Disney+ – La serie su Ironheart debutterà nel 2025

Disney Ironheart debuttera nel

È stato rivelato alla presentazione dei Disney Upfronts che la serie del MCU, Ironheart, debutterà su Disney+ nel 2025

Dopo numerosi ritardi, alla presentazione dei Disney Upfronts di oggi è stato confermato che la serie del MCU Ironheart debutterà finalmente su Disney+ nel 2025, grazie a un trailer mostrato agli inserzionisti presenti all’evento.

Leggi anche: The Last of Us – Rivelate prime immagini della seconda stagione che uscirà nel 2025

Il trailer, ci dispiace dirlo, non è ancora stato pubblicato online e non ha mostrato molto, ma ha mostrato alcune brevi immagini della lotta di Riri Williams (Dominique Thorne) per costruire la sua armatura. E ci dà un’idea di dove la serie potrebbe riprendere la storia di Riri: come giovane studentessa del MIT, la vediamo rubare vari pezzi di ricambio in giro per il campus e poi essere cacciata dall’istituto per questo.

Per chi ha familiarità con i fumetti, questa non dovrebbe essere una grande sorpresa, dato che la storia delle origini di Riri la vede lasciare la scuola dopo essere stata accusata di furto. Il resto del trailer è costituito, beh, da un paio di inquadrature della tuta di Ironheart.

Thorne e il co-protagonista Anthony Ramos sono saliti sul palco degli Upfronts per mostrare il filmato.

“È una studentessa del MIT che costruisce la propria versione di un’iconica tuta da supereroe”, ha esordito Thorne.

“Finché le cose non vanno completamente storte e incontra il mio personaggio cattivo”, ha continuato Ramos. Come confermato al D23 2022, Ramos interpreterà Parker Robbins, meglio conosciuto come il supercriminale The Hood.

L’interpretazione di Riri da parte di Thorne è stata introdotta per la prima volta in Black Panther 2022: Wakanda Forever, ma da allora non abbiamo più visto il personaggio nel MCU. La serie è stata rivelata per la prima volta nel 2020, quando la Disney ha presentato una lista di serie per l’allora nascente servizio di streaming.

La conferma che Ironheart debutterà finalmente nel 2025 potrebbe non sembrare immediatamente una notizia importante, ma l’annuncio ha un peso maggiore alla luce dei commenti dell’amministratore delegato della Disney Bob Iger. Mentre l’azienda mira a limitare la produzione della Marvel, Iger ha dichiarato in una recente conferenza stampa che la Disney si limiterà a non più di due show del MCU all’anno.

Nel corso dell’Upfront è stato inoltre confermato che l’altrettanto atteso Daredevil: Born Again debutterà nel marzo 2025. Se la Disney si atterrà alle dichiarazioni di Iger, ciò significa che gli unici show del MCU in uscita l’anno prossimo saranno Daredevil: Born Again e Ironheart.

Leggi anche: The Office – Steve Carell non apparirà nello spin-off della serie

Lo spinoff di WandaVision Agatha All Along, invece, ha ottenuto la data di uscita del 18 settembre 2024.

Fonte

SERIE TV IN USCITA A MAGGIO 2024

in uscita

Ecco le serie tv in uscita a maggio 2024: tra queste spiccano “Star Wars – Tales of the Empire” e “Celebrity Hunted” St.4

Ecco le serie tv in uscita a maggio 2024: tra queste spiccano “Star Wars – Tales of the Empire” e “Celebrity Hunted” St.4

“Acapulco” St.3, (1 maggio) – AppleTV+
Nella terza stagione di “Acapulco”, è tempo di riconciliare gli errori del passato con nuovi entusiasmanti inizi. Nel presente, un Maximo più anziano (Eugenio Derbez) si trova a ritornare a un Las Colinas che non riconosce più. Mentre nel 1985, il Maximo più giovane (Enrique Arrizon) continua la sua scalata al successo, mettendo potenzialmente a repentaglio tutte le relazioni che ha costruito con tanta fatica.

“Star Wars – Tales of the Empire”, (4 maggio) – Disney+
Star Wars: Tales of the Empire è un viaggio in sei episodi nel temibile Impero Galattico attraverso gli occhi di due guerrieri che percorrono strade differenti, ambientate in epoche diverse. Dopo aver perso tutto, la giovane Morgan Elsbeth attraversa il mondo imperiale in continua espansione per seguire un percorso di vendetta, mentre l’ex Jedi Barriss Offee fa ciò che deve per sopravvivere a una galassia in rapida evoluzione. Le scelte che faranno determineranno i loro destini.

Ti potrebbe interessare anche:
Top 20 serie tv storiche

“Celebrity Hunted” St.4, (6 maggio) – Prime Video
La quarta stagione di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo vedrà darsi alla fuga e cercare di non farsi catturare da un team di “cacciatori” otto personaggi di spicco del panorama italiano: l’attore Raoul Bova in coppia con la moglie, l’attrice Rocío Muñoz Morales, la modella e star televisiva Belen Rodriguez in coppia con la sorella, la modella e influencer Cecilia Rodriguez, i rapper Guè e Ernia, i comici Herbert Ballerina e Brenda Lodigiani.

“Maxton Hall”, (9 maggio) – Prime Video
La serie è basata sul bestseller “Save Me” di Mona Kasten. Ruby viene involontariamente a conoscenza di un incredibile segreto nella scuola privata di Maxton Hall. L’arrogante erede milionario James Beaufort entra in contatto con l’arguto studente Ruby e, nel bene o nel male, è determinato a metterlo a tacere. Il loro scambio appassionato di parole improvvisamente accende una scintilla…

scale
star wars tales of empire

“Il tatuatore di Auschwitz”, (10 maggio) – Sky
Un amore nato nel più oscuro dei luoghi, in uno dei momenti più bui della storia. Il Tatuatore di Auschwitz – ispirata all’omonimo romanzo bestseller internazionale di Heather Morris – è la nuova serie Sky Original che racconta la storia di Lali e Gita Sokolov, due prigionieri del campo di concentramento di Auschwitz durante la Seconda guerra mondiale. Disponibile in esclusiva su Sky dal 10 maggio.

“Bridgerton”, (16 maggio) – Netflix
Daphne Bridgerton, figlia maggiore della potente famiglia Bridgerton, fa il suo debutto nel competitivo mercato matrimoniale di Regency London. Sperando di seguire le orme dei suoi genitori e trovare il vero amore, le prospettive di Daphne inizialmente sembrano non essere messe in discussione.

Vi ricordo di seguirci su tutti i nostri social e che siamo in live su Youtube tutti i giovedì sera per parlare delle notizie a tema film e serie TV.

Fonte

LE TOP 20 SERIE STORICHE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Senza titolo ()

Le serie storiche sono la tua passione? Ecco le 20 migliori serie storiche da vedere assolutamente secondo noi

La storia è la tua passione? Le serie o i film storici sono pane quotidiano per te? Oppure semplicemente ti piacciono le storie vere? Ecco a voi le top 20 serie storiche da vedere assolutamente secondo noi.

20) L’amica geniale

migliori serie storiche - L'Amica Geniale

Questa è una serie televisiva di successo in Italia: “L’amica geniale”. Basandosi sui celebri libri di Elsa Ferrante, il regista Saverio Costanzo ha intrapreso un progetto ambizioso con una produzione che coinvolge Italia e Stati Uniti. In Italia, la serie è stata trasmessa su Rai, mentre negli USA è stata trasmessa su HBO. La trama si concentra sul legame unico tra Elena Greco e Raffaella Cerullo, cresciute a Napoli negli anni ’50. I libri hanno ottenuto un grande successo, quindi c’era già molta attesa per la serie prima della sua uscita. Tuttavia, l’adattamento televisivo ha superato brillantemente il test. Le atmosfere realistiche dei quartieri napoletani degli anni ’50 rivivono sullo schermo grazie a una sceneggiatura incisiva e a una scenografia altrettanto coinvolgente.

19) The Marvelous Mrs Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel

Tra le opere di spicco nel catalogo di Amazon Prime, troviamo senza dubbio “The Marvelous Mrs. Maisel”. Si tratta di un drama ambientato negli anni Cinquanta, caratterizzato da un tono leggero e da una commedia spensierata, arricchita da alcune sfumature più drammatiche e profonde. La protagonista, la signora Maisel, è una giovane donna ebrea casalinga che vive a New York alla fine degli anni Cinquanta. La trama ha inizio da un punto di svolta: la sua vita, fino ad allora monotona e vissuta nell’ombra di un marito poco talentuoso, subisce una svolta drastica quando viene a conoscenza del tradimento del coniuge. Decide quindi di ubriacarsi e di esibirsi su un palco, attirando l’attenzione di tutti. Da quel momento in poi, le sue giornate prendono una piega totalmente diversa. “The Marvelous Mrs. Maisel” è una serie leggera e divertente, che racconta la storia di una donna determinata a farsi strada nella società, nonostante i pregiudizi e le critiche degli altri.

18) The Knick

migliori serie storiche - the knick

Se state cercando una serie che fonde abilmente elementi di medical drama, storia e questioni razziali, “The Knick” è la scelta perfetta. Ambientata nella New York dei primi del Novecento, in un contesto fortemente segnato dall’odio razziale, dove le persone di colore sono regolarmente discriminate, sfruttate, insultate e maltrattate. Il dottor Edwards (interpretato da André Holland), un medico afroamericano che ha studiato in Europa, non fa eccezione. Isolato dai suoi colleghi e costretto a sopportare l’ostilità dilagante nei corridoi dell’ospedale, dimostrerà il suo valore attraverso azioni concrete. “The Knick” esplora tematiche sociali, come l’ascesa della classe dominante in una città ricca di contraddizioni, ma si concentra anche sugli sviluppi medici del tempo, offrendo una rielaborazione coinvolgente del genere medical drama in un contesto storico. Tuttavia, il vero punto di forza dello show è il dottor John Thackery, interpretato in modo straordinario da Clive Owen. Tossicodipendente, geniale e anticonformista, Thackery rappresenta il personaggio più affascinante di “The Knick”, il cui percorso va dal delirio di onnipotenza alla rovina.

17) Mrs. America

image

Cambiamo sia luogo che epoca, per immergerci in un altro eccellente period drama. “Mrs. America” si colloca tra i titoli più recenti e pregevoli della classifica. Si tratta di una miniserie composta da 9 episodi, con Cate Blanchett tra i protagonisti. Disponibile su TIMvision dall’autunno scorso, la serie racconta l’America degli anni ’60 e ’70, durante una fervente battaglia per l’emancipazione femminile. Il cuore del progetto è la lotta per l’approvazione dell’ERA, l’Equal Rights Amendment, un emendamento che avrebbe garantito la piena uguaglianza di genere. Tuttavia, la serie mette in contrasto due fazioni opposte all’interno del movimento femminile. Da un lato, le femministe progressiste che sostengono l’approvazione dell’ERA, dall’altro le casalinghe più conservatrici impegnate nella campagna Stop-ERA. “Mrs. America” esplora due Americhe divergenti, ideologicamente distinte, e il suo lancio durante l’anno delle elezioni presidenziali del 2020 ha sicuramente contribuito al suo successo.

16) I Tudors

image

E non possiamo dimenticare il dramma sulla vita sontuosa e dissoluta di Enrico VIII. Interpretato da Jonathan Rhys-Meyers, anche se non del tutto conforme al vero aspetto del re, il ruolo gli ha comunque portato grande successo. “I Tudors” ci trasporta nella corte dell’Inghilterra durante il regno di Enrico VIII, quando il re intratteneva i suoi giochi politici e affrontava le sue relazioni amorose. La serie è ricca di dettagli accurati, ma non è solo questo a renderla popolare. Le scene di sesso e violenza, insieme ai complessi intrecci sentimentali presenti lungo tutte e quattro le stagioni, sono ciò che maggiormente affascina il pubblico. Molte produzioni successive hanno seguito il modello de “I Tudors”, concentrandosi su questo mix di sentimentalismo, eventi storici e sequenze intense.

15) I Borgia

image

Il fascino delle vicende della famiglia Borgia ha trovato spazio anche in questa classifica. La vita nella Roma papale durante il Rinascimento era un turbine di lussuria, avidità, desiderio di potere e intrighi politici. Sacro e profano si intrecciano costantemente in questo dramma, che ruota attorno alle storie di personaggi realmente esistiti, individui senza scrupoli e ambiziosi coinvolti in battaglie per il controllo e relazioni amorose che spesso sfiorano il melodrammatico. Le scene di sesso, fortemente suggestive, seguono il modello dei Tudors e talvolta sono state oggetto di censura. La precisione storica viene talvolta sacrificata sull’altare del sentimentalismo, quasi come in una telenovela, ma questo approccio riesce comunque a catturare il pubblico e ad appassionarlo alle vicende dei vari personaggi.

14) Vikings

image

Torniamo al periodo medievale con un altro titolo fondamentale di questa classifica: “Vikings”. È una delle serie più acclamate degli ultimi tempi e una delle più riuscite nel suo genere. L’epopea dei vichinghi prende vita a partire dai sogni di espansione di Ragnar Lothbrok, leggendario condottiero vichingo, che costituiscono il nucleo della trama della serie. “Vikings” introduce elementi sovrannaturali nella narrazione, pur mantenendosi lontana dal fantasy. Riti pagani si intrecciano con eventi storici realmente accaduti, raccontati con una buona dose di azione e pathos. I personaggi sono sviluppati con grande attenzione al loro profilo psicologico, una caratteristica prioritaria per gli autori che privilegiano la profondità dei personaggi rispetto agli intrighi melodrammatici per catturare il pubblico. Le sei stagioni di “Vikings” rappresentano un esempio eccellente di televisione di qualità e un progetto imprescindibile in una classifica come questa.

