbe rivelare di più su Skeleton Crew e sulla sua finestra di uscita al completamento de The Acolyte, il prossimo spettacolo ambientato nell’Alta Repubblica che debutterà il 4 giugno 2024, ma i fan dovranno altrimenti attendere pazientemente un annuncio ufficiale (o altre fughe di notizie) per saperne di più.

Fonte

Dune: Prophecy – Rivelato primo trailer di debutto della serie spin-off

Dune Prophecy Rivelato primo trailer di debutto della serie spin off

La serie Dune: Prophecy ha rilasciato il suo trailer di debutto, che illustra gli eventi che porteranno alla fondazione della Bene Gesserit

Dune: Prophecy, ambientata 10.000 anni prima dell’ascesa di Paul Atreides, è una stagione di sei episodi che debutterà su Max in autunno, ha annunciato Warner Bros. Discovery. Il trailer e la trama di Dune: Prophecy racconta la storia delle origini delle Bene Gesserit, la misteriosa sorellanza che muove i fili galattici dall’ombra nell’influente serie fantascientifica di Frank Herbert.

Leggi anche: The Last of Us – Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscirà nel 2025

Ecco la trama:

Nell’ampio universo di Dune, creato dall’acclamato autore Frank Herbert, e 10.000 anni prima dell’ascensione di Paul Atreides, Dune: Prophecy segue due sorelle Harkonnen mentre combattono le forze che minacciano il futuro dell’umanità e fondano la favolosa setta che diventerà nota come Bene Gesserit. Dune: Prophecy è ispirato al romanzo “Sisterhood of Dune”, scritto da Brian Herbert e Kevin J. Anderson.
Il cast comprende Emily Watson, Olivia Williams, Travis Fimmel, Jodhi May, Mark Strong, Sarah-Sofie Boussnina, Josh Heuston, Chloe Lea, Jade Anouka, Faoileann Cunningham, Edward Davis, Aoife Hinds, Chris Mason, Shalom Brune-Franklin, Jihae, Tabu, Charithra Chandran, Jessica Barden, Emma Canning e Yerin Ha.

Alison Schapker è showrunner e produttore esecutivo. Anna Foerster ha prodotto e diretto diversi episodi, compreso il primo. L’autore Brian Herbert è a bordo come produttore esecutivo, insieme a Byron Merritt e Kim Herbert come produttori esecutivi per la proprietà di Frank Herbert. L’autore Kevin J. Anderson è co-produttore.

Leggi anche: Prime Video – Confermata la serie live-action di Tomb Raider, con Phoebe Waller-Bridge come sceneggiatrice e produttrice

L’uscita di Dune: Prophecy segue i due film su Dune di Denis Villeneuve, il più recente dei quali, Dune Parte 2, è uscito con enorme successo all’inizio di quest’anno. Villeneuve sta lavorando a Dune Parte 3 per concludere la storia di Paul Atreides. Dune: Part 2 debutta in streaming su Max martedì 21 maggio.

Fonte

Disney+ – La serie su Ironheart debutterà nel 2025

Disney Ironheart debuttera nel

È stato rivelato alla presentazione dei Disney Upfronts che la serie del MCU, Ironheart, debutterà su Disney+ nel 2025

Dopo numerosi ritardi, alla presentazione dei Disney Upfronts di oggi è stato confermato che la serie del MCU Ironheart debutterà finalmente su Disney+ nel 2025, grazie a un trailer mostrato agli inserzionisti presenti all’evento.

Leggi anche: The Last of Us – Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscirà nel 2025

Il trailer, ci dispiace dirlo, non è ancora stato pubblicato online e non ha mostrato molto, ma ha mostrato alcune brevi immagini della lotta di Riri Williams (Dominique Thorne) per costruire la sua armatura. E ci dà un’idea di dove la serie potrebbe riprendere la storia di Riri: come giovane studentessa del MIT, la vediamo rubare vari pezzi di ricambio in giro per il campus e poi essere cacciata dall’istituto per questo.

