20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente

Non tutti i fan degli anime hanno tempo per serie enormi come One Piece e questi sono 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente. La lunghezza di alcune delle…

dei migliori anime brevi da vedere assolutamente

Non tutti i fan degli anime hanno tempo per serie enormi come One Piece e questi sono 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente.

La lunghezza di alcune delle serie anime più famose può essere un po’ un ostacolo per i nuovi arrivati. Gli amici possono consigliare con entusiasmo Naruto, One Piece o Hunter x Hunter, ma queste serie, per quanto classiche, hanno centinaia di episodi, il che le rende a dir poco impegnative. Questi sono 20 dei migliori anime brevi da vedere assolutamente.

Correlato: I 25 MIGLIORI ANIME DI SEMPRE DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Forse uno spettatore è alle prime armi con gli anime e non è sicuro di voler dedicare così tanto tempo a una singola serie, o forse è un fan di lunga data che semplicemente non ha il tempo o la pazienza di sorbirsi altri 70 episodi fino a raggiungere finalmente l’arco narrativo di cui i suoi amici continuano ad andare matti. Fortunatamente per chi ha poco tempo a disposizione, gli anime hanno un sacco di eccellenti serie brevi che non sono frenate dalla loro lunghezza, ma che arrivano a 13 episodi o meno. Ci sono un sacco di ottime serie brevi di anime in circolazione.

Bloom Into You (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Questa breve serie anime segue l’adolescente Yuu Koito mentre attraversa un periodo di scoperta personale. Ama le storie d’amore, ma quando un ragazzo le confessa i suoi sentimenti per lei, non prova l’eccitazione che si aspetta e deve capire perché. Come scopre alla fine, dopo aver chiesto aiuto a un’altra studentessa, il motivo potrebbe essere che non è affatto interessata ai ragazzi.

È raro che le storie d’amore siano incentrate su relazioni dello stesso sesso, ma Bloom Into You lo fa in una storia di crescita che è dolce e divertente. Con soli 13 episodi, non è affrettato e non sembra nemmeno incompiuto, cosa che può essere rara negli anime romantici.

Odd Taxi (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Sia uno slice of life che un crime anime, Odd Taxi è piuttosto affascinante. I protagonisti sono animali antropomorfi e il personaggio principale è un tricheco che guida un taxi. La sua storia si snoda attraverso una serie di passeggeri eccentrici, ma alla fine è incentrata sul suo legame con il caso di una persona scomparsa.

Hiroshi Odokawa può essere schietto e un po’ eccentrico, ma la sua vita viene completamente stravolta quando sia la polizia che i membri della yakuza si mettono sulle sue tracce. C’è così tanto da apprezzare in questa serie, sia per i diversi passeggeri del taxi che per il mistero generale, che i fan potrebbero volerla guardare due volte.

Katanagatari (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Adattamento di una light novel di Nisio Isin (famoso per Bakemonogatari), Katanagatari racconta la storia di una donna ambiziosa e del suo guardiano guerriero un po’ ottuso, in missione attraverso il Giappone per raccogliere 12 lame leggendarie. Katanagatari è un gioco da non perdere, caratterizzato da un design dei personaggi di grande effetto, da un’animazione eccezionale e da dialoghi coinvolgenti.

Un’avvertenza è che, sebbene ci siano solo una dozzina di episodi, ognuno ha una durata di quarantacinque minuti, il che significa che Katanagatari richiede un po’ di tempo rispetto ad altre serie anime a stagione unica.

The Yakuza’s Guide To Babysitting (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Alcuni dei migliori anime brevi nascono dalle situazioni inaspettate in cui si trovano i personaggi. Pensate a Kindergarten Cop. O anche a The Odd Couple. Entrambi sono paragoni azzeccati per questo anime, a patto che lo spettatore sappia che la babysitter protagonista è un individuo estremamente violento.

La storia segue un membro della yakuza il cui capo pensa che non sappia tenere a freno le sue tendenze più oscure. La soluzione è quella di fargli fare da babysitter alla giovane figlia del capo, il che sembra un po’ esagerato, ma rende la storia divertente e drammatica. Dopo tutto, uno yakuza senza freni incaricato di gestire le responsabilità quotidiane della bambina di sette anni del suo capo è destinato a diventare una commedia esilarante.

Puella Magi Madoka Magica (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Quando si consiglia Madoka, è meglio non dire molto al riguardo, se non che bisogna seguirla almeno fino al quarto episodio. Madoka sfida il genere in una serie di modi estremamente interessanti, che però non si rivelano fino a quando lo spettatore non si è ambientato un po’ nella serie.