13) Romanzo criminale

migliori serie storiche - romanzo criminale

Un’altra serie italiana che non poteva mancare in questa classifica è “Romanzo Criminale”, che ha lasciato un segno indelebile nella televisione made in Italy. Si tratta di una storia potente che ripercorre le gesta della banda della Magliana, una figura di spicco nella criminalità romana tra gli anni Settanta e Ottanta. Questa serie è considerata uno dei migliori prodotti televisivi italiani di sempre, grazie alla forza dei suoi protagonisti, alla trama avvincente e al genere crime che riesce a coinvolgere sempre un vasto pubblico. Ma soprattutto, “Romanzo Criminale” ci offre uno sguardo chiaro sul nostro passato più recente. Non ha nulla da invidiare alle produzioni americane. Questo lavoro ha il grande merito di aver costretto la critica a valutarlo allo stesso livello delle proposte americane e ha anche aperto le porte del cinema e della televisione agli attori che hanno interpretato i suoi protagonisti.

12) Boardwalk Empire

image

Una serie che purtroppo non ha goduto di grande fortuna, soprattutto dalle nostre parti, è “Boardwalk Empire”. È un vero peccato perché offre un affresco davvero notevole dell’America durante il Proibizionismo. Atlantic City è la protagonista nascosta di questa storia, che ci mostra il lato oscuro e drammatico della vita criminale, con la pressione della mafia italo-americana, le collusioni politiche e gli intrighi di potere. Steve Buscemi interpreta in modo magistrale Enoch “Nucky” Thompson, un personaggio paradigmatico, in bilico tra il mondo legale e quello illegale. Se non avete ancora avuto l’occasione di vederla, questo è il momento perfetto per recuperarla.

11) The Pacific

image

“The Pacific” è stata prodotta da Tom Hanks e Steven Spielberg ed è un’altra serie incentrata sugli eventi reali della Seconda guerra mondiale. Sebbene meno potente di “Band of Brothers”, è comunque ben diretta e ben scritta. Segue lo stesso approccio di “Band of Brothers”, ma cambia lo scenario: ci trasferiamo dal fronte europeo a quello del Pacifico, dove si combattevano battaglie altrettanto violente e drammatiche. Pur non raggiungendo le vette di “Band of Brothers”, “The Pacific” offre un ulteriore assaggio di maestria nella regia e nella scrittura.

Per leggere articoli simili clicca qui.
TOP 14 SERIE THRILLER INVESTIGATIVE SA VEDERE SU NETFLIX

10) Black Sails

image

Se siete affascinati dalle storie di avventure in mare, “Black Sails” è senza dubbio la serie più coinvolgente e potente mai realizzata finora. Originariamente concepita come prequel de “L’Isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson, si trasforma rapidamente in un’epopea dei pirati a sé stante. Molti dei personaggi presenti nella serie sono realmente esistiti, così come il tentativo di rendere Nassau una sorta di Repubblica dei pirati. Tuttavia, al di là della fedeltà alla trama storica, “Black Sails” si distingue per il suo racconto ricco di tensione emotiva, per le scene d’azione coinvolgenti e per i dialoghi straordinari che ci permettono di esplorare le molteplici sfaccettature di ogni protagonista in questa fantastica storia.

9) The Crown

image

“The Crown” è davvero una perla assoluta, soprattutto per gli appassionati di storia e di drammi reali. Questa serie, prodotta da Netflix, narra la vita e il regno della regina Elisabetta d’Inghilterra ed è considerata una delle migliori degli ultimi anni. La sua attenzione ai dettagli, la profondità dei personaggi, l’accuratezza dell’ambientazione e la maestria delle riprese la rendono una vera gemma tra le proposte più recenti. La storia di Elisabetta inizia alla fine della Seconda guerra mondiale e si estende fino ai giorni nostri. La serie è in grado di catturare facilmente l’attenzione del pubblico, anche perché molti dei protagonisti sono ancora vivi e gli eventi narrati fanno parte del nostro patrimonio storico recente.

8) Spartacus

Serie tv

Nel gennaio del 2010, la rete televisiva Starz ha lanciato le prime puntate di “Spartacus”, una delle migliori serie TV sul mondo dei gladiatori romani. Composta da tre stagioni e andata avanti fino al 2013, “Spartacus” ha narrato le gesta del trace Spartaco, un soldato disertore catturato dai Romani e condannato a morte nell’arena. La storia si svolge nel 73 a.C., durante l’epoca della Repubblica romana, e cerca di ripercorrere gli eventi di quegli anni. Come molte altre produzioni di Starz, anche questa serie non ha lesinato sulla brutalità e sulla violenza nelle scene di combattimento, così come nelle scene di sesso. Quando è stata trasmessa per la prima volta in Italia, alcune scene sono state tagliate, ma esiste comunque una versione integrale delle tre stagioni. La serie ha anche dovuto affrontare un imprevisto e doloroso cambio di attore protagonista. Andy Whitfield, che ha interpretato il primo Spartaco, ha dovuto abbandonare la produzione a causa di una malattia che lo ha poi portato alla scomparsa prematura. Al suo posto, per il ruolo del protagonista, è stato scelto Liam McIntyre.

7) Peaky Blinders

image

Con “Peaky Blinders” facciamo un salto indietro di quasi un secolo, immergendoci nella Birmingham degli anni Venti. Questa serie in costume mescola sapientemente il genere storico con quello gangster. Thomas Shelby è un personaggio complesso e intrigante, impossibile da non seguire con grande curiosità. Nell’Inghilterra del primo dopoguerra, la povertà si traduceva spesso in crimine violento e chi riusciva a imporsi poteva ottenere grandi fortune. La storia della famiglia Shelby si dipana attraverso mille faide, alleanze e disavventure che coinvolgono i suoi protagonisti.

6) La regina degli scacchi

image

Una delle proposte più acclamate del 2020 è stata una miniserie in sette episodi ispirata al romanzo di Walter Tevis e con Anya Taylor-Joy nel ruolo di protagonista. Netflix ha lanciato “La regina degli scacchi”, una serie con una trama originale e un successo tutto da confermare. Ambientata negli anni Cinquanta, la serie segue le vicende di Beth, una ragazzina orfana dotata di un talento straordinario per gli scacchi. “La regina degli scacchi” sembrava destinata a un pubblico di nicchia, ma Scott Frank e Allan Scott sono riusciti a renderla attrattiva per gli amanti di tutti i generi grazie alla tensione emotiva e alla profondità psicologica della scrittura, che evita la banalità e dipinge un ritratto delicato e complesso di una protagonista assolutamente originale.

5) Downton Abbey

image

“Downton Abbey” è davvero un cult della televisione, tanto che è entrato nel Guinness dei primati come lo show dell’anno più acclamato dalla critica. Le vicende della famiglia Crawley si dipanano lungo un arco temporale che inizia con l’affondamento del Titanic e si estende nei primi decenni del XX secolo. La prima puntata è andata in onda nel 2010, ottenendo un enorme successo. Le avventure dei membri della famiglia e dei servitori della tenuta dello Yorkshire hanno subito appassionato un vasto pubblico di fan, contribuendo a rendere la serie una delle più seguite e amate della televisione britannica di tutti i tempi.

4) The Americans

image

“The Americans” è un altro pilastro imprescindibile della televisione. La serie racconta la storia della famiglia Jennings, apparentemente normale e tranquilla, ma composta in realtà da due spie sovietiche che operano sotto falsa identità negli Stati Uniti durante la Guerra fredda. Keri Russell e Matthew Rhys hanno interpretato con grande sensibilità una coppia di coniugi alle prese non solo con i problemi tipici di ogni famiglia, ma anche con una battaglia segreta e pericolosa nel mondo dello spionaggio. La serie è ricca di adrenalina e tensione, tenendo gli spettatori con il fiato sospeso fino all’ultimo istante.

3) Chernobyl

image

“Chernobyl” apre la top 3, una miniserie che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso raccontando il disastro nucleare. È un racconto incredibilmente intenso, capace di toccare profondamente chiunque lo guardi. Le conseguenze del disastro si fanno sentire, penetrando nell’animo dello spettatore grazie a scene visivamente potenti che cercano di restituire la crudele realtà di ciò che il disastro ha lasciato dietro di sé. “Chernobyl” è angosciante e terribile, con corpi mutilati, macerie e intere zone abbandonate che ne fanno i protagonisti. Pochissime serie TV riescono a colpire così duramente lo spettatore. “Chernobyl” lascia un segno indelebile, come le cicatrici di quell’enorme tragedia.

2) Mad Men

image

A un passo dalla vetta non poteva che esserci un capolavoro assoluto. Con un cast di interpreti straordinari, Mad Men è una serie che ha fatto record di ascolti. Acclamata dal pubblico, elogiata dalla critica, vincitrice di diversi Golden Globe, è stata in grado di imporsi come un vero è proprio cult. Mad Men ha fatto moda, ha fatto tendenza, ha ispirato stili successivi.
I personaggi che affollano i corridoi e gli uffici della Sterling & Cooper creano un legame di vicinanza con lo spettatore, che ne segue le vicissitudini per sette stagioni. Don Draper è divenuto un simbolo, al pari di Walter White, un modello da imitare nello stile, nella postura, nei suoi tratti meno luminosi. Mad Men segue praticamente un decennio di storia americana, dalla campagna elettorale che vede contrapporsi Kennedy e Nixon, alla crisi missilistica di Cuba, l’assassinio di Kennedy e così via. Nonostante la storia scorra solo sullo sfondo, quello che ne viene fuori alla fine è un quadro molto coerente e convincente dell’America degli anni Sessanta.

1) Band of Brothers

image

E al primo posto, ecco un’altra perla di rara bellezza. L’idea di Seteven Spielberg e Tom Hanks, che come abbiamo visto ha compreso anche The Pacific, era un progetto ambizioso e ben strutturato. Le opere televisive sulla Seconda guerra mondiale in genere riescono a funzionare sempre piuttosto bene. Ma questa serie fa qualcosa di più. La regia è a dir poco spettacolare e il racconto di questo manipolo di uomini, fratelli al fronte, che sbarcano in Europa per liberarla dai nazisti, si impreziosisce con una scrittura che difficilmente cede ai luoghi comuni o alla retorica fine a se stessa. Band of Brothers è una serie accurata e travolgente, che ha saputo raccontare il fronte meglio di tanti altri esperimenti televisivi e che non ha nulla da invidiare al grande schermo per potenza narrativa e di immagini.

Vi ricordo di seguirci su tutti i nostri social e che siamo in live su Youtube tutti i giovedì sera per parlare delle notizie a tema film e serie TV.

Per informazioni su uscite di altre serie, clicca qui.

Disney+ – A giugno inizierà la “repressione” della condivisione delle password

xr:d:DAFvEa :,j:,t:

Sembra che Disney+, come Netflix e Max, inizierà a giugno la sua caccia alle streghe per diminuire la condivisione delle password

Sebbene Disney abbia già aggiornato il contratto di abbonamento al suo servizio di streaming Disney+, l’azienda ha in programma di reprimere la condivisione delle password con persone che vivono al di fuori dell’abitazione del titolare dell’account, nel giro di pochi mesi.

Leggi anche: SERIE TV IN USCITA APRILE 2024

In un’intervista alla CNBC, l’amministratore delegato della Disney Bob Iger ha annunciato che la Disney “lancerà la [sua] prima vera incursione nella condivisione delle password” a giugno. Iger ha spiegato che il lancio inizierà “solo in alcuni Paesi in alcuni mercati”, ma non ha specificato quali; tuttavia, ha menzionato che l’applicazione della condivisione delle password si espanderà a tutti gli abbonati entro settembre di quest’anno.

A gennaio, Disney ha aggiornato e notificato agli abbonati di Disney+ le recenti modifiche al contratto di abbonamento, prima che entrassero in vigore circa due mesi dopo. Disney si unisce a una lista crescente di servizi di abbonamento che hanno iniziato a ridurre la condivisione delle password sulle loro piattaforme.

Il primo servizio di streaming a farlo è stato Netflix; sebbene sembrasse che si trattasse di un auto-sabotaggio, il risultato si è rivelato l’esatto contrario. L’anno scorso, Netflix ha registrato un significativo aumento degli abbonati dopo aver iniziato un processo di repressione della condivisione delle password e aver aumentato il prezzo di alcuni dei suoi livelli di abbonamento. In seguito a questa notizia, Warner Bros. Discovery ha annunciato di avere in programma di iniziare un blocco della condivisione delle password per il suo servizio di abbonamento Max.

Leggi anche: LA ZONA D’INTERESSE, film candidato a 5 Oscar – [Recensione]

L’annuncio arriva più di una settimana dopo che Disney ha unito le app Disney+ e Hulu negli Stati Uniti, dopo che l’anno scorso ha acquistato da Comcast la quota rimanente di Hulu. Si tratta di una mossa che non solo combina la cronologia degli ascolti di entrambe le piattaforme se si possiede il pacchetto Disney+, ma consolida le librerie di entrambi i servizi di streaming in Disney+.

Fonte

SERIE TV IN USCITA APRILE 2024

in uscita

Ecco le serie tv in uscita ad aprile 2024: tra queste spiccano “Lol: Chi ride è fuori”, “Fallout” e “Thank You, Goodnight”

“Lol: Chi ride è fuori” St. 4, (1 aprile) – Prime Video
Torna lo show dei record con un cast di professionisti della risata: Diego Abatantuono, Loris Fabiani, Edoardo Ferrario, Angela Finocchiaro, Maurizio Lastrico, Aurora Leone, Lucia Ocone, Giorgio Panariello, Claudio Santamaria, Rocco Tanica. Ad osservare l’esilarante gara comica dalla control room, l’arbitro e conduttore Fedez, affiancato dal co-host Frank Matano, e da Lillo Petrolo, nel ruolo di overacting coach.