Per chi ha familiarità con i fumetti, questa non dovrebbe essere una grande sorpresa, dato che la storia delle origini di Riri la vede lasciare la scuola dopo essere stata accusata di furto. Il resto del trailer è costituito, beh, da un paio di inquadrature della tuta di Ironheart.

Thorne e il co-protagonista Anthony Ramos sono saliti sul palco degli Upfronts per mostrare il filmato.

“È una studentessa del MIT che costruisce la propria versione di un’iconica tuta da supereroe”, ha esordito Thorne.

“Finché le cose non vanno completamente storte e incontra il mio personaggio cattivo”, ha continuato Ramos. Come confermato al D23 2022, Ramos interpreterà Parker Robbins, meglio conosciuto come il supercriminale The Hood.

L’interpretazione di Riri da parte di Thorne è stata introdotta per la prima volta in Black Panther 2022: Wakanda Forever, ma da allora non abbiamo più visto il personaggio nel MCU. La serie è stata rivelata per la prima volta nel 2020, quando la Disney ha presentato una lista di serie per l’allora nascente servizio di streaming.

La conferma che Ironheart debutterà finalmente nel 2025 potrebbe non sembrare immediatamente una notizia importante, ma l’annuncio ha un peso maggiore alla luce dei commenti dell’amministratore delegato della Disney Bob Iger. Mentre l’azienda mira a limitare la produzione della Marvel, Iger ha dichiarato in una recente conferenza stampa che la Disney si limiterà a non più di due show del MCU all’anno.

Nel corso dell’Upfront è stato inoltre confermato che l’altrettanto atteso Daredevil: Born Again debutterà nel marzo 2025. Se la Disney si atterrà alle dichiarazioni di Iger, ciò significa che gli unici show del MCU in uscita l’anno prossimo saranno Daredevil: Born Again e Ironheart.

Leggi anche: The Office – Steve Carell non apparirà nello spin-off della serie

Lo spinoff di WandaVision Agatha All Along, invece, ha ottenuto la data di uscita del 18 settembre 2024.

Fonte

The Last of Us – Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscirà nel 2025

The Last of Us Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscira nel

Warner Bros. Discovery ha rivelato le prime immagini sulla tanto attesa seconda stagione della serie di The Last of Us

Warner Bros. Discovery ha svelato un primo sguardo alla seconda stagione di The Last of Us, mostrando ufficialmente il Joel di Pedro Pascal e l’Ellie di Bella Ramsey, dopo che le foto del set hanno recentemente fatto il giro del web.

Leggi anche: Prime Video – Confermata la serie live-action di Tomb Raider, con Phoebe Waller-Bridge come sceneggiatrice e produttrice

The Last of Us è la serie televisiva della HBO basata sulla serie di videogiochi d’avventura post-apocalittici di grande successo della Sony. La stagione 1, che ha debuttato nel 2023, è stata la stagione di debutto di una serie più vista di sempre per la HBO.

Aggiungi unintestazione

Le immagini della seconda stagione di The Last of Us sono state svelate oggi da Casey Bloys, presidente e amministratore delegato di HBO e Max Content, durante la presentazione del Warner Bros. Discovery Upfront. Non c’è ancora una data di uscita per la seconda stagione, ma sappiamo che debutterà su HBO nel 2025 e sarà disponibile in streaming su Max.

The Last of Us Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscira nel

Il cast della seconda stagione include il già citato Pedro Pascal nel ruolo di Joel e Bella Ramsey in quello di Ellie, oltre a Gabriel Luna nel ruolo di Tommy e Rutina Wesley in quello di Maria. Il nuovo cast annunciato in precedenza comprende Kaitlyn Dever nel ruolo di Abby, Isabela Merced nel ruolo di Dina, Young Mazino nel ruolo di Jesse, Ariela Barer nel ruolo di Mel, Tati Gabrielle nel ruolo di Nora, Spencer Lord nel ruolo di Owen e Danny Ramirez nel ruolo di Manny. Catherine O’Hara è anche una guest star.