Sebbene Madoka funzioni in modo eccellente come serie autonoma di dodici episodi, esistono anche numerosi sequel e storie collaterali sotto forma di film e altri adattamenti. I fan considerano alcuni di questi episodi come una visione imprescindibile, quindi chi vuole saperne di più può continuare felicemente dopo aver terminato la serie originale.

Correlato: 20 DEI MIGLIORI ANIME DA VEDERE PER COMINCIARE

Violet Evergarden (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Ispirata a una light novel pubblicata originariamente nel 2015, Violet Evergarden è un’esplorazione del significato dell’amore. È toccante ed emozionante osservare un personaggio che non capisce l’amore e che lentamente si rende conto di come questo influisca sul mondo – e su di lei.

La protagonista lavora come trascrittrice dopo essere stata soldato in guerra. Quando le ultime parole del suo mentore sono “Ti amo”, cerca di capirle e intraprende un viaggio in cui racconta le storie di altre persone alla ricerca di risposte. L’anime originale è composto da 13 episodi, ma ha generato anche due film negli anni successivi alla sua uscita, il che lo rende un po’ più lungo da guardare rispetto ad altri anime brevi qui presenti, se i fan vogliono avere un quadro completo.

No Game No Life (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

No Game No Life ha come protagonisti i Blank, un duo di giocatori d’élite di nome Sora e Shiro che trascorrono gran parte del loro tempo online a causa del loro status di emarginati sociali. Dopo aver sconfitto il dio Tet in una partita a scacchi, vengono trasportati in un nuovo regno conosciuto come Disboard e devono conquistare i vari regni della terra per poter affrontare nuovamente Tet.

Sebbene No Game No Life possa sembrare una serie Isekai relativamente standard, è rafforzata da una grafica al neon sgargiante e da una direzione artistica impeccabile. Anche se al momento la serie comprende solo dodici episodi, da tempo circolano voci di una seconda stagione.

Gunbuster & Diebuster (6 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Top wo Nerae! Gunbuster del 1988 è notevole per essere un’opera prima del venerabile Studio Gainax, produttore di una serie di classici come Neon Genesis Evangelion e Tengen Toppa Gurren Lagann. Da notare anche che Gunbuster è il debutto alla regia di Hideaki Anno, la mente di Evangelion. In parte montaggio di addestramento anni ’80 e in parte storia di guerra sugli orrori del tempo relativistico durante i viaggi nello spazio, Gunbuster merita la sua reputazione di classico.

Gunbuster ha anche un sequel più recente, anch’esso di 6 episodi, Diebuster del 2004. Sebbene sia un po’ controverso rispetto al suo predecessore per la sua presentazione e il suo tono selvaggiamente diversi, le due storie sono comunque parti di un insieme e meritano di essere considerate per i loro meriti e in relazione l’una all’altra.

Yuri!!! On Ice (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Molti anime incentrati sullo sport sono incentrati sulla squadra. C’è un grande insieme di personaggi che devono imparare cosa significa essere una squadra. Yuri è invece incentrato su un importante pattinatore artistico che si ritrova a soffrire dopo una sconfitta pesante e su un campione mondiale di pattinaggio artistico che si offre di aiutarlo. I due trovano l’uno nell’altro, esattamente ciò di cui hanno bisogno quando non sono sicuri di dove le loro strade dovrebbero portarli.

L’anime si è rivelato così popolare che, a più di sei anni dalla messa in onda originale, i fan chiedono ancora a gran voce una seconda stagione. Sebbene sia in produzione un film, non è ancora stata fissata una data di uscita ufficiale, quindi questo è un anime che lascerà spazio al pubblico per continuare a speculare su ciò che accadrà in seguito.

FLCL (6 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Combinando uno stile visivo stravagante con scenografie selvagge e un’animazione eccellente, FLCL (o Fooly Cooly) è uno degli OVA più apprezzati dello Studio Gainax. Naota è un ragazzo normale che vive in una città normale, fino a quando una donna proveniente dallo spazio lo colpisce in faccia con una chitarra e gli fa spuntare un robot da combattimento dalla fronte.

Sebbene la sua presentazione e i suoi concetti possano risultare bizzarri a prima vista, FLCL è in realtà un’esplorazione sorprendentemente matura del passaggio all’età adulta e di come dovrebbe essere l’età adulta una volta che ci si arriva. Si tratta di un classico anime a stagione unica e di soli sei episodi, quindi non c’è un buon motivo per non guardarlo.

Correlato: I 10 MIGLIORI ANIME HORROR SECONDO IMDB

Kaiba (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Non lasciatevi ingannare dall’estetica decisamente semplice e disarmante di Kaiba: si tratta di una serie che non ha paura di avventurarsi nel territorio dell’oscurità e della tragedia. I personaggi della serie vivono in un mondo in cui i ricordi possono essere immagazzinati in speciali chip, consentendo la vita eterna a pochi eletti. Il protagonista si risveglia senza ricordi, l’unico oggetto in suo possesso è un medaglione con la foto di una donna, e da lì in poi le cose degenerano.