“Crooks”, (4 aprile) – Netflix
Una serie drammatica dai toni cupi, scritta dal team di sceneggiatori Benjamin Hessler, Marvin Kren e Georg Lippert e con la regia di Cüneyt Kaya e Marvin Kren. Ambientata sullo sfondo di Berlino e della regione bavarese, la serie è incentrata su un padre di famiglia il cui passato torna a perseguitare lui e la sua famiglia.

La mia amica vampira”, St. 2 (4 aprile) – Netflix
Il giorno del suo tredicesimo compleanno, Carmie scopre di essere metà umana e metà vampira e di avere poteri leggendari che le complicano la vita a scuola. In uscita la seconda stagione.

Ripley”, Miniserie (4 aprile) – Netflix
La storia, ambientata all’inizio degli anni ’60, racconta le vicende di un diabolico truffatore di New York di nome Tom Ripley, assunto da un uomo facoltoso con l’obiettivo di recuperare Dickie, il figlio vagabondo scappato in Italia. Per Ripley inizia così un viaggio tumultuoso, ricco di colpi di scena, inganni e omicidi.

Kiseiju”, (5 aprile) – Netflix
Shinichi, studente, vive con i genitori in un tranquillo quartiere di Tokyo. La sua vita cambia quando creature parassite compaiono sulla Terra e iniziano ad introdursi nel cervello degli esseri umani passando dalle orecchie e dal naso.

Anthracite”, (10 aprile) – Netflix
Una storia a metà tra il crime e il drammatico dove un omicidio riaccende la luce su un suicidio di massa accaduto 30 anni prima lanciando la caccia al vero responsabile, non solo il più plausibile.

Il sequestro del volo 601″, (10 aprile) – Netflix
Dopo il dirottamento di un aereo, due assistenti di volo cercano di avere la meglio sugli assalitori durante un’intensa trattativa in aria e a terra. Tratto da una storia vera.

Ti potrebbe interessare anche:
Tutti i vincitori degli Oscar 2024

Fallout, (11 aprile) – Prime Video
Basata su uno dei più grandi franchise di videogiochi di tutti i tempi, Fallout è la storia di chi ha e chi non ha in un mondo in cui non è rimasto quasi più nulla. 200 anni dopo l’apocalisse, i tranquilli abitanti dei lussuosi rifugi antiatomici sono costretti a tornare nell’infernale paesaggio contaminato dalle radiazioni che i loro antenati si sono lasciati alle spalle e con stupore scoprono che ad attenderli c’è un universo incredibilmente complesso, allegramente bizzarro e estremamente violento. 

FalloutPrimeVideo
FalloutPrimeVideo

Briganti”, (23 aprile) – Netflix
1862, Sud Italia. Filomena, di origini contadine, è sposata con un ricco possessivo e violento. Ribellandosi al suo destino è costretta a rifugiarsi nei boschi popolati da pericolosi briganti, non prima di essersi impossessata della mappa per l’introvabile Oro delle Camicie Rosse. Lì viene catturata dalla banda Monaco, proprio mentre sulle sue tracce si mette un audace e misterioso cacciatore di taglie, Sparviero. In un Sud Italia impoverito e sfruttato dall’occupazione piemontese i destini di Filomena e Sparviero si uniranno in un’epica caccia al mitico tesoro, che vedrà i briganti contro l’appena costituito Regno d’Italia, ma anche briganti contro briganti.

Thank You, Goodnight: The Bon Jovi Story”, (26 aprile) – Disney+
Il progetto racconterà i primi 40 anni della storia della band e includerà all’interno contenuti e interviste a tutti i membri passati e presenti del gruppo. 

Asunta”, (26 aprile) – Netflix
La storia vera dell’omicidio di Asunta Basterra, uno dei casi più scioccanti avvenuti in Spagna nel 2013. La serie sarà composta da una sola stagione ed è una produzione spagnola pronta a debuttare sulla piattaforma di streaming prestissimo.

Vi ricordo di seguirci su tutti i nostri social e che siamo in live su Youtube tutti lunedì sera per parlare delle notizie a tema film e serie TV.

Fonte

Disney+ – Rivelata data di uscita e trailer di X-Men ’97

Disney Rivelata data di uscita e trailer di X Men

La Disney ha rilasciato il primo trailer di X-Men ’97 e ha confermato la data di uscita per il 20 marzo 2024 su Disney+.

Il nuovo trailer della serie animata X-Men ’97, rivela come gli X-Men raccolgono i pezzi dopo l’apparente morte del Professor X alla fine dell’amatissima serie animata originale degli anni Novanta.

Leggi anche: I Fantastici Quattro – Rivelata data di uscita e cast del nuovo film della Marvel, ci sarà Pedro Pascal!

Tornano diversi membri del cast originale, tra cui Ciclope, Wolverine, Gambit, Tempesta, Alfiere, Bestia e Rogue. In assenza del Professor X, Ciclope sembra essere al comando, fino a quando Magneto non si fa vivo reclamando tutto ciò che Charles Xavier possedeva.

Vale la pena notare che X-Men ’97 riceverà un fumetto prequel che debutterà il 27 marzo 2024. Il fumetto di X-Men ’97 è scritto da Steve Foxe e disegnato da Salva Espin. Foxe ed Espin hanno precedentemente collaborato a X-Men ’92: House of XCII, una serie che esplora un universo in cui gli eventi di House of X del 2019 si svolgono con il cast di X-Men: The Animated Series. Foxe ha anche scritto libri recenti sugli X, come Dark X-Men e Dead X-Men. Il fumetto X97 è stato progettato per colmare il divario tra la serie animata originale e il suo imminente revival, anticipando nuove rivelazioni su personaggi come Wolverine, Tempesta e Jubilee.

Leggi anche: MCU – Non ci saranno film standalone di Hulk

X-Men ’97 esce prima di Deadpool e Wolverine, l’unico film del MCU in uscita quest’anno.

Fonte

Percy Jackson ep. 5 – Rick Riordan spiega l’aggiunta di [SPOILER] nella scena del tunnel

Percy Jackson ep Rick Riordan spiega l'aggiunta di [SPOILER] nella scena del tunnel

La serie di “Percy Jackson” presenta alcune modifiche rispetto ai libri, ma non fanno che renderlo un degno adattamento (spoiler ep 5)!

L’aspetto forse più criticato del film di Percy Jackson degli anni 2010 è stato l’abbondanza di deviazioni dal materiale di partenza. Mentre la serie televisiva Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo presenta alcuni cambiamenti rispetto ai libri, la serie nel suo complesso è molto più fedele alla storia, allo spirito e ai personaggi dei libri originali di Rick Riordan.

Dal cast che rispecchia meglio le controparti dei libri, alla trama di fondo del fulmine di Zeus, la prima stagione di Percy Jackson è quella che molti considerano un perfetto adattamento dei libri. E i cambiamenti apportati alla serie non fanno altro che migliorare la storia.

Simile: Our Flag Means Death cancellata dopo la S2: il commento del creatore della serie

Uno di questi ha a che fare con il dio delle fucine, Efesto. Nell’episodio 5, per ottenere lo scudo di Ares, Percy si sacrifica sedendosi su un trono d’oro da cui non potrà più alzarsi. Mentre Annabeth cerca di liberarlo, si presenta Efesto in persona, che cerca di convincerla ad andarsene con lo scudo per riottenere il favore di sua madre.

Quando lei pronuncia un accorato discorso su come gli dei ragionano e si trattano a vicenda, concentrati solo su gloria e potere, e di come Percy fosse migliore di così, Efesto sceglie di liberarlo.

Simile: I Defenders fanno ufficialmente parte della Sacra Linea Temporale MCU

Parlando con “TV Insider”, Riordan ha spiegato la scelta di inserire Efesto in questa scena, nonostante nei libri il dio non compaia fino al quatro titolo della serie, La battaglia del labirinto. L’autore ha spiegato come la precoce apparizione di Efesto nella serie televisiva contribuisca a riflettere la mentalità del suo personaggio in modo rilevante per l’intera serie.

Percy Jackson ep Rick Riordan spiega l'aggiunta di [SPOILER] nella scena del tunnel
Efesto, cr: Disney+

“Anche se per pochi istanti, interagisce con i nostri giovani [eroi] in un modo che ci dice che forse lui è uno degli dei che capisce davvero, che vede tutte le sciocchezze dell’Olimpo, vede oltre, sa che si tratta di un’illusione e simpatizza con i semidei.”

“Ha cuore e si vede che indossa apertamente il dolore delle sue esperienze. E penso che sia una cosa bellissima di lui. In qualche modo è immortale, onnipotente, ma anche fragile, e questo lo rende in qualche modo più umano.”

L’aver anticipato la sua prima apparizione all’inizio della storia lo definisce come personaggio molto prima che diventi rilevante per la trama. In più, il suo debutto precoce rafforza uno dei temi centrali della serie, ovvero come come gli dei si trattino ingiustamente tra di loro, e come alcuni, in particolare, lo sappiano fin troppo bene.

Simile: Top 10 Libri YA 2023 [Goodreads]

Vista la portata di questo cambiamento, ci sono le premesse perché i restanti episodi di Percy Jackson introducano modifiche simili, al servizio del messaggio della storia. Magari anche altri personaggi potrebbero ricevere un introduzione precoce.

Ciò che fa funzionare i cambiamenti all’interno della serie è che non alterano gli eventi per il gusto di farlo, bensì per enfatizzare ulteriormente la storia che viene raccontata. Gli eventi principali rimangono invariati, mentre le modifiche minori li rendono più coinvolgenti o rilevanti dal punto di vista tematico.

Fonte

Marvel Spotlight – Cos’è e cosa implica per l’MCU

Marvel Spotlight Cos'è e cosa implica per l'MCU

Con l’uscita della serie “Echo” è stata inaugurata l’etichetta “Marvel Spotlight”, ma cos’è esattamente questo marchio?

In occasione della première di Echo, i Marvel Studios hanno introdotto un nuovo marchio, “Marvel Spotlight”, che metterà in risalto i contenuti che non richiedono una conoscenza di base degli archi narrativi del Marvel Cinematic Universe (MCU).

Questo rappresenta un cambiamento sostanziale nell’approccio dei Marvel Studios, che nel corso della linea temporale dell’MCU si sono appoggiati a film, serie e personaggi precedenti, in particolare per quanto riguarda la Saga dell’Infinito, che ha costituito l’arco narrativo principale del franchise durante le Fasi da 1 a 3 dell’MCU.

Correlato: I Defenders fanno ufficialmente parte della Sacra Linea Temporale MCU

Da quando questo arco si è concluso in Avengers: Endgame (2019), l’MCU ha portato avanti la sua tradizione, con show televisivi come Loki, WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier. Tutti questi titoli, infatti, risultano più efficaci se il pubblico ha già familiarità con i personaggi e i loro archi narrativi precedenti.

Il cambiamento introdotto da “Marvel Spotlight” potrebbe essere accolto con favore, soprattutto alla luce delle critiche secondo cui la fruizione dei contenuti MCU è diventata difficile per via della necessità di stare al passo con ogni film e serie TV Marvel per poter comprendere i nuovi contenuti del franchise.

Correlato: Echo – La serie sarà canonica all’interno dell’MCU?

In effetti, sembra che la Marvel abbia tenuto conto di queste lamentele quando ha deciso di creare la serie Echo, che può essere apprezzata come un prodotto indipendente. Echo, incentrata su Maya Lopez (Alaqua Cox) è il primo prodotto a essere incluso sotto l’etichetta “Marvel Spotlight”. Sebbene Maya sia già apparsa nella serie MCU Hawkeye, Echo non richiederà agli spettatori la conoscenza di tale show.

Perché il nome “Marvel Spotlight”?

Questo nome si ricollega all’omonima serie antologica di fumetti Marvel, che ha introdotto personaggi come Ghost Rider e Spider-Woman. La serie iniziò con Red Wolf, il primo supereroe nativo americano della Marvel, il che è in linea con il nuovo “Marvel Spotlight”, dal momento che anche Echo è nativa americana.

Il nuovo “Marvel Spotlight”, come il suo presumibile omonimo, sarà incentrato sui personaggi. Infatti, anche se gli show presenteranno alcuni volti noti, essi sono pensati per essere più accessibili a chi è fan della Marvel e non conosce tutte le serie o i film, ma anche ai nuovi fan.

Il banner “Marvel Spotlight” appare all’inizio di queste serie con un nuovo logo e una nuova sigla. Ciò indica che, pur essendo collegati, questi prodotti sono separati dal più ampio MCU, nel senso che non richiedono la conoscenza di eventi precedenti o di altri contenuti per essere compresi.

Simile: Marvel – Tim Miller, regista di Deadpool, dirigerà il nuovo film dell’Alien Legion

“’Marvel Spotlight’ ci offre una piattaforma per portare sullo schermo storie più concrete e incentrate sui personaggi e, nel caso di Echo, per concentrarsi su questioni più “terrene” rispetto alla continuità dell’MCU”, ha dichiarato il responsabile dello streaming Brad Winderbaum.

“Proprio come chi è fan dei fumetti non aveva bisogno di leggere Avengers o I Fantastici 4 per godersi un fumetto ‘Spotlight’ di Ghost Rider, il nostro pubblico non ha bisogno di aver visto altre serie Marvel per capire cosa sta succedendo nella storia di Maya”.