Leggi anche: The Office – Steve Carell non apparirà nello spin-off della serie

The Last of Us è scritto e prodotto esecutivamente da Craig Mazin e Neil Druckmann di Naughty Dog. La serie è una co-produzione con Sony Pictures Television ed è prodotta anche da Carolyn Strauss, Jacqueline Lesko, Cecil O’Connor, Asad Qizilbash, Carter Swan e dall’ex co-presidente di Naughty Dog Evan Wells. Le case di produzione includono PlayStation Productions, Word Games, The Mighty Mint e Naughty Dog.

Fonte

Prime Video – Confermata la serie live-action di Tomb Raider, con Phoebe Waller-Bridge come sceneggiatrice e produttrice

Prime Video Confermata la serie live action di Tomb Raider con Phoebe Waller Bridge come sceneggiatrice e produttrice

Prime Video ha confermato la serie live-action Tomb Raider, con la star di Fleabag Phoebe Waller-Bridge come sceneggiatrice e produttrice

La serie live-action si basa sulla lunga serie di videogiochi Tomb Raider, che segue le avventure dell’archeologa e avventuriera di fama mondiale Lara Croft. Amazon, che produce la serie insieme a Crystal Dynamics, sviluppatore di Tomb Raider di proprietà di Embracer, ha dichiarato che Tomb Raider sarà trasmesso in esclusiva su Prime Video in più di 240 paesi e territori in tutto il mondo, ma non ha menzionato una data di uscita o chi interpreterà Lara Croft.

Leggi anche: The Office – Steve Carell non apparirà nello spin-off della serie

“Se potessi dire alla mia adolescente che questo sta accadendo, penso che esploderebbe”, ha detto Phoebe Waller-Bridge. “Tomb Raider è stato una parte enorme della mia vita e mi sento incredibilmente privilegiata nel portarlo in televisione con collaboratori così appassionati. Lara Croft significa molto per me, come per molti, e non vedo l’ora di partire per questa avventura. Con i pipistrelli e tutto il resto”.

Aggiungi unintestazione

L’anno scorso, Phoebe Waller-Bridge ha detto che sperava di sviluppare qualcosa di “pericoloso ed eccitante” con la serie TV di Tomb Raider.“C’è spazio per fare qualcosa di veramente pericoloso”, ha detto. “E se riesco a fare qualcosa di pericoloso ed eccitante con Tomb Raider, ho già un pubblico di persone che amano Lara e che, si spera, continueranno a farlo. È una posizione molto insolita in cui trovarsi. È il vecchio cavallo di Troia”.

Waller-Bridge non è estranea al genere d’azione e avventura grazie alla sceneggiatura del film di James Bond No Time to Die e, più recentemente, al ruolo di protagonista in Indiana Jones e il Quadrante del Destino, ma ha rivelato che il suo apprezzamento per il franchise di Tomb Raider risale a tempi ancora più lontani. “I miei genitori sono stati molto intelligenti perché non mi hanno limitato”, ha ricordato l’attrice a proposito di Tomb Raider. “Hanno capito che avrei giocato fino allo sfinimento, e così è stato. Ho impacchettato la PlayStation e mi sono detta: ‘Devo evitare di farlo perché devo scrivere, leggere e fare altre cose’”.

Leggi anche: Signore degli Anelli – Nuovo film incentrato su Gollum in sviluppo

L’annuncio di Tomb Raider segue il grande successo della serie televisiva Fallout di Amazon, creata in stretta collaborazione con Bethesda, sviluppatore di Fallout. Nel frattempo, Crystal Dynamics e Amazon Games stanno lavorando insieme per sviluppare e pubblicare un nuovo gioco multipiattaforma di Tomb Raider. Il gioco, ancora senza titolo, è descritto come “un’azione-avventura narrativa per giocatore singolo che rappresenta un nuovo capitolo delle leggendarie esplorazioni di Lara Croft nel franchise di Tomb Raider”. Non è ancora stata annunciata una data di uscita.