Toccando il ruolo della memoria nella natura dell’essere e le divisioni di classe e i conflitti che creano, Kaiba è tanto visivamente inventivo quanto tematicamente coinvolgente.

Tatami Galaxy (11 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

I fan del genere romantico, della vita universitaria e dell’incubo temporale esistenziale non guardino oltre: Tatami Galaxy ha tutto ciò che serve. Diretto dal visionario veterano del settore Masaaki Yuasa – regista, tra l’altro, di Devilman Crybaby – Tatami Galaxy è amato dai fan degli anime di tutto il mondo per l’estetica unica, il tono divertente e la struttura memorabile.

È una serie piuttosto strana, anche se nel modo migliore possibile. L’anime segue uno studente universitario perdutamente innamorato e un maligno ragazzo-demone che vuole ostacolarlo in ogni modo. Il ragazzo è anche intrappolato in un loop temporale che si ripete all’infinito, il che complica le cose, ma è anche una parte importante del motivo per cui la struttura della serie è così interessante.

Erased (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Adattamento in dodici episodi del manga omonimo del 2016, Erased è stato diretto dal peso massimo dell’industria Tomohiko Ito, noto soprattutto per il suo lavoro su serie come Sword Art Online e Death Note. La storia è incentrata su Satoru Fujinuma, un uomo con poteri premonitori, che viene proiettato diciotto anni nel passato per impedire un omicidio.

Di concezione elevata e cerebrale, Erased è un thriller psicologico di alto livello che gli appassionati di anime devono assolutamente vedere. Inoltre, con solo una dozzina di episodi, i fan non dovranno aspettare troppo a lungo per venire a capo dei numerosi misteri della serie. È una serie anime breve che si muove ad un ritmo elevato.

A Place Further Than The Universe (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Quattro liceali perseguono un obiettivo apparentemente impossibile con grande determinazione in A Place Further Than The Universe, dove il “luogo” in questione è l’Antartide. Nonostante l’impostazione apparentemente stravagante dell’anime, le lotte procedurali che i personaggi devono affrontare sono estremamente realistiche, rendendo la serie credibile e avvincente.

Anche vedere i personaggi svilupparsi individualmente e come gruppo è una gioia; in soli dodici episodi, il pubblico arriva a conoscerli eccezionalmente bene, e un climax carico di emozioni suggella un anime stimolante ed edificante.

Death Parade (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Dopo la morte, le anime arrivano in un salone purgatoriale e vengono fatte gareggiare in giochi come freccette, biliardo e bowling mentre il loro comportamento viene osservato di nascosto. Al termine del gioco, le anime ritenute meritevoli si reincarnano, mentre quelle indegne vengono inviate in un luogo noto come il Vuoto.

Una sorta di serie antologica, il tono e i personaggi chiave cambiano nel corso di questa breve serie anime, anche se l’atmosfera ultraterrena rimane costante. Si tratta di un’uscita surreale e, a volte, inquietante o addirittura orrorifica, ma la sua eccellente presentazione e la sua premessa stimolante ne fanno un’opera da vedere per gli appassionati di anime di tutti i tipi.

Sora No Woto (12 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Ambientato in un mondo in lento declino, cinque giovani soldati presidiano un fortino in una città lontana, alla fine di un conflitto catastrofico. Sora no Woto è sicuramente la storia di guerra più pacifica degli anime e la serie si accontenta di concentrarsi sulle esperienze quotidiane del suo cast principale, conferendogli una sorta di tono da slice-of-life.

C’è però un sottofondo di malinconia. I retroscena di questo mondo sono oscuri e si ha la sensazione che forze più grandi dei personaggi dello show siano intenzionate a portare il pianeta sempre più vicino alla sua fine. Tuttavia, lo show trova la bellezza in un’ambientazione del genere, sottolineando che, sebbene possa essere un mondo di grande tristezza, ci sono ancora cose in esso che vale la pena proteggere.

Anohana (11 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Anohana riguarda Jinta Yadomi, un giovane isolato che è perseguitato da una tragedia avvenuta nel suo passato. Un giorno, Menma, il fantasma di una sua vecchia amica, ritorna e gli chiede di esaudire il suo ultimo desiderio per poter passare all’aldilà. Jinta si riunisce quindi al suo vecchio gruppo di amici per scoprire cosa bisogna fare per placare Menma.

Avvincente e fortemente emotivo, Anohana è un anime da non perdere per chi ama gli anime strappalacrime. Tanto breve quanto toccante, Anohana rimarrà con gli spettatori per molto tempo dopo i titoli di coda dell’undicesimo episodio.