Correlato: Foto dal set Daredevil: Born Again – Matt è sopravvissuto allo Snap

I contenuti che appariranno sotto il banner di “Marvel Spotlights” saranno comunque collegati all’MCU. Echo, per esempio, oltre ad essere già collegata a Hawkeye, si collegherà anche a Daredevil: Born Again, serie di prossima uscita su Disney+ con Charlie Cox e Vincent D’Onofrio nei loro ruoli della serie Daredevil del 2015.

Al momento, Echo è l’unico prodotto che sappiamo per certo fare parte del nuovo “Marvel Spotlight”. Altre uscite Marvel del 2024, come lo spin-off di WandaVision su Agatha Harkness e la serie Eyes of Wakanda, potrebbero essere più difficili da inserire sotto questo banner, in quanto si collegano più direttamente ai contenuti dell’MCU, ma è tutto da vedere.

Fonte

I Defenders fanno ufficialmente parte della Sacra Linea Temporale MCU

I Defenders fanno ufficialmente parte della Sacra Linea Temporale MCU

Da “Daredevil” a “The Punisher”, da “Jessica Jones” a “Iron Fist”, la Sacra Linea Temporale MCU include ufficialmente i Defenders!

Dopo anni di speculazioni, è ufficiale: The Defenders e le serie a essa collegate fanno parte della continuità del Marvel Cinematic Universe, ovverosia della cosiddetta Sacra Linea Temporale MCU. Ne è prova il fatto che Disney+ abbia aggiunto tutti gli show dell’accordo di Netflix con la Marvel alla sezione “In ordine cronologico” dell’MCU.

Tutti le serie, da Daredevil a The Punisher, fino a Iron Fist, sono incluse nell’elenco, confermando la canonicità degli show all’interno del franchise dei Marvel Studios.

L’argomento “continuità” è emerso nuovamente durante il press tour di Echo. Dato che sia Daredevil che Kingpin sono coinvolti nella serie, Brad Winderbaum, dirigente dei Marvel Studios, ha ritenuto opportuno dichiarare che gli show andati in onda su Netflix sono ora canonici all’interno dell’MCU.

“Fino a questo momento, siamo stati piuttosto cauti su ciò che è Sacra Linea Temporale e ciò che non lo è”, ha dichiarato Winderbaum. “Questo era il risultato, in tutta franchezza, di un periodo in cui lo studio pensava: ‘Dobbiamo convincere i venditori’. Era un’altra parte dell’azienda a sviluppare il materiale di Netflix”.

Simile: Five Nights at Freddy’s 2 – Josh Hutcherson rivela che ci sarà un sequel del film

“Sapevamo cosa stavano facendo, loro sapevano cosa stavamo facendo noi, ma c’era comunque molto da bilanciare”, ha detto Winderbaum. “Ma ora che è passato un po’ di tempo, ora che vediamo effettivamente quanto le storie siano ben integrate, credo che io personalmente, Brad Winderbaum, potrei dire con sicurezza che fa parte della Sacra Timeline”.

Tutti e cinque gli episodi di Echo, con Alaqua Cox nel ruolo titolare, hanno debuttato sia su Disney+ che su Hulu. La storia ha come protagonista Maya Lopez, la cui condotta spietata a New York (in Hawkeye) ha delle ripercussioni anche ora che è tornata alla sua città natale.

Correlato: Echo – La serie sarà canonica all’interno dell’MCU?

Adesso, dovrà affrontare il suo passato, ricollegarsi alle sue radici native americane e comprendere il significato di famiglia e comunità. Vincent D’Onofrio torna a vestire i panni di Wilson Fisk/Kingpin, mentre Charlie Cox torna a vestire quelli di Matt Murdock/Daredevil.

Del cast fanno parte anche Chaske Spencer, Tantoo Cardinal, Devery Jacobs, Cody Lightning, Graham Greene e Zahn McClarnon.

Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Stephen Broussard, Richie Palmer, Marion Dayre e Jason Gavin (Blackfeet) sono i produttori esecutivi di Echo. Amy Rardin, Sydney Freeland, Christina King (Seminole) e Jennifer Booth sono i co-produttori esecutivi.

Fonte

Disney – Topolino diventerà di dominio pubblico nel 2024

Disney Topolino diventera di dominio pubblico nel

La mascotte della Disney più famosa di sempre, Topolino, non è l’unica cosa che diventerà di dominio pubblico il prossimo anno

Ogni anno, una nuova serie di opere protette da copyright e di proprietà intellettuale diventa di pubblico dominio e può essere utilizzata da chiunque. Ma ancora più del solito, quest’anno tra i partecipanti figurano alcuni dei personaggi più famosi della storia, tra cui niente meno che Topolino. Con un po’ di Topolino che diventa di dominio pubblico, la Disney perderà un po’ del suo importantissimo controllo sull’immagine, ma è solo la prima versione della mascotte di Topolino a diventare di pubblico dominio.

Correlato: 25 serie TV da vedere su Disney+ – Lista aggiornata Dicembre 2023

Secondo le strane leggi sul copyright degli Stati Uniti, le opere pubblicate per la prima volta nel 1928 diventeranno di pubblico dominio quest’anno. Ecco i punti salienti della classe di pubblico dominio di quest’anno e alcune aggiunte più intriganti:

La mascotte della Disney sta finalmente entrando nel pubblico dominio con il 76° anniversario della prima apparizione di Steamboat Willie, Topolino e Minnie. Dopo decenni di leggi per l’estensione del copyright (per le quali la Disney stessa aveva fatto pressioni), il diritto d’autore sulla prima apparizione di Topolino è finalmente pronto a scadere nel 2024, il che significa che chiunque può utilizzare quello specifico Topolino nelle proprie opere creative.

Ma se da un lato la scadenza del copyright è una grande notizia, dall’altro non dà libero sfogo al pubblico. La versione del personaggio che entra nel pubblico dominio è solo quella di Steamboat Willie. Cosa costituisca esattamente quella versione del personaggio rispetto a una più moderna è una questione che dovrà essere lasciata agli avvocati della Disney e ai tribunali per decidere.

Correlato: 25 film da vedere su Disney+ – Lista aggiornata Dicembre 2023

Mentre Winnie the Pooh è diventato di dominio pubblico un paio di anni fa, non tutti i suoi amici del Bosco dei Cento Acri sono ancora in regola. Ma ora che La strada di Puh sta diventando di dominio pubblico, lo è anche Tigro, il personaggio più famoso che vi viene introdotto.

Fonte

25 serie TV da vedere su Disney+ – Lista aggiornata Aprile 2024

serie TV da vedere su Disney

Offrendo una grande quantità di intrattenimento nel proprio catalogo, queste sono le 25 serie TV da vedere su Disney+.

Disney+ offre centinaia di film e oltre 7.000 episodi televisivi, e la piattaforma di streaming di Topolino consente agli abbonati di accedere a un’ampia gamma di serie tv da vedere assolutamente provenienti dal Disney Vault. Molti dei suoi spettacoli sono basati su amati classici Disney come Il Re Leone e La Sirenetta, ma i contenuti di Disney+ non si limitano alle sue proprietà interne. Sebbene la sua libreria sia piena di spettacoli di Disney Channel, è anche ricca di spettacoli provenienti dai mondi di Marvel e Star Wars.

Correlato: 25 film da vedere su Disney+

Correlato: 18 film per tutti in uscita nel 2024

Correlato: 25 Serie TV da vedere su Amazon Prime Video

Questi due marchi costituiscono da soli una parte considerevole dei migliori spettacoli di Disney+. Tuttavia, oltre a tutti gli spettacoli Marvel e Star Wars, Disney+ aggiunge regolarmente i suoi spettacoli originali, rendendolo un’ottima fonte di intrattenimento, indipendentemente dal genere a cui uno spettatore potrebbe essere interessato. Gli abbonati a Disney+ possono guardare numerose serie sia nuove che classiche, cartoni animati del sabato mattina degli anni ’90 e molto altro ancora. Ecco alcuni delle migliori serie TV su Disney+.

Le nuove serie Tv del catalogo Disney+ di Aprile 2024

  • “Vanderpump villa” dal primo aprile
  • “Iwájú: City of tomorrow” dal 10 aprile
  • “Ci vediamo in un’altra vita” dal 17 aprile
  • “I segreti del polpo” (docuserie) dal 22 aprile
  • “Tracker” dal 24 aprile
  • “Thank you, goodnight: The Bon Jovi story” (docuserie) dal 26 aprile

I nosti consigli:

Ahsoka (2023 – oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Continuazione dell’acclamata serie animata Star Wars Rebels, Ahsoka porta finalmente alla ribalta uno dei personaggi più popolari del franchise sul piccolo schermo. Ambientata dopo l’eroico sacrificio di Ezra Bridger nel finale di Rebels, Ahsoka vede la Jedi del titolo combattere contro una nuova minaccia per la galassia all’indomani della sconfitta dell’Impero. Con diversi personaggi che riprendono i loro ruoli in Rebels, il pubblico potrebbe essere perdonato se pensasse che Ahsoka sia un tentativo malriuscito di recuperare la magia della serie precedente. Tuttavia, grazie a una storia avvincente e ad affascinanti aggiunte alla tradizione di Star Wars, Ahsoka è già una degna aggiunta al franchise già nella sua prima stagione.

Lizzie McGuire (2001 – 2004)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

La sitcom familiare che ha reso Hilary Duff una star, Lizzie McGuire ha aperto la strada a Disney Channel in molti modi piccoli ma significativi. Trame come quella di Lizzie che vuole che la mamma la aiuti a comprare il suo primo reggiseno hanno fornito una rappresentazione realistica dell’adolescenza dei primi anni 2000, mentre l’uso di una Lizzie a cartoni animati ha dimostrato che lo show non era estraneo all’uso di dispositivi narrativi innovativi. La serie ha ottenuto un film per il grande schermo e ha quasi portato il cast al liceo, prima che le trattative contrattuali fallissero. Una serie revival era prevista anche per Hulu, ma a causa di divergenze creative i dirigenti dello streaming hanno accantonato il progetto, con grande disappunto dei fan.

The Owl House (2020-2023)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

L’attesa per The Owl House è stata tale quando ha debuttato su Disney Channel nel 2020 che è stata rinnovata per una seconda stagione prima ancora che arrivasse la prima. Pur essendo durata solo tre stagioni prima di terminare, la serie rimane un ottimo esempio di ciò che i migliori show animati Disney+ possono realizzare. Promuovendo l’inclusività, The Owl House presenta un cast ricco di personaggi forti, tra cui una coppia LGBTQ+ nei ruoli principali. La serie è incentrata su un’adolescente che trova un portale per il Regno dei Demoni, dove fa amicizia con la Signora dei Gufi e si propone di diventare una strega a tutti gli effetti. Ha vinto il Peabody Award for Children’s & Youth Programming, sottolineando la qualità della narrazione e il messaggio positivo.

WandaVision (2021)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Dopo un decennio di dominio al botteghino, il MCU avrebbe potuto facilmente andare sul sicuro con i suoi show Disney+. Tuttavia, con WandaVision ha creato il modello per un’offerta televisiva più audace e innovativa, e l’approccio ha dato i suoi frutti. I primi episodi hanno reso omaggio a un’altra epoca di sitcom, raccontando la storia di Scarlet Witch dopo aver resuscitato suo marito Vision ed essere diventata madre. Questa narrazione audace è continuata in show come Werewolf by Night e She-Hulk, due delle migliori uscite del MCU del 2022, ma non sarebbe stata possibile senza il successo di WandaVision.

Loki (2021-)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

È curioso che, nonostante sia stata preceduta da successi come WandaVision e The Falcon and The Winter Soldier, sia stata Loki a dare il via al MCU Disney+ post-Endgame. La serie, che ha dato vita al Multiverso, segue una variante dell’antieroe originale, che si distacca dalla linea temporale quando ruba una Pietra dell’Infinito.
La serie ha poi introdotto al mondo l’uomo che ha finito per essere conosciuto come Kang, il prossimo grande cattivo dell’intero MCU. Anche se non è stata acclamata dalla critica come la serie Ms. Marvel del 2022 (98% su Rotten Tomatoes rispetto al 92% di Loki), rimane uno degli show più interessanti dell’MCU.

Jessica Jones (2015 – 2019)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Originariamente prodotta come parte dello slate Marvel di Netflix, Jessica Jones è passata a Disney+ dopo la scadenza dei contratti di Marvel con Netflix. La serie esamina esattamente ciò che accade a una persona con superpoteri quando un trauma e le circostanze le impediscono di essere il supereroe che gli altri si aspettano che sia. Jessica è una donna ruvida, una bevitrice incallita e una persona che non ha tempo per le piccole beghe degli altri. Tormentata dalla sua storia con il macabro Killgrave di David Tennant, la Jones è uno degli eroi più convincenti della Marvel e la serie nel suo complesso una delle sue offerte più emotivamente coinvolgenti e complesse.

Black-ish (2014 – 2022)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Sebbene segua spesso lo schema tipico delle sitcom, Black-ish si distingue per la presentazione di trame uniche dell’esperienza della comunità afroamericana. Il Dre di Anderson inizia la serie volendo che la sua famiglia si assimili meno alla società bianca di periferia e abbracci le proprie radici etniche, e la serie mantiene questa narrazione evidenziando allo stesso tempo la rappresentanza. Esplora anche temi drammatici come le morti, la depressione post-partum e altro ancora, bilanciando sapientemente commedia e dramma. Nel corso della sua produzione, Black-ish ha ottenuto più di due dozzine di nomination ai Primetime Emmy e più di 50 nomination ai NAACP Award, a dimostrazione della sua importanza.