Fonte

The Office – Steve Carell non apparirà nello spin-off della serie

The Office Steve Carell non apparira nello spin off della serie

La star di The Office Steve Carell non apparirà nel prossimo spin-off ambientato in un quotidiano del Midwest.

Parlando con The Hollywood Reporter, Steve Carell ha dichiarato che guarderà il nuovo show ma non vi apparirà perché non ci sarebbe motivo di far comparire il suo personaggio Michael Scott.

Leggi anche: Signore degli Anelli – Nuovo film incentrato su Gollum in sviluppo

“Lo guarderò ma non comparirò nello show”, ha detto Carell. “È solo una cosa nuova e non c’è davvero alcun motivo per cui il mio personaggio debba apparire in una cosa del genere. Ma sono entusiasta. Sembra un concetto grandioso”.

Carell ha anche detto che l’attore di Star Wars: Episodio 9 – L’ascesa di Skywalker, Domhnall Gleeson, che secondo quanto riferito apparirà nello spin-off, è una grande aggiunta al cast.

“Mi piace l’idea”, ha continuato. “Immagino che sia ambientato in una società di giornali in fallimento, e ho lavorato con Domhnall Gleeson, che è uno dei protagonisti; ho fatto The Patient con lui ed è un attore eccellente e un ragazzo super gentile. Quindi penso che sarà fantastico”.

Carell ha recitato nella versione statunitense di The Office per sette stagioni prima di lasciare la serie prima delle ultime due, quando il suo personaggio si è trasferito a Boulder, in Colorado. Non è chiaro dove sarà ambientato lo spin-off nel Midwest, ma si tratta dello stesso universo, che forse lascerà spazio ai personaggi classici.

L’attore Craig Robinson, interprete di Darryl Philbin, ha già espresso il suo interesse a tornare per una sorta di reboot o continuazione, e l’attrice di Pam Beesly Jenna Fischer ha detto che sarebbe stata a bordo se il co-creatore di The Office Greg Daniels fosse stato coinvolto.

Leggi anche: A Quiet Place: Day One – Rilasciato nuovo trailer del film

Daniels sta lavorando come co-creatore dello spin-off insieme a Michael Koman, ma il nuovo show sembra essere un’opera completamente nuova, senza alcun legame con il cast o la compagnia originale. Tuttavia, la star britannica di The Office Ricky Gervais ha interpretato David Brent nella serie statunitense in un breve cameo, quindi forse tutto è possibile.

Fonte

SERIE TV IN USCITA A MAGGIO 2024

in uscita

Ecco le serie tv in uscita a maggio 2024: tra queste spiccano “Star Wars – Tales of the Empire” e “Celebrity Hunted” St.4

Ecco le serie tv in uscita a maggio 2024: tra queste spiccano “Star Wars – Tales of the Empire” e “Celebrity Hunted” St.4

“Acapulco” St.3, (1 maggio) – AppleTV+
Nella terza stagione di “Acapulco”, è tempo di riconciliare gli errori del passato con nuovi entusiasmanti inizi. Nel presente, un Maximo più anziano (Eugenio Derbez) si trova a ritornare a un Las Colinas che non riconosce più. Mentre nel 1985, il Maximo più giovane (Enrique Arrizon) continua la sua scalata al successo, mettendo potenzialmente a repentaglio tutte le relazioni che ha costruito con tanta fatica.

“Star Wars – Tales of the Empire”, (4 maggio) – Disney+
Star Wars: Tales of the Empire è un viaggio in sei episodi nel temibile Impero Galattico attraverso gli occhi di due guerrieri che percorrono strade differenti, ambientate in epoche diverse. Dopo aver perso tutto, la giovane Morgan Elsbeth attraversa il mondo imperiale in continua espansione per seguire un percorso di vendetta, mentre l’ex Jedi Barriss Offee fa ciò che deve per sopravvivere a una galassia in rapida evoluzione. Le scelte che faranno determineranno i loro destini.