Correlato: I 10 COMBATTIMENTI ANIME VISIVAMENTE PIÙ SPETTACOLARI

Haibane Renmei (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Una delle opere più profondamente immaginative di sempre, Haibane Renmei racconta la storia di una giovane ragazza senza ricordi del suo passato, nata come un essere chiamato “Haibane” in un mondo sconosciuto. La serie segue la protagonista, Rakka, mentre impara a conoscere meglio i suoi compagni Haibane e i misteri che sembrano pervadere questo nuovo mondo.

La forza di Haibane Renmei sta nella sua sottigliezza, e può essere difficile spiegare cosa renda la serie così grande senza rivelare troppo. Tuttavia, anche se si tratta di una serie lenta, la fissazione dello show sui conflitti interni del cast produce alcuni personaggi eccezionalmente ricchi di sfumature. Se a ciò si aggiunge un’ambientazione avvincente e unica, Haibane Renmei diventa un appuntamento imperdibile.

Paranoia Agent (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Implacabilmente strano e a volte difficile da seguire, Paranoia Agent è spesso acclamato come uno dei migliori anime horror di tutti i tempi. La serie riguarda principalmente una serie di attacchi perpetrati da un misterioso ragazzo con una mazza da baseball, soprannominato Lil’ Slugger, ed esplora le storie delle varie vittime dell’aggressore e degli agenti di polizia incaricati di rintracciarlo.

Passando continuamente da un personaggio all’altro, da un concetto all’altro e a volte anche da un genere all’altro, Paranoia Agent racchiude un bel po’ di cose in una breve stagione. Probabilmente non attirerà coloro che non sono già predisposti ai contenuti horror, ma i fan di Elfen Lied o Serial Experiments Lain potrebbero apprezzarlo.

Serial Experiments Lain (13 episodi)

Progetto senza titolo
migliori anime brevi

Serial Experiments Lain è un anime sconvolgente sulla tecnologia, la connettività e, in particolare, l’alienazione che può essere causata dalla crescente interconnessione della razza umana attraverso la tecnologia. Una delle cose più assurde è che è stato prodotto nel 1998, il che lo rende molto in anticipo sui tempi in termini di previsione dell’impatto di Internet sugli esseri umani come specie.

Attenzione, però: la presentazione e la storia di Lain sono avvolte da immagini volutamente opache. Si tratta di uno degli anime più strani in circolazione e sembra essere estremamente interessato a stravolgere qualsiasi pretesa di raccontare una “storia normale”. Le domande sono lasciate senza risposta, le immagini sono aperte, e lo spettatore è invitato a trarre le proprie conclusioni da questo tecno-thriller incasinato.

Fonte

Lunargim

Lunargim

Ciao a tutti! Sono Lunargim e sono un appassionato di tutta la cultura pop! In particolare sono un accanito videogiocatore e lettore di manga. Videogiochi preferiti: Team Fortress 2, Omori, Outer Wilds, Darkest Dungeon, Lisa. (Lo so sono tanti non so decidermi) Manga preferiti: Berserk, I Am A Hero e Buonanotte PunPun.

Forse ti potrebbe interessare

Tutti i Final Fantasy spiegati brevemente

Tutti i Final Fantasy spiegati brevemente

persona reloaded recensione popspace

Persona 3 Reload: la Recensione

PS PRO – Cosa sappiamo

PS5 PRO – Cosa sappiamo fino ad ora? Nulla.

[Recensione] The Last of Us Parte II

The Last of Us Parte II Remastered: il dramma di Ellie ed Abby fa ritorno su PS5 [Recensione]

Persona Reload Reload Sembra che il gioco ricevera i contenuti aggiuntivi di P FES

Persona 3 Reload- Sembra che il gioco riceverà i contenuti aggiuntivi di P3 FES

Pokemon Legends Z A Nuovo gioco annunciato in uscita nel

Pokémon Legends: Z-A – Nuovo gioco annunciato in uscita nel 2025

Dragon Ball FighterZ Il gioco ha una data di uscita su PS e Xbox Serie XS

Dragon Ball FighterZ – Il gioco ha una data di uscita su PS5 e Xbox Serie X|S

Playstation Plus Rivelati i nuovi giochi gratuiti di marzo

Playstation Plus – Rivelati i nuovi giochi gratuiti di marzo 2024

FilmWesAnderson

La mia Top 5 film di Wes Anderson

logo white mobile

PopSpace.it è una finestra su tutto il mondo dell’intrattenimento moderno; ogni giorno troviamo e raccontiamo le notizie del mondo Gaming, dell’Informatica, le Serie Tv e i film del momento, i manga, gli anime e il mondo del fumetto.

Popspace.it – Tutti i diritti sono riservati. Designed and Developed by BadBrainStudio