The Santa Clauses (2022-oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Mentre il primo film su Santa Clause vedeva Scott Calvin (Tim Allen) assumere il ruolo di Babbo Natale con riluttanza, The Santa Clauses lo vede tristemente costretto ad abbandonarlo. Tuttavia, Scott ha ormai superato i sessant’anni e non riesce più a svolgere il lavoro come un tempo e la sua famiglia potrebbe trarre beneficio dal fatto che abbia appeso le redini della slitta al chiodo. Scott cerca quindi di trovare un sostituto adeguato per Babbo Natale. Sebbene The Santa Clauses non sia una serie TV di prestigio, gli scherzi natalizi piaceranno ai bambini e gli adulti che sono cresciuti con i film apprezzeranno il ritorno dei simpatici personaggi del franchise. Inoltre, il cast della seconda stagione di The Santa Clauses includerà i grandi comici Eric Stonestreet e Gabriel Iglesias, per cui le risate allegre aumenteranno ancora di più.

I Simpson (1989 – oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Grazie all’accordo Fox-Disney, ampiamente pubblicizzato, Disney+ ha accesso alla sitcom americana più longeva di sempre: I Simpson, con oltre 30 stagioni disponibili in streaming sulla piattaforma. La leggendaria serie è nata nel 1987 come parte del Tracey Ullman Show e da allora è diventata uno dei programmi di prima serata più longevi della storia della televisione. È forse la più nota tra le migliori serie TV di Disney+, con oltre 700 episodi dei Simpson in streaming che i fan possono guardare dall’inizio o semplicemente rivedere i tanti momenti salienti dello show.

The Muppet Show (1976 – 1981)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Creato dal visionario Jim Henson, The Muppet Show è una stravaganza musicale dall’inventiva infinita. Guidato dall’iconico Kermit la rana, lo spettacolo di Henson, esilarante e sincero, ha visto un gran numero di celebrità umane come Mark Hamill e Steve Martin interagire con gli eccentrici pupazzi. Con membri memorabili come Fozzie Bear e Miss Piggy, lo spettacolo è stato un successo e ha portato a diversi film. Disney+ non solo ha fornito una casa ai Muppet originali, ma ha anche rilanciato il franchise con Muppets Now nel 2020.

Ms. Marvel (2022 – Oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Ms. Marvel era una delle nuove serie più attese su Disney+ prima del debutto nel 2022. La serie, tratta dall’omonima serie di fumetti, segue Kamala Khan, una giovane donna pakistana cresciuta nel New Jersey e grande fan dei supereroi, mentre scopre di avere dei superpoteri. Ms. Marvel mescola la tipica storia delle origini dei supereroi con le vicende, spesso ignorate, della crescita di una figlia di immigrati nell’America moderna.La serie è stata premiata con il Golden Tomato 2022 di Rotten Tomatoes come miglior serie di supereroi, battendo molti altri show già affermati.

That’s So Raven (2003-2007)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Drammi familiari, scherzi adolescenziali e fenomeni psichici si combinano per creare il caotico That’s So Raven. La protagonista Raven scopre di avere visioni psichiche da adolescente e, sebbene cerchi di usarle a suo vantaggio, le interpreta quasi sempre in modo errato. La serie è stata la prima serie originale di Disney Channel a raggiungere i 100 episodi e ha dato vita a uno spinoff (Cory in the House) e a una serie revival (Raven’s Home). That’s So Raven è stato nominato due volte ai Primetime Emmy come Outstanding Children’s Program e ha vinto diversi NAACP Image Award.

Darkwing Duck (1991-1992)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Uno dei cartoni animati più memorabili dei primi anni ’90 è la serie animata di Disney Channel dedicata al supereroe Darkwing Duck. La serie esplorava le avventure dell’eroe titolare che doveva trovare un equilibrio tra la sua vita di Darkwing Duck, che combatte il crimine, e il suo alter ego civile, Drake Mallard, un padre single di periferia. Darkwing Duck era una serie satirica e divertente che parodiava una vasta gamma di eroi dei fumetti e dei romanzi pulp. Sebbene sembrasse che Darkwing Duck esistesse nello stesso mondo di DuckTales, il creatore dello show ha ammesso di ritenere che le due serie appartengano a universi diversi, nonostante le somiglianze. Tuttavia, rimane un’esilarante rivisitazione della classica narrazione di supereroi.

The Mandalorian (2019 – Oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Considerata per lungo tempo una delle migliori serie TV Disney+ di qualsiasi genere, The Mandalorian rappresenta un’aggiunta radicale e gradita al canone di Star Wars. Con Pedro Pascal nei panni di un cacciatore di taglie corazzato, la serie in corso ha ampliato in modo intelligente l’universo di Star Wars, notoriamente difficile, mescolando sapientemente personaggi nuovi ed esistenti in una narrazione sobria e celebrata. Tonalmente più vicino a un western rispetto ad alcune delle serie più roboanti della saga, The Mandalorian è una miscela perfetta tra spettacolo e storia, con momenti iconici come il ritorno di Luke Skywalker e l’infinitamente memorabile personaggio di Grogu “Baby Yoda” che lo cementano nel folklore del franchise.

Love, Victor (2020 – 2022)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Ispirata e ambientata nello stesso universo del film di successo Love, Simon, Love, Victor è un’altra acclamata serie di Hulu approdata su Disney+. Con Michael Cimino nel ruolo del protagonista, il teen drama affronta le prove e le tribolazioni dell’amore adolescenziale, mescolando una commedia spesso esilarante con la tragedia melodrammatica che spesso definisce le prime relazioni. Offrendo anche una discussione sfumata sulla sessualità, Love, Victor è stato un successo di critica alla sua uscita. La seconda stagione ha ottenuto una valutazione del 100% su Rotten Tomatoes, dando a Disney+ un’altra serie imperdibile.

Star Wars: The Clone Wars (2008 – 2020)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Nata per colmare il vuoto tra Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni e Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith, Star Wars: The Clone Wars di Cartoon Network è oggi considerata uno dei migliori archi narrativi di Star Wars. La serie, che utilizzava uno stile di animazione 3D unico nel suo genere, ha permesso agli spettatori di conoscere i vari membri dell’Ordine Jedi, compresi i personaggi che non hanno ricevuto molto tempo sullo schermo nei prequel. Per cinque stagioni su Cartoon Network, The Clone Wars ha offerto una narrazione di altissimo livello e le sue aggiunte alla storia di Star Wars sono ancora oggi riconosciute in altre puntate. Nel 2020, Disney+ diventerà la casa esclusiva di una nuova stagione di The Clone Wars, con un aumento del budget e un finale adeguatamente epico.

Andor (2022 – Oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

A differenza di qualsiasi altro film del franchise, Andor è la prova vivente che tutti i duelli con le spade laser e le corse in navicella non possono sostituire una narrazione eccezionale. Interpretato da Diego Luna, che riprende il suo ruolo dall’apprezzato Rogue One, Andor è un thriller politico teso e dal ritmo incalzante che esplora le conseguenze e il corso della ribellione, dai vertici della politica alla violenta insurrezione di strada. Dopo anni di aggiunte non all’altezza e apparentemente inutili alla storia di Star Wars, Andor è stato un gradito promemoria del fatto che vale ancora la pena di esplorare una galassia molto, molto lontana.

Gravity Falls (2012 – 2016)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

In anteprima su Disney Channel nel 2012, Gravity Falls racconta la storia di due gemelli che vengono lasciati in una cittadina dell’Oregon per le vacanze estive. Una volta arrivati con il loro prozio, Stan, si rendono conto che a Gravity Falls c’è molto di più di quanto ci si potesse aspettare, e un sacco di materiale da incubo. Mescolando sapientemente mistero e commedia, la serie è durata due stagioni e 40 episodi, finendo la sua corsa su Disney XD prima di essere aggiunta a Disney+ per essere scoperta da nuovi fan. Entrambe le stagioni dello show hanno ottenuto un punteggio di critica del 100% su Rotten Tomatoes, evidenziandone la qualità.

Hannah Montana (2006 – 2011)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Sitcom familiare e serie musicale sulla crescita, Hannah Montana offre al pubblico il “meglio dei due mondi”, come suggerisce la sua sigla. La serie è entrata a far parte dello Zeitgeist culturale e ha catapultato la star Miley Cyrus alla fama internazionale. Hannah Montana riesce a combinare la tipica sitcom familiare sulla crescita con le pressioni molto reali della crescita di fronte al mondo intero come pop star. Ogni stagione della serie ha ricevuto una nomination ai Primetime Emmy Awards come Outstanding Children’s Program e la Disney ha realizzato un film per il cinema prima della messa in onda dell’ultima stagione.

Behind The Attraction (2021-oggi)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Chi ama conoscere i parchi Disney e cerca qualcosa di più accessibile rispetto a The Imagineering Story non deve cercare oltre Behind the Attraction. Questa docuserie è dedicata alle giostre e alle attrazioni più popolari dei parchi Disney, alla loro creazione e al loro posto nella cultura popolare. Diversi episodi sono dedicati alle attrazioni più amate che hanno avuto un adattamento cinematografico, tra cui Jungle Cruise e Haunted Mansion, mentre Pirati dei Caraibi è il fulcro della prima stagione. Dietro l’attrazione è un viaggio informativo e al tempo stesso piacevole per tutti.

Goosebumps (2023)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Goosebumps di R.L. Stine è stata una popolare serie di romanzi horror per bambini, che si è rivelata un ricco bacino per gli adattamenti cinematografici e televisivi, con una serie TV Goosebumps negli anni ’90 e due film hollywoodiani con Jack Black nel 2010. Ora Goosebumps arriva in streaming con un’altra serie televisiva. A differenza della serie originale che ha debuttato nel 1995, questa nuova serie per Disney+ non è un’antologia.È una storia a puntate che segue cinque studenti liceali che indagano su un omicidio di 30 anni fa di un adolescente locale, scoprendo nel frattempo segreti sui loro stessi genitori. Sebbene sia presentata come una commedia, la serie Goosebumps 2023 sembra puntare sull’horror un po’ più dei film. Tuttavia, ci sono un sacco di battute Gen-Z, quindi Goosebumps potrebbe essere la serie perfetta per gli spettatori più giovani da guardare con i loro fratelli maggiori o anche genitori.

American Born Chinese (2023)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Basato sulla graphic novel di Gene Luen Yang, American Born Chinese porta le divinità cinesi ai giorni nostri, esplorando aspetti spesso ignorati della mitologia cinese. La storia segue Jin Wang mentre cerca di migliorare il suo status sociale al liceo, ma i suoi tentativi vengono fermati da un nuovo studente. Il nuovo studente è in realtà il figlio di qualcuno che Jin credeva fosse solo un mito: il Re Scimmia. Quando i due si alleano, Jin deve improvvisamente confrontarsi con le antiche divinità della sua vita e con le prove del liceo. American Born Chinese è stata acclamata dalla critica come una delle migliori nuove serie televisive di Disney+, che esplora i temi dell’identità e dell’accettazione insieme ad alcune grandi sequenze di arti marziali.

X-Men: la serie animata (1992 – 1997)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

X-Men: La Serie Animata è senza dubbio uno dei cartoni animati sui supereroi più influenti mai realizzati e si colloca senza dubbio tra i migliori show Disney+ di qualsiasi genere. Apprezzata ancora oggi, la serie è stata in gran parte il motore della popolarità dei Merry Mutants della Marvel negli anni ’90, e la sua interpretazione di personaggi come Ciclope, Rogue, Gambit, Rogue e Wolverine ha avuto un enorme impatto sul modo in cui questi eroi dei fumetti sono ricordati oggi. X-Men aveva tutto ciò che serviva a una serie di questo tipo: personaggi simpatici, tensione, umorismo e una forte dose di azione. La serie mantiene un’enorme fanbase e il MCU ne sta facendo un reboot su Disney+ con il nuovo titolo X-Men ’97.

I Beatles: Get Back (2022)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

Un’epica miniserie in tre parti, realizzata dall’autore Peter Jackson, The Beatles: Get Back offre forse la più completa visione del processo creativo dei Fab Four mai vista prima. La serie, che copre la realizzazione dell’album Let It Be, si concentra sulle differenze e sulle tensioni all’interno del gruppo, esplorando come il conflitto e l’individualità possano alla fine portare a una grande arte. Nonostante la lunghezza intimidatoria di ogni episodio, la serie vola grazie all’intimità e all’amore genuino tra i membri della band.

I maghi di Waverly (2007 – 2012)

Aggiungi unintestazione T
serie tv da vedere su Disney+

I maghi di Waverly segue il tipico schema di Disney Channel che vede i ragazzi ribelli impegnati in avventure lontano dagli occhi vigili dei genitori. La differenza principale è che i tre ragazzi si stanno allenando per diventare il mago di famiglia. La serie non solo si è dimostrata abbastanza popolare da ottenere un film originale di Disney Channel, ma ha anche ottenuto due Primetime Emmy Awards come programma per bambini di qualità eccezionale per due delle sue stagioni. Selena Gomez e la serie sono state anche nominate per i NAACP Awards durante il periodo di produzione dello show, per aver messo in risalto la cultura latino-americana insieme alla storia del mago fittizio.

Fonte

30 film da vedere assolutamente in uscita nel 2024

film da vedere assolutamente in uscita nel

Il 2024 si prospetta un grande anno per il grande schermo, ecco infatti 30 film da vedere assolutamente in uscita nel 2024

Proprio quando Hollywood sembrava essersi ripresa dai problemi legati alla pandemia, l’industria ha dovuto fare i conti con gli scioperi della WGA e della SAG-AFTRA, che hanno causato ritardi nella produzione e spostato le date di uscita dei film più importanti. Ma finalmente l’abbiamo superato e il 2024 è ormai alle porte e porterà con sé emozionanti film di supereroi, un attesissimo sequel fantascientifico, il ritorno di George Miller a Mad Max e molto, molto, molto altro. Ecco i 30 film che dovete vedere assolutamente quando usciranno nel 2024!