Ti potrebbe interessare anche:
Top 20 serie tv storiche

“Celebrity Hunted” St.4, (6 maggio) – Prime Video
La quarta stagione di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo vedrà darsi alla fuga e cercare di non farsi catturare da un team di “cacciatori” otto personaggi di spicco del panorama italiano: l’attore Raoul Bova in coppia con la moglie, l’attrice Rocío Muñoz Morales, la modella e star televisiva Belen Rodriguez in coppia con la sorella, la modella e influencer Cecilia Rodriguez, i rapper Guè e Ernia, i comici Herbert Ballerina e Brenda Lodigiani.

“Maxton Hall”, (9 maggio) – Prime Video
La serie è basata sul bestseller “Save Me” di Mona Kasten. Ruby viene involontariamente a conoscenza di un incredibile segreto nella scuola privata di Maxton Hall. L’arrogante erede milionario James Beaufort entra in contatto con l’arguto studente Ruby e, nel bene o nel male, è determinato a metterlo a tacere. Il loro scambio appassionato di parole improvvisamente accende una scintilla…

scale
star wars tales of empire

“Il tatuatore di Auschwitz”, (10 maggio) – Sky
Un amore nato nel più oscuro dei luoghi, in uno dei momenti più bui della storia. Il Tatuatore di Auschwitz – ispirata all’omonimo romanzo bestseller internazionale di Heather Morris – è la nuova serie Sky Original che racconta la storia di Lali e Gita Sokolov, due prigionieri del campo di concentramento di Auschwitz durante la Seconda guerra mondiale. Disponibile in esclusiva su Sky dal 10 maggio.

“Bridgerton”, (16 maggio) – Netflix
Daphne Bridgerton, figlia maggiore della potente famiglia Bridgerton, fa il suo debutto nel competitivo mercato matrimoniale di Regency London. Sperando di seguire le orme dei suoi genitori e trovare il vero amore, le prospettive di Daphne inizialmente sembrano non essere messe in discussione.

Vi ricordo di seguirci su tutti i nostri social e che siamo in live su Youtube tutti i giovedì sera per parlare delle notizie a tema film e serie TV.

Fonte

One Piece 2 – L’uscita è prevista per il 2025

One Piece Luscita e prevista per il

La stagione 2 di One Piece è stata fissata per il 2025, dopo che Netflix ha aggiunto Joe Tracz come co-showrunner.

Come riportato da Deadline, Tracz scriverà e produrrà anche la stagione 2 di One Piece insieme a Matt Owens, mentre il co-showrunner della prima stagione Steve Maeda tornerà a ricoprire solo il ruolo di produttore esecutivo. Le fonti hanno dichiarato a Deadline che le riprese inizieranno a giugno per una première nel 2025.

Leggi anche: LE TOP 20 SERIE STORICHE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Tracz ha lavorato di recente alla serie Percy Jackson per Disney+, ma è stato anche scrittore-produttore dell’adattamento di Una serie di sfortunati eventi per Netflix. “Ho avuto la fortuna di lavorare a grandi adattamenti di diverse serie amate, e non ce ne sono di più grandi o più amate di One Piece”, ha detto Tracz a proposito del suo nuovo ruolo.

“Sono un grande fan dell’incredibile immaginazione [del creatore originale Eiichiro Oda] e sono rimasto sbalordito da ciò che il team di live action ha creato nella stagione 1. Quindi è un sogno e una gioia salire a bordo della Going Merry mentre entra nella Grand Line per una Stagione 2 ancora più gigantesca”.

Owens ha aggiunto: “Joe ha portato un bagaglio di entusiasmo ed esperienza nella nostra seconda stagione che contribuirà a portare One Piece a nuove vette. Siamo incredibilmente fortunati ad averlo come co-capitano di questa nave. Il miglior equipaggio dei mari si allarga”.

