The Witcher – De Barra accenna alla possibilità di altri spinoff della serie

The Witcher De Barra accenna alla possibilita di altri spinoff della serie

Lo showrunner di The Witcher: Blood Origin, Declan De Barra, ha annunciato la possibilità di altri progetti spinoff standalone della serie

Lo showrunner di The Witcher: Blood Origin, Declan De Barra ha accennato alla possibilità di altri spinoff di The Witcher ambientati nell’universo in continua espansione di Netflix. Ambientato 1.200 anni prima degli eventi della serie principale, The Witcher: Blood Origin ripercorre gli eventi che hanno portato al cambiamento del mondo conosciuto come Congiunzione delle Sfere e alla creazione del primo Witcher. Pubblicata da Netflix il giorno di Natale, la serie include attori del calibro di Sophia Brown, Michelle Yeoh e Minnie Driver, e presenta anche la star della serie principale Joey Batey nel ruolo del bardo Jaskier, amato dai fan.

Correlato: Netflix – Henry Cavill lascerà The Witcher nella stagione 4

Quest’ultima mini serie di quattro episodi è il secondo spinoff ambientato nell’universo di The Witcher dopo il film d’animazione del 2021 The Witcher: Nightmare of the Wolf. Con una grande quantità di materiale di partenza a disposizione, De Barra ha recentemente accennato alla possibilità che seguano altri spinoff di The Witcher. Parlando con RadioTimes.com, lo showrunner ha elogiato il romanziere originale Andrzej Sapkowski come “il re della storia chiusa” e il ricco arazzo del suo mondo fantastico. Ha anche parlato dei vantaggi di realizzare i vari spinoff stand-alone ambientati nel suo mondo, suggerendo che “dipingono un altro lato di questo mondo e lo espandono verso l’esterno”. Date un’occhiata ai suoi commenti completi qui sotto:

Sapkowski è il re delle storie chiuse, più leggiamo dei suoi libri, più ampio è l’arazzo del mondo. Quindi questo è il vantaggio di fare tutti questi libri: possono essere pezzi a sé stanti, ma dipingono un altro lato di questo mondo e lo espandono verso l’esterno. È questa la parte divertente.

Correlato: The Witcher 3 – Nuovi membri del cast

Con The Witcher: Blood Origin attualmente disponibile su Netflix, i fan del franchise sono in attesa di vedere Henry Cavill tornare a vestire i panni di Geralt di Rivia per il suo ultimo ruolo prima di passare il testimone a Liam Hemsworth per la quarta stagione. Sebbene non sia ancora stata annunciata una data di uscita specifica per la terza stagione di The Witcher, Netflix ha confermato che verrà rilasciata nell’estate del 2023. La showrunner della serie principale Lauren S. Hissrich ha confermato che la prossima stagione darà a Cavill “il commiato più eroico che potessimo avere”.

Anche se resta da vedere quanto successo continuerà ad avere The Witcher una volta che Hemsworth avrà assunto il ruolo di Geralt, Netflix sembra comunque intenzionata a rafforzare il proprio investimento nel franchise in crescita. All’evento per i fan TUDUM dello scorso anno, lo streamer ha annunciato i piani per un secondo film d’animazione dopo The Witcher: Nightmare of the Wolf, oltre a una nuova serie per famiglie ambientata nello stesso mondo. Tuttavia, da quando sono stati annunciati per la prima volta, più di un anno fa, non sono stati forniti ulteriori dettagli su entrambi i progetti.

Correlato: CD Projekt Red – The Witcher Remake sarà open-world

Oltre a questi annunci ufficiali, è circolata anche la voce che una nuova serie spinoff sarà incentrata sul gruppo di disadattati e criminali nilfgaardiani noti come I Ratti. Nei libri di Sapkowski, i Rats sono presenti nella storia di Ciri, che si unisce ai loro ranghi per un po’, ed è già stato annunciato che i Rats saranno effettivamente presenti nella terza stagione di The Witcher. Qualunque sia il futuro dei vari progetti spinoff di The Witcher, sembra improbabile che The Witcher: Blood Origin sarà l’ultima opera indipendente ambientata nel mondo del Continente.

Fonte

Picture of Lunargim
Lunargim
Ciao a tutti! Sono Lunargim e sono un appassionato di tutta la cultura pop! In particolare sono un accanito videogiocatore e lettore di manga. Videogiochi preferiti: Team Fortress 2, Omori, Outer Wilds, Darkest Dungeon, Lisa. (Lo so sono tanti non so decidermi) Manga preferiti: Berserk, I Am A Hero e Buonanotte PunPun.
Forse ti potrebbe interessare

Articoli più popolari