Correlato: 18 film per tutti in uscita nel 2024

Correlato: 25 film da vedere su Disney+ – Lista aggiornata Dicembre 2023

Correlato: 25 film da vedere su Netflix – Lista aggiornata Dicembre 2023

Gennaio

Mean Girls (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Sebbene possa sembrare un remake della commedia del 2004, questa nuova interpretazione non lo è affatto. Scritto da Tina Fey (che ha scritto anche l’originale e fa un’apparizione in questo film), è un adattamento del musical teatrale Mean Girls, che a sua volta era un adattamento del film originale. Angourie Rice interpreta la nuova ragazza Cady Heron, mentre Reneé Rapp assume il ruolo della capo Mean Girl Regina George.

Febbraio

Madame Web (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Il “franchise cinematografico di Spider-Man (senza Spider-Man)” della Sony ha avuto alti (Venom) e bassi (Morbius), ma Madame Web, che vede protagonista Dakota Johnson nei panni del personaggio secondario di Spidey, potrebbe valere la pena di restare, anche se Peter Parker in persona non si farà mai vedere. Sydney Sweeney, Adam Scott e Zosia Mamet sono i co-protagonisti.

Marzo

Dune: Part 2 (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

L’uscita in day-and-date del primo capitolo su HBO Max aveva inizialmente messo in dubbio questo sequel, ma fortunatamente la WB ha ritenuto opportuno dare il via libera a Denis Villeneuve. La seconda parte vede grandi nomi come Florence Pugh, Léa Seydoux, Austin Butler e Christopher Walken unirsi al cast mentre Villeneuve racconta la seconda parte dell’epico romanzo fantascientifico di Frank Herbert.

Imaginary (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Questo film horror originale della Blumhouse è incentrato su una donna (DeWanda Wise) che torna a vivere nella sua casa d’infanzia con la famiglia, solo per scoprire che la figliastra (Pyper Braun) si è affezionata a un orsetto di peluche che ha trovato in cantina e che la costringe a impegnarsi in giochi sempre più pericolosi.

Kung Fu Panda 4 (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

La serie di Kung Fu Panda della DreamWorks Animation è silenziosamente incredibile: prende quella che poteva essere una premessa sciocca e la trasforma in qualcosa di divertente, sentito e pieno di scene di combattimento impressionanti. Al CinemaCon 2023 è stato annunciato che Mike Mitchell (Trolls, The LEGO Movie 2: The Second Part) avrebbe diretto il film e che la storia avrebbe seguito Po mentre affrontava un nemico camaleontico mentre cercava un nuovo Guerriero Dragone.

Ghostbusters: Minaccia Glaciale (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Non abbiamo molti dettagli confermati su questo sequel, tranne che il regista Jason Reitman è stato sostituito da Gil Kenan (Monster House, Poltergeist 2015), che ha co-sceneggiato Afterlife. Sappiamo anche che le star Carrie Coon, McKenna Grace, Finn Wolfhard e Paul Rudd tornano, affiancate da nomi come Kumail Nanjiani e Patton Oswalt. Infine, sappiamo anche che l’ambientazione del film sarà New York e la caserma dei pompieri dei film originali, come anticipato alla fine di Afterlife.

Aprile

Godzilla x Kong: Il nuovo impero (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

I due più grandi kaiju di tutti i tempi tornano per il secondo round nel seguito dello scontro del Monsterverse del 2021. Tuttavia, la sinossi suggerisce che questa volta potrebbero essere alleati fin dall’inizio piuttosto che nemici, dato che Godzilla e Kong affronteranno “una colossale minaccia sconosciuta nascosta nel nostro mondo”. Dan Stevens è stato scritturato come protagonista del film, insieme agli attori di GvK Rebecca Hall, Brian Tyree Henry e Kaylee Hottle. Adam Wingard, che ha diretto il precedente film, sarà dietro la macchina da presa anche per questo.

Challengers (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Zendaya è la protagonista dell’ultimo film di Luca Guadagnino, incentrato sulle relazioni tra una prodigio del tennis diventata allenatrice (Zendaya), l’ex campione in difficoltà che è suo marito (Mike Faist) e il suo ex migliore amico (Josh O’Connor), che è anche il suo ex fidanzato.

Civil War (2024)

Il quarto film di Alex Garland (Ex Machina, Annihilation) vede gli Stati Uniti sprofondare in, beh, una guerra civile. La descrizione ufficiale del film lo definisce una “corsa alla Casa Bianca in un’America del prossimo futuro in bilico sul filo del rasoio”, e il trailer mostra una serie di immagini provocatorie, quindi preparatevi a un film controverso.

Maggio

The Fall Guy (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Esiste oggi un regista d’azione migliore di David Leitch? Leitch, un ex stuntman che in passato ha diretto John Wick, Atomic Blonde, Deadpool 2 e Hobbs & Shaw, sta affrontando l’adattamento cinematografico di una serie televisiva degli anni ’80 su uno stuntman che lavora in nero come cacciatore di taglie. Sembra proprio il suo genere. Ryan Gosling sarà il protagonista insieme a Emily Blunt.

Back to Black (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Questo biopic sulla cantante jazz diventata pop star Amy Winehouse ripercorre la sua vita e la sua ascesa alla fama fino all’uscita del suo album in studio, Back to Black. Sam Taylor-Johnson (Cinquanta sfumature di grigio) dirige il film, che ha come protagonista Marisa Abela di Industry della HBO, nel ruolo della tormentata cantante.

IF (2024)

John Krasinski e Ryan Reynolds – entrambi protagonisti di questo film, tra l’altro – hanno sviluppato questa commedia fantasy, scritta sempre da Krasinski, su una giovane ragazza che scopre di avere la capacità di vedere gli amici immaginari (da cui il titolo IF) che sono stati abbandonati.

Furiosa: A Mad Max Saga (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Anya Taylor-Joy interpreterà una versione più giovane della cazzuta Imperator Furiosa in questo prequel di Mad Max: Fury Road, uno dei migliori film del secolo. La regia sarà naturalmente affidata a George Miller e Chris Hemsworth sarà il co-protagonista del film, che racconta il rapimento di Furiosa e la sua ascesa tra i ranghi di Immortan Joe.

Garfield (2024)

Torna nelle sale il gatto che ama le lasagne e odia il lunedì, in un nuovo adattamento cinematografico della longeva striscia a fumetti.

Il regno del pianeta delle scimmie (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Cesare, lo scimpanzé che ha portato le scimmie a dominare il mondo, è morto alla fine di Guerra per il pianeta delle scimmie (2017), terzo film della trilogia di reboot del classico franchise fantascientifico. Tuttavia, ci sono altre scimmie da affrontare. (Wes Ball, che ha diretto i film di Maze Runner, dirige il quarto film della serie, che si svolge molti anni dopo gli eventi di War).

Giugno

Inside Out (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Il meraviglioso film Pixar Inside Out ci ha mostrato cosa succede nella testa di una ragazzina emotiva. Come alzare la posta in gioco per il sequel? Entrando nella testa di un’adolescente, naturalmente. Inside Out 2 rivisiterà Riley ora che è al college e introdurrà opportunamente una serie di nuove emozioni.

The Bikeriders (2024)

Dopo essere stato tolto dal programma di uscita del 2023 a causa dello sciopero della SAG-AFTRA, il dramma d’epoca di Jeff Nichols è passato dai 20th Century Studios alla Focus Features e si è guadagnato una nuova data di uscita nell’estate del 2024. Ispirato all’omonimo libro fotografico del 1967, la storia fittizia racconta l’ascesa di un club di motociclisti di Chicago nel corso di un decennio attraverso la lente dei suoi membri.

A Quiet Place: Day One (2024)

Con l’emozionante eccezione della scena d’apertura del secondo film, l’azione del franchise di A Quiet Place si svolge dopo che gli alieni superudenti e supermortali hanno già invaso e distrutto la società come la conosciamo. Come suggerisce il titolo, il terzo film della serie mostrerà i primi giorni dell’attacco alieno, ben prima che tutti sappiano cosa sta succedendo o cosa aspettarsi da questi mostri, e sarà diretto da Michael Sarnoski, che ci ha regalato una delle migliori interpretazioni di Nicolas Cage in Pig del 2021. Mentre la maggior parte del cast annunciato finora è nuovo, vedremo il ritorno del personaggio di Djimon Hounsou dalla Parte II.

Luglio

Cattivissimo Me 4 (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Non dimenticate quale sia il padrone dei Minions. A due anni dall’ultimo capitolo del franchise, lo spin-off Minions: L’ascesa di Gru, Cattivissimo Me tornerà alla serie principale, anche se al momento non ci sono dettagli specifici su quali guai combineranno Gru e i Minions questa volta.

Deadpool 3 (2024)

Il mercenario con la lingua lunga è tornato – e anche il Wolverine di Hugh Jackman? Il primo film di Deadpool da quando la Disney ha acquistato la Fox sarà sicuramente uno spettacolo da vedere, dato che la serie guidata da Ryan Reynolds è amata per il suo umorismo vietato ai minori. Il modo in cui questo si fonderà con il tono decisamente PG-13 del MCU è un mistero, così come il modo e il motivo per cui Jackman sguainerà gli artigli di Wolverine dopo l’acclamato canto del cigno che è stato Logan.

Agosto

Borderlands (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Preparatevi a qualche scherzo spaziale con Eli Roth al timone di questo adattamento della popolare e stravagante serie di videogiochi. Il cast comprende grandi nomi come Cate Blanchett, Kevin Hart e Jack Black, e il film è stato scritto da Craig Mazin, che ha recentemente contribuito al successo di un altro acclamato franchise di videogiochi, The Last of Us.

Settembre

Beetlejuice 2 (2024)

Tim Burton si riunisce con Michael Keaton per tornare a uno dei suoi primi personaggi iconici in questo sequel di Beetlejuice del 1988. Winona Ryder e Catherine O’Hara riprenderanno i loro personaggi di Lydia e Delia Deetz, mentre Jenna Ortega si unirà al cast nel ruolo della figlia di Lydia.

Ottobre

Joker: Folie à Deux (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Il regista Todd Phillips dirige il seguito del film di grande successo, vietato ai minori, sull’iconico cattivo di Batman, che è valso a Joaquin Phoenix l’Oscar come miglior attore. In Folie à Deux sarà affiancato da Lady Gaga, che interpreta il suo interesse amoroso (è complicato) Harley Quinn, e il film sarà presumibilmente un musical. Sì, avete letto bene.

Novembre

Venom 3 (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Tom Hardy torna per questo terzo capitolo del franchise sull’antieroe collegato a Spider-Man, incentrato su un reporter di San Francisco posseduto da un simbionte alieno. La sceneggiatrice Kelly Marcel siede dietro la macchina da presa per questo film, della cui trama non si sa ancora molto.

Il Gladiatore 2 (2024)

Ridley Scott torna a dirigere il sequel dell’epico film storico Il gladiatore. Secondo quanto riferito, la storia ruoterà attorno a un Lucio adulto (interpretato da Paul Mescal), diventato imperatore, e vedrà il ritorno di Connie Nielsen nel ruolo di Lucilla.

Dicembre

Karate Kid (2024)

La popolare serie Netflix Cobra Kai ha contribuito a mantenere vivo e attivo nella coscienza popolare l’iconico franchise delle arti marziali degli anni ’80. Nel 2024 Sony tornerà al dojo con un nuovo capitolo. Inizialmente si pensava che non fosse collegato ai film originali o allo show di Netflix, un annuncio di casting ha rivelato che Ralph Macchio e Jackie Chan reciteranno l’uno accanto all’altro nel nuovo film nei panni dei loro personaggi Daniel LaRusso e Mr. Han. Pochi altri dettagli sono stati rivelati.

Il Signore degli Anelli: La guerra dei Rohirrim (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

L’ultimo film della Warner Bros. nell’universo del Signore degli Anelli è questo prequel animato che segue le gesta di Helm Hammerhand, il leggendario re di Rohan, patria dei cavalieri noti come Rohirrim che hanno avuto un ruolo importante ne Il Signore degli Anelli: Le due torri.

Mufasa: Il Re Leone (2024)

Il film “live-action” Il Re Leone (che, per essere chiari, era generato al 100% al computer e non era in realtà un live action) riceverà un prequel che esplorerà la storia del padre di Simba, Mufasa.

Sonic The Hedgehog 3 (2024)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere nel 2024

Il franchise cinematografico di Sonic the Hedgehog sta accelerando con un terzo capitolo. Jim Carrey, che ha interpretato il malvagio Dr. Robotnik nei primi due film, potrebbe non partecipare, dato che ha parlato di ritirarsi dalla recitazione. Tuttavia, ci sarà almeno un nemico che darà filo da torcere a Sonic, dato che Sonic 2 ha mostrato un nuovo cattivo, Shadow the Hedgehog, nella scena post-credits.

TBD

Spider-Man: Beyond the Spider-Verse (2024)

Il film del 2018 Spider-Man: Into the Spider-Verse è uno dei migliori film di supereroi e uno dei migliori film d’animazione degli ultimi anni, quindi è naturale che ci sia un sequel. Tuttavia, c’erano troppi uomini ragno per un solo film e il sequel è stato diviso in due film. Across the Spider-Verse del 2023 è stato presentato in anteprima con recensioni entusiastiche e un weekend d’apertura mostruoso, ma si è concluso con un cliffhanger per Miles Morales e i suoi amici, che Beyond the Spider-Verse cercherà di concludere. Il film era originariamente previsto per un’uscita a marzo del 2024, ma è stato rimosso dal programma a causa degli scioperi del settore nel 2023.