La prima stagione ha debuttato il 31 agosto 2023 come adattamento in otto episodi dell’amato manga, iniziato nel 1997 e tuttora in corso. Netflix ha rapidamente rinnovato One Piece per la seconda stagione e Marty Adelstein, amministratore delegato della casa di produzione Tomorrow Studios, ha dichiarato che potrà essere pronta entro 18 mesi dalla fine dello sciopero degli attori. Ciò è avvenuto nel novembre 2023, il che rende probabile una première nel 2025.

La seconda stagione porterà presumibilmente il protagonista Luffy e la sua ciurma di Cappello di Paglia ad Alabasta e al secondo arco del manga, dove i simpatici pirati saranno costretti a sconfiggere la misteriosa organizzazione Baroque Works insieme al suo malvagio leader Mr Zero.

Leggi anche: SERIE TV IN USCITA APRILE 2024

I fan stanno già discutendo su quali attori dovrebbero interpretare alcuni dei nuovi personaggi, ma Jamie Lee Curtis è quasi confermata per la parte di uno stravagante dottore. Danny Devito è un altro dei nomi più gettonati dai fan, ma la domanda più grande rimane quella su come Netflix porterà in live action un ibrido umano/renna alto 90 cm chiamato Tony Tony Chopper.

Fonte

Netflix – Cancellato un altro spin-off di The Witcher

Netflix Cancellato un altro spin off di The Witcher

Netflix avrebbe rinunciato a uno spin-off di The Witcher incentrato sul gruppo di criminali a cui si unisce Ciri alla fine della stagione 3.

Secondo Redanian Intelligence, le riprese di The Rats, uno spin-off della serie tv di The Witcher – che prende il nome dal gruppo stesso che comprende anche Kayleigh di Fabian McCallum e Mistle di Christelle Elwin – sono state interrotte da diversi mesi e probabilmente saranno rielaborate in flashback per la Stagione 4.

Leggi anche: LE TOP 20 SERIE STORICHE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Sebbene dovesse essere una serie prequel da sei a otto episodi, incentrata sui personaggi prima dell’incontro con Ciri, The Rats è stato girato solo per due mesi invece che per sei e sono state ottenute solo le riprese di uno o due episodi.

Redanian Intelligence ha dichiarato che Netflix ha scartato i piani per una stagione indipendente dopo aver visto alcuni primi filmati, e che questa sarà invece inserita nella prossima stagione 4 o rilasciata in anticipo come cortometraggio. Un’ulteriore prova viene dal fatto che il curriculum di Juliette Alexandra, che interpreta Reef, è stato ottenuto da Redanian Intelligence, che ha dichiarato che le precedenti menzioni dello spin-off di The Rats sono state rimosse.

Questa notizia arriva pochi giorni dopo che Netflix ha annunciato che The Witcher si concluderà con la stagione 5, il che significa che gli ultimi tre libri della saga di Andrzej Sapkowski saranno raggruppati in due stagioni invece di durare circa una stagione ciascuno come hanno fatto finora. Le stagioni 4 e 5 saranno girate una dietro l’altra, mentre Netflix sta lavorando a un secondo film d’animazione ambientato nell’universo di Witcher.

La quarta stagione vedrà Geralt alla ricerca di Ciri dopo gli eventi del Thanned Coup, che si sono svolti nel finale della terza stagione. “Dopo gli sconvolgenti eventi che hanno alterato il Continente e che hanno chiuso la Stagione 3, la nuova stagione segue Geralt, Yennefer [interpretata da Anya Chalotra] e Ciri che si trovano a dover attraversare il Continente devastato dalla guerra e i suoi molti demoni, l’uno lontano dall’altro”, si legge nella sinossi ufficiale di Netflix.

Leggi anche: SERIE TV IN USCITA APRILE 2024

“Se riusciranno ad abbracciare e guidare i gruppi di fuorilegge in cui si trovano, avranno la possibilità di sopravvivere al battesimo del fuoco – e di ritrovarsi”.

Fonte