Fonte

Andor 2 – La seconda stagione è stata rimandata oltre il 2024

Andor La seconda stagione e stata rimandata oltre il

La stagione 2 di Andor non sarà più proiettata nell’agosto del 2024, poiché Disney e Lucasfilm non l’hanno inclusa nel loro programma.

L’elenco Disney dei film e degli spettacoli che debutteranno nel 2024 comprende quelli con date specifiche e quelli senza, ma Andor è assente da entrambi gli elenchi. Star Wars è invece presente con The Acolyte, Skeleton Crew, The Bad Batch Stagione 3 e Tales of the Jedi Stagione 2, tutti elencati con la vaga finestra di uscita del 2024.

Correlato: Star Wars: Knights of the Old Republic – Il remake del gioco non è morto!

La première di Andor Stagione 2, prevista per agosto 2024, era stata annunciata alla Star Wars Celebration nell’aprile 2023, ma gli scioperi della Screen Actors Guild-American Federation of Television and Radio Artists (SAG-AFTRA) e della Writers Guild of America (WGA) hanno probabilmente fatto slittare l’uscita. Il suo team è stato attivo nei blocchi, con lo scrittore Beau Willimon che ha persino avviato un “one way out” a New York City per imitare lo show.

La seconda stagione dello show interpretato da Diego Luna, che collegherà i punti tra la prima stagione e il prequel Rogue One di Star Wars: Episodio 4 – Una nuova speranza, secondo quanto riferito, era a poche settimane dal completamento della produzione prima dell’inizio degli scioperi. La Disney non ha reso noto il motivo per cui la serie non sarà più trasmessa nel 2024.

I fan di Star Wars avranno ancora molto da approfondire, naturalmente, dato che i quattro show sopra citati debutteranno tutti l’anno prossimo, nonostante non abbiano date specifiche. The Acolyte è uno show sull’Alta Repubblica, un’epoca ambientata circa 200 anni prima di Star Wars: Episodio 1 – La minaccia fantasma, e racconta la storia di un giovane Sith invece che di un giovane Jedi.

Correlato: The Office U.S.: uno spin-off simile a The Mandalorian di Star Wars

Skeleton Crew, invece, è uno show guidato da Jude Law e ispirato a I Goonies in cui il protagonista deve viaggiare attraverso la galassia proteggendo un gruppo di bambini. Sul fronte dell’animazione, la stagione 3 di The Bad Batch concluderà lo spin-off di The Clone Wars, mentre la stagione 2 di Tales of the Jedi continuerà la serie biografica che nella stagione 1 ha visto protagonisti Ahsoka e il Conte Dooku.

Fonte

25 film da vedere su Disney Plus – Lista aggiornata Aprile 2024

film da vedere su Disney Lista aggiornata Dicembre

Disney Plus ospita alcuni grandi film da vedere, tra cui classici d’animazione, Marvel, Pixar e molto altro. Ecco i migliori disponibili

Orientarsi tra i migliori film da vedere su Disney Plus può essere un’impresa ardua, in parte perché la collezione di opzioni disponibili è davvero impressionante. I titoli includono quelli delle proprietà interne di Disney, così come i film di Marvel Studios, Pixar, Lucasfilm e alcuni film acquisiti nell’ambito della fusione con 20th Century Fox. Data la varietà dell’offerta di alcuni dei più grandi attori del settore, Disney+ è quasi senza rivali quando si tratta di qualità costante ed esclusiva su tutta la piattaforma.

Correlato: 25 film da vedere su Netflix

Sebbene l’animazione rimanga indubbiamente il pilastro della Disney, Disney+ offre molto di più dei classici lungometraggi animati della società. Accanto a film del calibro di Aladdin e Biancaneve, si trovano vincitori di Oscar in live-action, gemme della fantascienza e storie d’amore. Insieme a una serie di film Disney di prossima uscita destinati alla piattaforma – per non parlare di questi migliori film su Disney+ – il servizio offre davvero qualcosa per tutti. Per garantire che gli spettatori abbiano una buona idea di ciò che è disponibile, ecco i migliori film che la Casa di Topolino ha pronto per lo streaming.

I nuovi film del catalogo Disney+ di Aprile 2024

  • “Wish” dal 3 aprile
  • “The greatest hits” dal 12 aprile

I nostri consigli:

Toy Story (1995)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Toy Story è un film fondamentale, accreditato per aver dato il via al viaggio della Pixar verso la trasformazione in uno dei grandi studi di animazione e all’inizio di uno dei più grandi franchise cinematografici di tutti i tempi. L’animazione innovativa del film e la premessa su cosa fanno i giocattoli quando i loro figli lasciano la stanza hanno gettato le basi per lo stile caratteristico della Pixar e per l’efficace costruzione del mondo. Tuttavia, al di là di questo, Toy Story è fondamentalmente uno dei migliori film sull’amicizia mai realizzati, con il rapporto difficile tra Woody e Buzz Lightyear che li trasforma entrambi in icone istantanee. Tutto ciò rende Toy Story uno dei migliori film di Disney+.

Free Guy (2021)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Ryan Reynolds ha continuato a dimostrare che il suo repertorio non si limita a Deadpool con la divertentissima e originale action-comedy Free Guy. Un successo al botteghino alla sua uscita nel 2021, la narrazione di Free Guy, ricca di camei, vede Reynolds diventare un PNG senziente bloccato all’interno di un popolare videogioco. L’ambientazione virtuale del film permette di superare i limiti visivi, creando una storia emozionante e spesso esilarante. Tuttavia, è il nucleo emotivo sorprendentemente toccante del film che contribuisce a rendere Free Guy uno dei migliori film di fantascienza su Disney+.

Aladdin (1992)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Aladdin ha creato un mondo completamente nuovo per la Disney quando è arrivato nelle sale nel 1992. Racconta la storia di Aladdin, un giovane e affascinante monello di strada che trova una lampada magica con un genio che gli concede tre desideri. Con l’aiuto del Genio, Aladdin si traveste da principe per corteggiare la principessa Jasmine, ma deve vedersela con il malvagio Jafar, che vuole per sé sia la lampada che Jasmine.

Quando Aladdin uscì, il Rinascimento Disney era ben avviato, ma questo film lo portò a un livello completamente nuovo, diventando il film di maggior incasso del 1992. Con la sua animazione colorata e la colonna sonora orecchiabile, Aladdin non è solo uno dei migliori film d’animazione della Disney, ma uno dei migliori film del periodo.

Red (2022)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

A dimostrazione del fatto che la Pixar è ancora in grado di produrre film d’animazione di grande importanza, Red si è rapidamente guadagnato la reputazione di una delle migliori uscite recenti dello studio. La storia segue Mei, una ragazzina che vive a Toronto e che, oltre a lottare con una madre prepotente e con i cambiamenti dell’adolescenza, si trasforma in un gigantesco panda rosso ogni volta che si emoziona. Il film è un’inedita disamina di cosa significhi diventare maggiorenni, in un modo che è allo stesso tempo riflessivo, divertente e di intrattenimento.

Originariamente distribuito direttamente su Disney+, rimane uno dei migliori film d’animazione del 2022, nominato sia agli Oscar che ai Golden Globe.

Il Miracolo della 34ª strada (1947)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Un classico indiscusso del Natale, Il Miracolo della 34a strada della 20th Century Fox è sia una parabola toccante sul potere della fede che una meditazione riflessiva sul vero significato del Natale. Raccontando la storia di un uomo anziano che si fa assumere ai grandi magazzini Macy’s come Babbo Natale per poi affermare di essere quello vero, il messaggio e la storia di Il Miracolo della 34a strada sono stati parodiati e imitati all’infinito nel corso degli anni.

Tuttavia, anche se la sua narrazione e il suo messaggio hanno influenzato innumerevoli altri film natalizi, rimane un gioiello stagionale raramente battuto. Dato che è regolarmente in cima alle classifiche dei migliori film di Natale di tutti i tempi, non sorprende che Disney abbia scelto di inserirlo nella sua piattaforma di streaming.

Correlato: 10 dei migliori anime da vedere su Netflix

Avatar (2009)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Sebbene Avatar 2 abbia arricchito in modo efficace il vibrante mondo alieno di James Cameron, l’avventura originale della saga su Pandora rimane insuperabile in termini di costruzione del mondo. La storia di Jake Sully che impara a conoscere la cultura Navi e a farne parte, mentre cerca di sventare la minaccia dei colonizzatori terrestri, è al tempo stesso intramontabile ed emozionante.

Il film ha fatto l’apparentemente impossibile diventando il film di maggior incasso di tutti i tempi (viaBox Office Mojo), dando il via a un franchise epico. Cameron ha unito immagini straordinarie a una narrazione magistrale per creare qualcosa di speciale, dando vita a uno dei migliori film Disney+ del servizio.

Spider-Man: Homecoming (2017)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Dopo anni passati a languire nella mediocrità di proprietà della Sony, Spider-Man: Homecoming ha visto il personaggio fiorire nel MCU dopo un’apparizione cameo in Captain America: Civil War. Il risultato è stato un richiamo a ciò che rende Spider-Man un personaggio dei fumetti così unico.

Sapientemente interpretato da Tom Holland, il Peter Parker del MCU è allo stesso tempo affettuosamente innocente e frustrantemente ingenuo. Tuttavia, è una prova dell’interpretazione di Holland che il pubblico non smette mai di tifare per lui, dando vita a una delle uscite cinematografiche di Spidey più piacevoli in assoluto.

Il Re Leone (1994)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Pietra miliare del cosiddetto Rinascimento Disney, Il re leone è forse l’apice del tradizionale stile di animazione disegnato a mano dello studio. Grande successo nel 1994 (quasi 1 miliardo di dollari al botteghino mondiale, secondo Box Office Mojo), Il re leone è una rivisitazione innovativa dell’Amleto di Shakespeare, che racconta una storia machiavellica di successione e tradimento. Questi temi hanno reso il film insolitamente cupo per la Disney, ma i personaggi irresistibili, le canzoni meravigliose e la storia avvincente hanno fatto sì che Il re leone sia considerato uno dei migliori film d’animazione mai realizzati, e senza dubbio uno dei migliori film Disney+.

Iron Man (2008)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Diretto da Jon Favreau e interpretato da Robert Downey Jr. nel ruolo di Tony Stark, Iron Man del 2008 è il film che ha dato il via al MCU, rendendolo uno dei film di supereroi più influenti di sempre. Iron Man ha dato al pubblico un protagonista improbabile: un egoista playboy miliardario che inizia un percorso per diventare il Vendicatore corazzato dopo essere stato costretto a costruire una tuta metallica per un gruppo di terroristi.

Con Downey Jr. fuori dal MCU, Iron Man ha un impatto ancora maggiore e si conferma come una delle migliori e più importanti aggiunte all’universo cinematografico in continua espansione.

Star Wars (1977)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Uno dei film più influenti e significativi della storia del cinema, Star Wars: Una nuova speranza ha creato un’eredità senza pari e ha dato il via a uno dei più grandi franchise mediatici di tutti i tempi. Con incredibili effetti speciali e un’indimenticabile storia di ribellione contro il malvagio e oppressivo Impero, le componenti iconiche del film sono quasi troppo numerose per essere contate.

Personaggi come Han Solo e Darth Vader, invenzioni come la spada laser e una musica che continua a pervadere la cultura popolare rendono Una nuova speranza un film imperdibile per gli appassionati di fantascienza e indiscutibilmente uno dei migliori film Disney+.

Star Wars: L’Impero colpisce ancora (1980)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Decidere quale sia il miglior film di Guerre Stellari è, per molti fan, come chiedere di scegliere un figlio preferito, eppure molti concordano sul fatto che L’Impero colpisce ancora sia superiore a tutti gli altri. Seguito oscuro di Una nuova speranza, il film vede le forze sinistre di Darth Vader e dell’Impero inseguire Luke, Leia e Han attraverso la Galassia, dando vita a battute iconiche e indimenticabili rivelazioni parentali.

Il punteggio di 8,7 su IMDb del film è più alto di qualsiasi altro film del franchise secondo i voti dei fan, il che, insieme al 94% su Rotten Tomatoes, rende L’Impero colpisce ancora uno dei migliori film di qualsiasi genere su Disney+.

Correlato: 25 Serie TV da vedere su Netflix

Rogue One: Una storia di Star Wars (2016)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

L’acquisizione di Star Wars da parte della Disney ha visto una proliferazione di contenuti ambientati in una galassia molto, molto lontana, non tutti di qualità. Rogue One, tuttavia, è la prova vivente che ci sono ancora molte storie emozionanti da raccontare nell’universo di Star Wars. Prequel ambientato prima degli eventi di Una nuova speranza, Rogue One è incentrato su un’audace missione dei Ribelli per individuare i piani della Morte Nera.

Interpretato da Diego Luna, che da allora ha recitato nel suo spin-off Andor, il film ha guadagnato oltre 1 miliardo di dollari in tutto il mondo (secondo Box Office Mojo) e rimane uno dei film di Star Wars più apprezzati dalla critica.

Biancaneve e i sette nani (1937)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Uscito nel 1937, Biancaneve e i sette nani è il primo film d’animazione completo ed è giustamente considerato uno spartiacque nella storia del cinema. La storia di Biancaneve, dei sette nani, della regina cattiva e della sua ossessione di diventare la più “bella” di tutti è familiare a quasi tutti, ma l’adattamento senza tempo di Disney le conferisce una vitalità e un’attualità incredibili.

Decenni dopo, la splendida animazione e l’incantevole narrazione sono ancora valide. Senza il successo di questo film, probabilmente la Disney non sarebbe il grande studio che è oggi.

Deadpool (2016)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Dimostrando che un film a fumetti vietato ai minori basato su un personaggio della Marvel Comics poteva diventare un successo di massa, Deadpool ha fatto ciò che molti consideravano impossibile. Inoltre, ha dato a Ryan Reynolds il ruolo di supereroe che era nato per interpretare dopo fallimenti come Lanterna Verde e X-Men Origins: Wolverine.

Il film è una storia d’origine rinnovata per Deadpool e ha guadagnato 782 milioni di dollari con un budget di 58 milioni (via Box Office Mojo). Questo ha portato a un sequel di successo e all’uscita del film come uno dei primi film vietati ai minori a passare a Disney+. La Marvel sta realizzando anche un terzo film, anch’esso vietato ai minori, nell’ambito del MCU, a riprova della perdurante popolarità di Deadpool.

Hidden Figures (2016)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Basato sul romanzo di Margot Lee Shetterly, Hidden Figures è un dramma storico che si colloca meritatamente tra i migliori film Disney+. Raccontando la storia vera e ispiratrice di tre matematiche afroamericane (Taraji P. Henson, Octavia Spencer e Janelle Monae) che hanno lavorato alla NASA durante la corsa allo spazio, il film esplora la vita di tre donne estremamente significative ma spesso ignorate.

Nonostante alcune inesattezze storiche, il film è stato un successo al botteghino, è stato molto apprezzato dalla critica e ha ottenuto tre nomination agli Oscar, tra cui quella per il miglior film.

Ratatouille (2007)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Una storia di vita che funge da lettera d’amore alla cucina, Ratatouille è giustamente considerato una delle migliori storie Pixar fino ad oggi. Il film vede un topo buongustaio di nome Remy allearsi con il cameriere Linguini, senza pretese, per conquistare la cucina di un ristorante francese di alto livello. La strana premessa è il punto di partenza per una bellissima storia di creatività e dell’importanza di abbracciare il talento nei luoghi più inaspettati. Commovente ed esilarante, Ratatouille è comprensibilmente considerato un must per tutti gli appassionati di cibo e di cinema.

Pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna (2003)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Rappresentando l’inizio di uno dei più importanti franchise live-action della Disney, Pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna è ancora oggi l’apice della lunga serie. Il film introduce la storia d’amore tra il Will Turner di Orlando Bloom e l’Elizabeth Swann di Keira Knightley, due innamorati che si trovano coinvolti in una battaglia contro i pirati e la Royal Navy.

Tuttavia, il film sarà per sempre associato all’interpretazione di Johnny Depp, candidato all’Oscar, nel ruolo del melodrammatico Jack Sparrow. Oltre al divertimento dei personaggi, Pirati dei Caraibi è un puro film d’avventura che sembra un ritorno al passato, con sequenze d’azione enormi ed emozionanti.

Black Panther: Wakanda Forever (2022)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Dopo l’enorme impatto culturale di Black Panther, il sequel aveva comprensibilmente grandi aspettative. Il film ha dovuto affrontare difficoltà ancora maggiori a causa della tragica e imprevista morte della star Chadwick Boseman, che ha portato a interrogarsi sul modo migliore per onorare l’eredità dell’attore. Il fatto che il sequel si sia rivelato un degno seguito e un tributo a Boseman è una testimonianza di Ryan Coogler e del suo team. Dall’ascesa di Shuri come nuova Black Panther all’introduzione di Namor, fino all’interpretazione di Angela Bassett, nominata agli Oscar, Black Panther: Wakanda Forever è stata una degna conclusione della Fase 4 e un toccante tributo a T’Challa.

West Side Story (2021)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Il remake di un classico del cinema è un’impresa ardua per qualsiasi regista, anche per uno stimato come Steven Spielberg, ma West Side Story è un trionfo clamoroso. Il film, candidato come miglior film, segue la storia d’amore alla Romeo e Giulietta di un ex membro di una banda di strada che si innamora della sorella di uno dei suoi rivali. I fan riconosceranno le meravigliose canzoni e la tragica storia d’amore, ma Spielberg rivitalizza la narrazione con così tanta energia e bellezza che anche i fan devoti dell’originale rimarranno a bocca aperta. Per questo, West Side Story si colloca meritatamente tra i migliori film di Disney+.

Trilogia dei Guardiani della Galassia (2014-2023)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Se c’era da chiedersi se il MCU potesse mantenere il suo successo dopo The Avengers, lo studio ha risposto con forza a questa domanda con Guardiani della Galassia. Utilizzando una proprietà Marvel relativamente sconosciuta, i film hanno sorpreso molti con le loro storie di disadattati criminali che si uniscono per salvare la galassia.

Il senso dell’umorismo irriverente di James Gunn si è adattato perfettamente alle storie dei Guardiani, mentre l’iconica colonna sonora della trilogia ha conferito a tutti e tre i film un’identità distinta, risultando uno dei migliori film Disney+ e un punto di forza del MCU.

Encanto (2021)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Uno dei due film d’animazione Disney usciti nel 2021, Encanto ha già consolidato il suo status di classico dello studio. Il film segue una magica famiglia colombiana, tutti dotati di poteri tranne l’amabile disadattato Mirabel. Tuttavia, quando si verifica una tragedia e la famiglia si ritrova con i poteri che scompaiono e la casa magica che cade a pezzi, tocca a Mirabel farsi avanti e salvare la sua famiglia.

Il film non ha avuto lo stesso successo finanziario di altri film d’animazione Disney, grazie alla sua uscita anticipata su Disney+, ma ha ottenuto tre nomination agli Oscar, vincendo il premio per il miglior film d’animazione.

Spider-Man 2 (2004)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Sebbene esistano separatamente dal MCU, i film di Spider-Man della Sony rimangono un risultato significativo nel genere dei supereroi. Pur avendo tutti i loro meriti, Spider-Man 2 è senza dubbio il migliore del gruppo. Il film ha riportato Tobey Maguire nei panni dell’Uomo Ragno e Kirsten Dunst in quelli di Mary Jane Watson, ma ciò che ha fatto davvero risaltare il film è stato il cattivo.

Alfred Molina interpreta il Dottor Octopus, un uomo buono reso folle da braccia metalliche artificialmente intelligenti e dall’insaziabile desiderio di completare un progetto scientifico avventato. Il film è stato uno dei maggiori incassi del 2004 e ha ottenuto tre nomination agli Oscar, vincendone uno.

Freaky Friday (2003)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

La commedia sullo scambio di corpi Freaky Friday vede madre e figlia Tess (Jamie Lee Curtis) e Anna Coleman (Lindsay Lohan) in lotta tra loro che si svegliano abitando l’una nel corpo dell’altra. Mentre cercano di trovare un modo per tornare indietro, imparano cosa significa vivere nei panni dell’altro. Freaky Friday ha molto cuore, ma è anche incredibilmente divertente. È facile capire perché questo è il film che ha lanciato la carriera di attrice della Lohan come star dei teenager, e lei e il futuro vincitore dell’Oscar Curtis hanno una chimica scoppiettante e tempi comici fenomenali.

La serie di Indiana Jones (1981-2023)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Una delle saghe d’azione e avventura più celebri di sempre, la saga di Indiana Jones ha definito il genere per generazioni. Con Harrison Ford nei panni dell’archeologo protagonista, i film vedono sempre Indy partire per un’audace avventura in giro per il mondo per recuperare un misterioso MacGuffin di importanza storica. Durante il viaggio, il Dr. Jones deve affrontare trappole esplosive, animali pericolosi e, più spesso, nazisti. Anche se alcuni film sono più popolari di altri, l’impatto di Indiana Jones sulla cultura cinematografica nel suo complesso non può essere sopravvalutato, e l’arrivo del franchise su Disney+ è una gradita aggiunta alla lista.

Il quinto film della serie, Indiana Jones e il quadrante del destino (2023), è ora disponibile su Disney+.

Avengers: Endgame (2019)

Aggiungi unintestazione T
film da vedere su disney+

Probabilmente il film crossover più ambizioso mai tentato, Endgame ha legato oltre un decennio di storie interconnesse in un finale epico e senza esclusione di colpi. Dopo il devastante finale di Infinity War, l’ultimo film degli Avengers ha visto i sopravvissuti allo schiocco di Thanos tentare di ricostruire il mondo distrutto e persino di ripristinare ciò che era andato perduto.

Grazie a un mix di narrazione magistrale, sviluppo toccante dei personaggi e umorismo sottile, Avengers: Endgame è diventato per un certo periodo il film di maggior incasso di sempre, prima di essere superato dalla riedizione di Avatar. Tuttavia, a prescindere dai numeri, il film è un risultato sbalorditivo e uno dei migliori film Marvel e di supereroi su Disney+.

Fonte

Disney+ – Una nuova serie animata su Black Panther “Eyes of Wakanda” è in lavorazione

Disney Una nuova serie animata su Black Panther Eyes of Wakanda e in lavorazione

In un evento Marvel è stato rivelato che una nuova serie animata su Black Panther chiamata Eyes of Wakanda in uscita nel 2024 su Disney+

Black Panther è stato a dir poco un fenomeno: il film ha incassato oltre 1 miliardo di euro al botteghino mondiale e ha avuto un impatto importante sulla Fase 3 del Marvel Cinematic Universe. Negli anni successivi, e soprattutto dopo il debutto del sequel Black Panther: Wakanda Forever, i fan non vedono l’ora di tornare nel regno di Wakanda – e sembra che avranno il loro desiderio. Lunedì sera, in occasione dell’evento di presentazione della seconda stagione di What If…? è stato annunciato che è in lavorazione una nuova serie animata Marvel intitolata Eyes of Wakanda.

Correlato: 25 Serie TV da vedere su Netflix – Lista aggiornata Dicembre 2023

Al momento non sono noti altri dettagli sulla storia o annunci di casting per Eyes of Wakanda. La serie animata dovrebbe debuttare nel 2024, insieme alle altre serie animate Marvel X-Men ’97 e Spider-Man: Freshman Year.

Nel corso degli anni si è parlato della possibilità di trasferire il mondo di Black Panther su Disney+, e alcuni rapporti indicavano che era in cantiere una serie sul Regno di Wakanda. L’anno scorso, il produttore Nate Moore ha lasciato intendere che il lavoro su Wakanda Forever stava ostacolando la serie live-action, quindi sarà interessante vedere se qualcuno di questi concetti verrà rielaborato in Eyes of Wakanda.

Correlato: House of the Dragon 2 annuncia sei nuovi membri del cast

“A causa della quantità di tempo e di attenzione che è stata dedicata a questo film e, francamente, allo show di Ironheart, probabilmente non è così avanzato come la gente vorrebbe, ma ci sono sicuramente grandi idee di cui stiamo ancora parlando con Ryan. Quindi, vedremo fino a che punto riusciremo ad arrivare”, ha spiegato Moore a Collider.

Fonte

Dragons of Wonderhatch – Nuovo trailer per la serie anime e live-action

Dragons of Wonderhatch Nuovo trailer per la serie anime e live action

La Disney ha rilasciato un nuovo trailer per “Dragons of Wonderhatch”, la serie di prossima uscita che fonde anime e live-action!

Disney+ e Kodansha stanno collaborando a una serie che fonde elementi anime e live-action, e adesso possiamo dare una nuova occhiata a cosa aspettarci da Dragons of Wonderhatch grazie a un nuovo trailer.

La serie, uno dei tanti progetti legati alla collaborazione Disney – Kodansha, è stata annunciata per la prima volta l’anno scorso, ma sarà un prodotto completamente diverso da quello che il pubblico si aspettava. Si tratterà infatti di una serie live-action che presenterà anche segmenti interamente animati.

Simile: 10 dei migliori anime da vedere su Netflix

In Dragons of Wonderhatch, una ragazza del mondo reale di nome Nagi (Sena Nakajima) incontra un ragazzo di un altro mondo di nome Tyme (Daiken Okudara). Il mondo “anime” di Tyme, dove persone e draghi lavorano insieme, sta cominciando a entrare in contatto col mondo “live-action” di Nagi.

Dragons of Wonderhatch uscirà in Giappone su Disney+ il 20 dicembre, ma non si sa ancora se e quando uscirà in Italia. Kentaro Hagiwara è il regista delle parti live-action della serie, mentre Takashi Otsuka si occupa della regia delle parti anime (prodotte dalla Production I.G.).

Simile: Dandadan – Un anime sul famoso manga è in lavorazione presso Science Saru

Posuka Demizu, artista di The Promised Neverland, ha contribuito allo sviluppo del mondo e del design dei personaggi della serie, mentre Kyota Fujimoto, Takamasa Oe e Anna Kawahara hanno scritto le sceneggiature.

Anche il cast di Dragons of Wonderhatch è diviso tra la parte live-action e quella anime della serie. Tra i protagonisti figurano Sena Nakajima nel ruolo di Nagi, Daiken Okudaira nel ruolo di Tyme, Yoshito Emmanuelle nel ruolo di Son, Mackenyu nel ruolo di Akuta, Kenjiro Tsuda nel ruolo di Gyro.

Simile: 15 anime da guardare se vi è piaciuto One Piece

Vedremo inoltre Shunsuke Takeuchi nel il ruolo di Gafin, Rena Tanaka nel ruolo di Hana. Masaki Miura nel ruolo di Taichi, Riko Narumi nel ruolo di Ayana Nijisaki, SUMIRE nel ruolo di Saira. Yu Shimamura nel ruolo di Kate, Kenta Miyake nel ruolo di Byce, Jun Fukuyama nel ruolo di Gatz e Shimba Tsuchiya nel ruolo di Maul.

Fonte